Stampa la pagina Condividi su Google Condividi su Twitter Condividi su Facebook Compiti

Il Presidio della Qualità è l’organo che sovrintende all’efficace attuazione delle politiche di Ateneo per la qualità, attraverso il monitoraggio costante delle attività e degli indicatori e la raccolta e la gestione delle informazioni, nell’ambito della didattica, della ricerca e della terza missione.

Il Presidio della Qualità è responsabile dell’Assicurazione della Qualità (AQ) dell’Ateneo. Il Presidio della Qualità, in particolare:

  • promuove la diffusione della cultura della qualità nell’Ateneo;
  • supporta gli organi di governo dell’Ateneo, fornendo dati e informazioni, sulle politiche inerenti il miglioramento della qualità delle attività formative e di ricerca;
  • funge da raccordo fra le strutture nelle attività di monitoraggio della qualità della didattica, della ricerca e della terza missione; raccoglie e gestisce l’insieme dei dati derivanti dal monitoraggio degli indicatori, sia qualitativi che quantitativi, curandone l’opportuna diffusione all’interno dell’Ateneo;
  • assicura il corretto e continuo flusso informativo e documentale tra gli attori del sistema di AQ di Ateneo;
  • cura i rapporti con eventuali valutatori esterni.

Il Presidio della Qualità è composto da personale docente e tecnico amministrativo in grado di garantire le competenze necessarie a soddisfare le finalità dell’AQ dell’Ateneo. I componenti del Presidio sono nominati con decreto del Rettore, che ne individua anche il Presidente, il quale non può essere membro del Nucleo di valutazione o Presidente di Corso di studio. Il mandato dei componenti ha durata triennale ed è rinnovabile per una sola volta.

[Ultima modifica: venerdì 1 giugno 2018]