Stampa la pagina Condividi su Google Condividi su Twitter Condividi su Facebook Rinuncia agli Studi

Lo studente ha facoltà di rinunciare in qualsiasi momento agli studi intrapresi.

La rinuncia è irrevocabile e lo studente deve manifestare la sua volontà presentando necessariamente la domanda di rinuncia agli studi. Nel caso di rinuncia agli studi lo studente è tenuto a versare l’intero importo di tasse e contributi oltre a pagare la tassa di rinuncia. La mancata osservanza di questa norma preclude l’iscrizione a qualsiasi corso di studi.

Gli studenti che intendono iscriversi, successivamente alla rinuncia, sono tenuti:

  • alla regolarizzazione della posizione contributiva dell’ultima carriera attiva;
  • al versamento di un contributo fisso di 250 euro;
  • al versamento delle tasse e dei contributi per l’anno accademico di iscrizione.

[Ultima modifica: mercoledì 30 novembre 2016]