Stampa la pagina Condividi su Google Condividi su Twitter Condividi su Facebook Finanziamenti internazionali

L’Unione Europea fornisce supporto alla ricerca e allo sviluppo tecnologico attraverso una gamma diversificata di iniziative, cui si aggiungono i finanziamenti erogati da altri enti internazionali.

In particolare, il principale strumento con cui l’Unione europea finanzia la ricerca in Europa sono i Programmi Quadro: dopo il Settimo Programma Quadro (7PQ), avviato nel 2007 e operativo fino al 2013, è attualmente in vigore  il programma relativo al periodo 2014-2020, denominato Horizon 2020 (H2020), che unifica in un unico strumento finanziario tre programmi precedenti (2007-2013) finalizzati a supportare la ricerca, l’innovazione e lo sviluppo tecnologico: il Settimo Programma Quadro (7PQ), il Programma Quadro per la Competitività e l’Innovazione (CIP) e l’Istituto Europeo di Innovazione e Tecnologia (EIT). 

Durata dei progetti, scadenza dei bandi e beneficiari dei fondi variano in base al tipo di finanziamento.

Il Settore ricerca, tramite l’Ufficio Progetti competitivi, assiste i ricercatori nell’individuazione delle opportunità di finanziamento e nella presentazione delle proposte e supporta la gestione e la rendicontazione dei progetti finanziati. Promuove inoltre, anche attraverso la collaborazione con APRE - Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea (cui l’Università è associata), iniziative di formazione e aggiornamento sugli schemi di finanziamento internazionale o su specifici bandi.

Informazioni generali sui risultati dei progetti di ricerca finanziati dall’UE sono reperibili sul portale CORDIS.

I bandi aperti sono ricercabili attraverso il Participant Portal


[Ultima modifica: venerdì 9 giugno 2017]