Stampa la pagina Condividi su Google Condividi su Twitter Condividi su Facebook Tirocini Curriculari

Il tirocinio curriculare, è un periodo di formazione in azienda che offre allo studente l'occasione per un primo approccio con il mondo del lavoro in vista di future scelte occupazionali. Inoltre, l'attività di tirocinio permette allo studente di acquisire, secondo il proprio piano delle attività formative (PAF), i crediti formativi universitari (CFU) grazie ai quali raggiungere il titolo di studio ed una professionalità "aziendale" da poter spendere opportunamente sul mercato del lavoro.
Per accedere ai tirocini è necessario aver conseguito almeno 120 CFU sulla laurea di primo livello e almeno 50 sulla laurea di secondo livello. Inoltre, il tirocinio deve essere svolto nell'anno di corso previsto nel piano delle attività formative dello studente.
La durata del tirocinio è determinata dall'impegno necessario a conseguire i CFU previsti dai singoli corsi di studio. Le ore previste per il tirocinio devono essere svolte nel periodo compreso tra la data di inizio e la data di fine tirocinio.
Non è previsto un numero minimo di ore da svolgere giornalmente presso la struttura ospitante mentre il limite massimo è di 8 ore. Il tirocinio non costituisce in alcun modo un rapporto di lavoro e non vincola pertanto le imprese ad alcun obbligo di assunzione nel corso o al termine del tirocinio.

Riferimenti normativi: D. M. 142 del 25 marzo 1998, D.M. 196 del 24 giugno 1997 e D.P.R. 138 del 13 agosto 2011 (file pdf, scarica/visualizza) .

Dov'è possibile svolgere il tirocinio? Può essere svolto sia presso aziende/enti che abbiano una convenzione con l'Università di Cassino e del Lazio Meridionale, sia presso i laboratori di ricerca dell'Area di Ingegneria.
Qualora un'azienda presso la quale svolgere il tirocinio non fosse convenzionata, è necessario che stipuli una convenzione con l'Ateneo. La convenzione è un documento contrattuale attinente alle prescrizioni ed agli obblighi per lo svolgimento di tirocini da parte degli studenti presso i soggetti ospitanti, la cui durata è annuale con rinnovo automatico salvo disdetta. La convenzione per tirocini deve essere stipulata secondo gli appositi moduli reperibili al seguente link:

CLICCA QUI

La struttura ospitante dovrà sottoscrivere due copie del modulo di convenzione e compilare la scheda anagrafica da restituire all'Ufficio Tirocini:
scheda anagrafica soggetto ospitante azienda (file pdf, scarica/visualizza)

scheda anagrafica soggetto ospitante ente (file pdf, scarica/visualizza)

scheda anagrafica soggetto ospitante libero professionista (file pdf, scarica/visualizza)

scheda anagrafica soggetto ospitante istituto scolastico (file pdf, scarica/visualizza)

Il convenzionamento di una nuova struttura viene curato dall'Ufficio Tirocini dell'Area didattica di Ingegneria e deve perfezionarsi prima dell'inizio delle attività di tirocinio.
Precise disposizioni di legge determinano il limite numerico dei tirocinanti ospitabili contemporaneamente in tirocinio formativo e di orientamento (vedi D.M. 142 del 25 marzo 1998).

La scelta della struttura dove svolgere il tirocinio può avvenire: per iniziativa del tirocinante e per iniziativa della struttura interessata ad accogliere tirocinanti, mediante offerta di tirocinio da trasmettere all'ufficio tirocini o contatto diretto con il tirocinante; per iniziativa di un ricercatore, docente, etc.
L'Università garantisce la copertura assicurativa dei tirocinanti presso le strutture convenzionate contro gli infortuni sul lavoro che dovessero subire durante lo svolgimento del tirocinio, nonché con assicurazione per responsabilità civile per i danni che dovessero involontariamente causare a terzi (persone/cose) durante l'effettuazione delle predette attività, presso compagnie assicurative operanti nel settore.
Cosa fare prima di iniziare il tirocinio? Prima di iniziare il tirocinio lo studente dovrà recarsi presso il proprio ufficio tirocini per provvedere ad una serie di adempimenti che, in maniera sintetica, vengono di seguito indicati:
1. compilazione del modulo di richiesta di assegnazione del tirocinio (file pdf, scarica/visualizza) (per i CdL di Ingegneria Elettrica, Gestionale, Meccanica e Informatica e telecomunicazioni) modulo di richiesta di assegnazione del tirocinio(file pdf, scarica/visualizza) (per i CdL di Ingegneria Civile e Ambiente e Territorio).
2. compilazione di n. 2 (due) originali del progetto formativo e di orientamento: MODULO PROGETTO FORMATIVO (compilabile) .
Il progetto formativo e di orientamento è il documento che definisce i contenuti, i tempi, la sede di svolgimento e i nominativi di studente e tutors del singolo tirocinio. Esso nasce dalla collaborazione tra l'Università e il Soggetto ospitante. Gli obiettivi didattici vengono concordati tra i tre soggetti interessati (tirocinante, Università, struttura ospitante). Il progetto formativo e di orientamento, per essere convalidato, deve essere firmato da: un responsabile della struttura ospitante; i tutors (universitario e aziendale); il tirocinante; il Direttore di Dipartimento competente. 
IMPORTANTE
Le due copie del progetto formativo, firmate dal tirocinante, dai tutors e dal responsabile della struttura ospitante, devono essere consegnate all'Ufficio Tirocini per far apporre la firma del Direttore del Dipartimento.

E' possibile prorogare il tirocinio? Il tirocinio non ancora concluso può essere prorogato presentando apposito modulo (già sottoscritto dallo studente e dal tutor aziendale; la firma del tutor universitario viene acquisita a cura dell'ufficio tirocini dell'Area didattica) all'ufficio tirocini dell'Area didattica almeno 10 giorni prima del termine del tirocinio indicato sul progetto formativo modulo richiesta proroga tirocinio (file pdf, scarica/visualizza)

Conclusione anticipata del tirocinio. In caso di conclusione anticipata delle attività di tirocinio rispetto alla data indicata sul progetto formativo, la struttura ospitante è tenuta a comunicarlo all'Ufficio Tirocini di Area didattica, utilizzando apposito modulo modulo richiesta interruzione anticipata di tirocinio (file pdf, scarica/visualizza)

Cosa fare al termine del tirocinio? Prima di lasciare la struttura ospitante lo studente deve farsi rilasciare l'attestato di fine tirocinio (file pdf, scarica/visualizza) in cui saranno indicati i dati del tirocinio, le attività svolte e una valutazione sintetica da parte del tutor aziendale.
Lo studente deve inoltre compilare e farsi carico di far compilare i seguenti questionari:
 
questionario per lo studente (link al relativo file.pdf)
questionario per l’azienda/ente ospitante (link al relativo file.pdf)
questionario per il tutor accademico (link al relativo file.pdf)
 
Gli studenti dei Corsi di Laurea in Ingegneria Civile e Ambiente e Territorio devono, inoltre, redigere una relazione sull'attività svolta da consegnare al proprio tutor universitario.
Il tutor universitario provvederà a certificare con apposito verbale d'esame l'idoneità e quindi il conseguimento da parte dello studente dei crediti previsti per le attività di tirocinio.
Tale verbale dovrà essere inviato alla Segreteria Didattica unitamente all'attestato di fine tirocinio ed ai questionari compilati e firmati.
La Segreteria Didattica provvederà alla registrazione dei CFU solo a documentazione completa.

[Ultima modifica: giovedì 21 febbraio 2019]