Universita degli studi di Cassino

Mercoledì 6 Maggio 2015

disattiva accesso facilitato

In evidenza oggi

Le Università di tutta Europa si fermano per ricordare i morti di Garissa

Le Università di tutta Europa si fermano per ricordare i morti di Garissa
L'Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale aderisce all'iniziativa

Lunedì 27 aprile, alle ore 12.00, gli 800 Atenei di tutto il Continente, da Mosca a Lisbona, osserveranno un minuto di silenzio.

La CRUI e le Università italiane aderiscono all’iniziativa dell’EUA (European University Association) proposta per ricordare i 147 studenti uccisi e i 79 feriti durante l’attacco terroristico del 2 aprile scorso alla sede di Garissa della University College in Kenya. E invitano tutte le componenti dell’Università, a partire da quella studentesca, ad unirsi a questo momento unico e di alto valore simbolico.

L’EUA e la CRUI ribadiscono la loro convinzione che qualsiasi atto di violenza o di attacco all’istruzione è in contrasto con i valori di tolleranza, libertà di pensiero e di espressione. Non solo, esso mina l’ambizione e il diritto di ogni giovane a ottenere un’istruzione adeguata e a dare un contributo alla propria Nazione, alla società e al mondo.

Gli attacchi contro le università e contro ogni opera dell’ingegno sono un affronto ai valori fondamentali della persona e mettono in pericolo la civile convivenza del monto intero.

La ricerca della conoscenza non ha confini e le università trascendono le frontiere geografiche e politiche. In linea con questi princìpi l’EUA e la CRUI invitano le università di tutta Europa, e non solo, a unirsi nella ferma condanna di ogni forma di violenza e di intolleranza.

Il sito dell’EUA www.eua.be
Roma, 22 aprile 2015

Green Side: il lato verde della mobilità elettrica e dell'energia sboccia a Cassino

Quale è il ruolo di un Ateneo rispetto al territorio su cui insiste? Renderlo migliore grazie alle capacità che è in grado di esprimere. E l'Ateneo di Cassino continua a farlo con l'ultimo progetto di ricerca finanziato.

L'Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, dopo aver raggiunto lusinghiere posizioni nella valutazione di progetti di ricerca presentati nell'ambito delle iniziative premiali e istituzionali del Ministero per l'Università e la Ricerca (MIUR), oggi accede ad un ulteriore finanziamento regionale per un importante progetto di ricerca applicato ai campi delle fonti energetiche rinnovabili e allo sviluppo delle infrastrutture per la mobilità elettrica, del quale e Responsabile scientifico direttamente il Rettore, prof. Ciro Attaianese.

Normalmente si è portati a ritenere che l'Università abbia il solo ruolo di formare professionisti. Che questa sia il luogo in cui le competenze vengano semplicemente trasferite dai docenti agli studenti.

In realtà dietro questo processo, che pure riveste una grande importanza, esiste un vasto piano di continua innovazione e di ricerca fatta dai professionisti dell'Università, i docenti e i ricercatori, che migliorano queste competenze, le aggiornano e ne costruiscano di nuove.

Ecco la doppia anima dell'Università, fuori è scuola per le nuove classi professionali e dirigenziali, dentro è fucina, laboratorio per far maturare nuove competenze, migliorare le discipline.

E quando un ateneo va davvero avanti rispetto al miglioramento di una disciplina, quando la sua azione promette di rendere concretamente migliore il tema trattato, allora le istituzioni politiche presenti sul territorio possono decidere di finanziare questi “passi avanti” attraverso la copertura di spese per progetti di ricerca e applicazione pratica. Perché in questo vedono le nuove basi per la vera crescita del territorio.

Ciò significa che domani il Corso di Laurea o il Dottorato direttamente legati quella disciplina vanteranno l'erogazione di una competenza migliorata, che aiuterà lo studente ad essere più competitivo sul mercato del lavoro.

Ancora una volta oggi questo è accaduto.

Oltre essere un progetto, se si legge bene l'ambito di applicazione, quello portato a finanziamento dall'Ateneo di Cassino è anche una visione.
La mobilità elettrica, dunque la bici, l'auto, lo scooter e quanto altro, potranno avere uno sviluppo reale nelle preferenze delle persone quando saranno veramente fruibili e quando concorreranno davvero a costruire una cultura più rispettosa della salute degli individui e dell'ambiente. Ci sarà quindi bisogno di una energia sempre più pulita a cui attingere, allora le rinnovabili prendono quota, ma soprattutto ci sarà bisogno di infrastrutture molto più diffuse ed efficienti per creare la rete di distribuzione di energia paragonabile a quella attuale basata sul petrolio.

Ecco la visione: un mondo nuovo che si inizia a costruire tenendo presenti tutte le componenti necessarie.
Ed ecco anche l'altra nota importante: questo non accade in California, in Giappone o nel Nord Europa, ma a Cassino presso il Campus universitario. E fa dell'Ateneo di Cassino un pari grado di atenei ben più blasonati.

Il Rettore e Responsabile scientifico del progetto, il prof. Ciro Attaianese, parla di questa ineccepibile buona pratica:
Il bando a cui ha partecipato, e vinto, il progetto di Cassino era dedicato pienamente alle istituzioni di eccellenza che fanno ricerca, quindi:

a) - università statali e grandi enti di ricerca statali;
b) - dipartimenti universitari (di università statali);
c) - università ed enti di ricerca privati.

Ciascun soggetto, in ciascun segmento del bando, poteva presentare un'unica proposta progettuale. Il nostro ateneo, dopo una discussione interna puntata ad individuare aree e temi d'impatto, decise all'epoca di candidarsi con un progetto intitolato: "Integrazione delle fonti rinnovabili nelle infrastrutture per la mobilità elettrica" (acronimo G-Side, abbreviazione di Green Side).

Il Rettore continua: La scelta, ovviamente da me fortemente caldeggiata fu dettata sostanzialmente da due considerazioni:
1) scegliere un tema di ricerca su cui l'ateneo poteva esporre eccellenze riconosciute;
2) scegliere un tema di ricerca che avesse una forte valenza territoriale, dunque la mobilità individuale e il riciclo di energia.

La scelta è caduta allora sul tema della mobilità elettrica vista però come sistema da integrare con la produzione di energia da fonti rinnovabili.

Soprattutto ho curato con attenzione l'aspetto del coinvolgimento allargato e, pur tenendo presente la specificità delle tematiche trattate, l'esecuzione del progetto oggi coinvolge personale docente e di ricerca afferente a più aree disciplinari, ovvero: Ingegneria, Economia, Giurisprudenza e Lettere, quest'ultima con la consulenza chiesta ai geografi.
Dunque è l'Ateneo che parla, investe, ricerca, non più solo il singolo.

Uno spirito che mi contraddistingue, e nel quale credo. Che ci ha portato a raggiungere una valutazione di 91 punti su 100 disponibili, affiancando l'ateneo più antico e grande d'Italia, La Sapienza di Roma.

Ufficio Portavoce,
Edmondo Colella

31 marzo 2015: è entrata in vigore La FatturaPA

A partire dal 31 marzo 2015 i fornitori della Pubblica amministrazione, e per la loro fatturazione, passano dal sistema cartaceo a quello digitale. Lo impone la legge.

Legislazione che ha anche introdotto un nuovo nome al sistema: La FatturaPA.

Sul sito dell'Agenzia delle Entrate questa migrazione è presentata così: La FatturaPA è la sola tipologia di fattura elettronica accettata dalle Amministrazioni che, secondo le disposizioni di legge, sono tenute ad avvalersi del Sistema di Interscambio.

Dunque questa comunicazione riguarda tutti i fornitori, i prestatori di servizi, gli esecutori di lavori, i cedenti beni e tutti gli altri privati tenuti ad emettere fattura elettronica. Con decorrenza 31 marzo 2015 i fornitori devono produrre esclusivamente fatture elettroniche nei confronti di tutte le unità organizzative dell’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, secondo il formato di cui si danno specifiche nella pagina web dedicata
Vai alla pagina web dedicata alla FatturaPA

Un nuovo punto mensa per studenti aperto presso la sede di Ingegneria

Accogliendo le richieste espresse dagli studenti iscritti ai corsi di Ingegneria, l'Ateneo e LazioDisu/Adisu Cassino hanno predisposto un nuovo punto mensa presso la sede di Ingegneria in via G. di Biasio, 43 a Cassino, che sarà inaugurato il prossimo 8 aprile.

Il motivo di questa nuova iniziativa è stato considerare che gli studenti di ingegneria attualmente devono raggiungere via Garigliano per accedere alla mensa, dunque quindici minuti a piedi, oppure le attese del servizio urbano dei pullman. A cui aggiungere il tempo del pranzo e del ritorno.

Una condizione che scoraggia molti che così restano senza pasto.

L'idea, curata volutamente con la collaborazione degli studenti, è stata di attrezzare una sala presso la sede di Ingegneria e lì trasferire i pasti, preconfezionati e in contenitori idonei, rispettando gli stessi menu giornalieri disponibili presso la mensa di via Garigliano.

Un locale attrezzato e sanificato, predisposto al piano terra e dotato delle strutture necessarie per rendere il pasto accessibile agli studenti utilizzando lo strumento informatico di Laziodisu, la StudentCard, oppure un altro documento elettronico valido, come la Tessera sanitaria o la carta del Codice fiscale personale.

Un servizio che viene lanciato in via sperimentale fino alla fine del primo semestre 2015, offerto dalle ore 12:00 alle ore 14:00 per un numero di circa 100 pasti come prima stima.

Il passaggio successivo sarà studiare una implementazione che lo renda continuativo e strutturale dal prossimo anno accademico e per il futuro.

Pertanto, il prossimo 8 aprile, alle ore 11,00, presso la sede di Ingegneria dell'Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, alla presenza Rettore prof. Cito Attaianese, del Pro Rettore all'edilizia prof. Giovanni de Marini, del Direttore Amministrativo di Laziodisu/Adisu Cassino dott. Riccardo Pignatelli, sarà inaugurata la sede del nuovo servizio mensa dedicato agli studenti di Ingegneria.

Appuntamento

Mercoledì 8 marzo 2015
Ore 11,00
sede di Ingegneria
via di Biasio n. 43, Cassino

Quinta edizione UniclamOrienta e UniclamCareerDay

Appuntamento UniclamOrienta
Mercoledì 11 e giovedì 12 marzo 2015, Mattina

Appuntamento UniclamCareerDay
Mercoledì 11 marzo 2015, mattina e pomeriggio

Campus Universitario
Palazzo degli Studi di Economia e Giurisprudenza

Arriva la primavera e con questa la voglia di muoversi e pensare al futuro.Cosa fare dopo l'esame di maturità? Ma cosa fare anche dopo l'esame di laurea. Con chi prendere contatto per avere anche un minimo di indicazioni utili?

UniclamOrienta ed UniclamCareerDay, gli appuntamenti con studenti in entrata e laureati in uscita, nascono proprio per dare queste risposte. E quest'anno rimettono in campo tutta l'organizzazione per la quinta edizione, nei giorni 11 e 12 marzo prossimi. UniclamOrienta ed UniclamCareerDay rappresentano comunque un modello di relazione con gli studenti sviluppato qui a Cassino dal Centro Universitario per l'Orientamento e l'Ufficio per il Job Placement che sin dalla prima edizione ha messo in campo i mezzi per guidare la scelta del percorso di studi ai nuovi studenti e le opportunità di relazione con il mondo del lavoro a favore dei neo laureati.

Dunque un momento di orientamento puro, in stile americano, con una intera area dedicata alla presentazione dei percorsi di Laurea ed un'altra dedicata al Career day, con aziende presenti e la possibilità per laureati e laureandi di sostenere colloqui.

Alumni.ALACLAM, l'associazione dei laureati della nostra università, per il secondo anno consecutivo cura l'organizzazione del Career day.

Il format dell'Open day ormai consolidato prevede stanze attrezzate con mezzi e docenti che effettueranno più volte al giorno la presentazione dell'Offerta Formativa. Dunque i docenti che presentano i percorsi di studio, ma presentano anche loro stessi e l'Ateneo.

Nella sua apparente semplicità, questo è stato da sempre il nucleo di successo della manifestazione per quanto riguarda l'Open day. Saranno presenti inoltre le organizzazioni che curano i servizi correlati allo studio, con il CUS Cassino per lo sport, l'ADISU per l'assistenza e il diritto allo studio, il CUT per il diletto del teatro universitario, il Coro dell'Ateneo, i bibliotecari che anche quest'anno rinnoveranno il loro ormai noto Cruciverba Letterario.

Anche quest'anno UniclamOrienta ospita una tappa del Campionato Nazionale di informatica dedicato al pacchetto Office di Microsoft, con studenti partecipanti provenienti da tutta Italia.

Novità di quest’edizione sarà il workshop dedicato al mondo della scuola “L’Università, la Scuola e la didattica nell’era digitale”, nel pomeriggio dell’11 marzo, che sarà l’occasione per presentare le iniziative dell’Ateneo a favore delle scuole del territorio, quali i progetti EduNET ed UnicasNET.

I numeri dell'evento nelle passate edizioni parlano di un flusso di ospiti che si aggira sui duemila partecipanti ad edizione, molti provenienti, come studenti in ingresso, dalle provincie di Frosinone, Latina, Caserta e Isernia. Dunque lustro per UniclamOrienta ed UniclamCareerDay e lustro all'Ateneo anche quest'anno.

Tutti invitati a partecipare.

Quinta edizione UniclamOrienta e UniclamCareerDay

Appuntamento UniclamOrienta
Mercoledì 11 e giovedì 12 marzo 2015, Mattina

Appuntamento UniclamCareerDay
Mercoledì 11 marzo 2015, mattina e pomeriggio

Campus Universitario
Palazzo degli Studi di Economia e Giurisprudenza

Arriva la primavera e con questa la voglia di muoversi e pensare al futuro.Cosa fare dopo l'esame di maturità? Ma cosa fare anche dopo l'esame di laurea. Con chi prendere contatto per avere anche un minimo di indicazioni utili?

UniclamOrienta ed UniclamCareerDay, gli appuntamenti con studenti in entrata e laureati in uscita, nascono proprio per dare queste risposte. E quest'anno rimettono in campo tutta l'organizzazione per la quinta edizione, nei giorni 11 e 12 marzo prossimi. UniclamOrienta ed UniclamCareerDay rappresentano comunque un modello di relazione con gli studenti sviluppato qui a Cassino dal Centro Universitario per l'Orientamento e l'Ufficio per il Job Placement che sin dalla prima edizione ha messo in campo i mezzi per guidare la scelta del percorso di studi ai nuovi studenti e le opportunità di relazione con il mondo del lavoro a favore dei neo laureati.

Dunque un momento di orientamento puro, in stile americano, con una intera area dedicata alla presentazione dei percorsi di Laurea ed un'altra dedicata al Career day, con aziende presenti e la possibilità per laureati e laureandi di sostenere colloqui.

Alumni.ALACLAM, l'associazione dei laureati della nostra università, per il secondo anno consecutivo cura l'organizzazione del Career day.

Il format dell'Open day ormai consolidato prevede stanze attrezzate con mezzi e docenti che effettueranno più volte al giorno la presentazione dell'Offerta Formativa. Dunque i docenti che presentano i percorsi di studio, ma presentano anche loro stessi e l'Ateneo.

Nella sua apparente semplicità, questo è stato da sempre il nucleo di successo della manifestazione per quanto riguarda l'Open day. Saranno presenti inoltre le organizzazioni che curano i servizi correlati allo studio, con il CUS Cassino per lo sport, l'ADISU per l'assistenza e il diritto allo studio, il CUT per il diletto del teatro universitario, il Coro dell'Ateneo, i bibliotecari che anche quest'anno rinnoveranno il loro ormai noto Cruciverba Letterario.

Anche quest'anno UniclamOrienta ospita una tappa del Campionato Nazionale di informatica dedicato al pacchetto Office di Microsoft, con studenti partecipanti provenienti da tutta Italia.

Novità di quest’edizione sarà il workshop dedicato al mondo della scuola “L’Università, la Scuola e la didattica nell’era digitale”, nel pomeriggio dell’11 marzo, che sarà l’occasione per presentare le iniziative dell’Ateneo a favore delle scuole del territorio, quali i progetti EduNET ed UnicasNET.

I numeri dell'evento nelle passate edizioni parlano di un flusso di ospiti che si aggira sui duemila partecipanti ad edizione, molti provenienti, come studenti in ingresso, dalle provincie di Frosinone, Latina, Caserta e Isernia. Dunque lustro per UniclamOrienta ed UniclamCareerDay e lustro all'Ateneo anche quest'anno.

Tutti invitati a partecipare.

trendence Graduate Barometer 2015 – European Edition!

Caro Studente,Rinnoviamo il Nostro invito a partecipare al trendence Graduate Barometer 2015 – European Edition fino al 19 Febbraio 2015.
Il trendence Graduate Barometer è il più grande studio europeo orientato alla formazione universitaria e alla carriera lavorativa. Oltre 1,000 università stanno partecipando al progetto e La Nostra Università è una di queste!
Ti ringraziamo se hai già preso parte allo studio!
Per partecipare ora, per favore clicca su questo link
Dopo avere compilato l´inchiesta, puoi confrontare le tue risposte con la media dei risultati degli altri studenti europei partecipanti. Inoltre hai la possibilità di vincere uno dei seguenti premi: • 5 x € 500 buoni BestChoice Europe eShop* • 10 x € 200 buoni BestChoice Europe eShop*
Lo studio è condotto con il Nostro Partner di ricerca il trendence Institute di Berlino. Vi assicuriamo che le Vostre risposte rimarranno anonime ed i Vostri dati saranno protetti legalmente.

Cerca



In evidenza oggi per noi