Stampa la pagina Condividi su Google Condividi su Twitter Condividi su Facebook Scheda Docente

TINABURRI ROSELLA - Professore Associato

English version

Afferente a: Dipartimento: Scienze Umane, Sociali e della Salute

Settore Scientifico Disciplinare: L-FIL-LET/15

Orari di ricevimento: dal 10 marzo 2020, tutti i martedì dalle ore 10 fino a conclusione delle lezioni.

Recapiti:
E-Mail: r.tinaburri@unicas.it

Titoli: Laurea in presso dell'ateneo

  • Insegnamento FILOLOGIA E LINGUISTICA GERMANICA I (40526)

    Secondo anno di Lingue e Letterature moderne (L-11), Curriculum unico
    Crediti Formativi Universitari (CFU): 6,00

    Programma:
    Il corso fornisce le basi del metodo comparativo-
    ricostruttivo e presenta le principali problematiche relative alle caratteristiche
    innovative del germanico comune nel campo della fonetica, della morfologia e del
    lessico.

    Testi:
    1. Maria Vittoria Molinari, La Filologia Germanica, Bologna 1987 (Zanichelli): Capitolo 1 - Introduzione; Capitolo 2 - Il germanesimo; Capitolo 3 - L’unità culturale germanica; Capitolo 4 - L’unità linguistica germanica.
    2. Maria Grazia Saibene – Marina Buzzoni, Manuale di linguistica germanica, Milano 2006 (Cisalpino): Introduzione - Il germanico e le lingue germaniche; Parte I: Fonetica e fonologia: 1. Fonetica: Fenomeni del germanico; 2. Fonetica: Fenomeni del germanico comune; Parte II: Morfosintassi e sintassi: 1. Morfosintassi: premessa; 4. Morfosintassi: il verbo.

    Ulteriori materiali vengono messi a disposizione della docente durante le lezioni.

  • Insegnamento FILOLOGIA E LINGUISTICA GERMANICA II (40527)

    Secondo anno di Lingue e Letterature moderne (L-11), Curriculum unico
    Crediti Formativi Universitari (CFU): 6,00

    Programma:
    Saranno affrontati il problema della cristianizzazione delle genti sassoni e i rapporti con il mondo anglosassone anche alla luce della documentazione letteraria. Il corso si concluderà con la lettura, la traduzione e il commento di brani scelti dal poema Heliand.

    Testi:
    M. R. Digilio, La letteratura sassone antica, in Le civiltà letterarie del Medioevo germanico, a cura di M. Battaglia, Roma, 2017, pp. 277-308.
    C. Händl, La letteratura tedesca medioevale. Dalle origini all’età precortese, Pisa 1995, pp. 39-67 [cap. III: La letteratura religiosa in traduzione, cap. IV: La poesia di argomento biblico];
    G. Manganella, L’anglosassone e il sassone antico, Napoli 1961;
    J. Knight - Bostock, A Handbook on Old High German Literature, Oxford 1955, pp. 155-186 [chap. X: Louis the Pious (814-840)];

    I brani da tradurre e commentare così come ulteriori materiali di ausilio al corso saranno resi disponibili dalla docente.

  • Insegnamento FILOLOGIA GERMANICA I (50366)

    Secondo anno di Lingue e letterature moderne per i servizi interculturali, la mediazione linguistica e la cooperazione internazionale LM-37 - Servizi culturali ed educativi (LM-37), Curriculum unico
    Crediti Formativi Universitari (CFU): 6,00

    Programma:
    La prima parte del corso è dedicata alla presentazione dei principali tratti fonologici e morfologici
    che l’inglese condivide con le altre lingue germaniche antiche, come pure
    delle sue caratteristiche esclusive. A seguito della presentazione delle peculiarità della
    documentazione letteraria, il corso si concluderà con la lettura, la
    traduzione e il commento linguistico di passi tratti dal "Dream of the Rood".

    Testi:
    la bibliografia di riferimento sarà definita all'inizio del corso.

  • Insegnamento FILOLOGIA GERMANICA I (50366)

    Secondo anno di Lingue e letterature moderne per i servizi interculturali, la mediazione linguistica e la cooperazione internazionale LM-38 - Mediazione culturale e la cooperazione internazionale (LM-38), Curriculum unico
    Crediti Formativi Universitari (CFU): 6,00

    Programma:
    La prima parte del corso è dedicata alla presentazione dei principali tratti fonologici e morfologici
    che l’inglese condivide con le altre lingue germaniche antiche, come pure
    delle sue caratteristiche esclusive. A seguito della presentazione delle peculiarità della
    documentazione letteraria, il corso si concluderà con la lettura, la
    traduzione e il commento linguistico di passi tratti dal "Dream of the Rood".

    Testi:
    la bibliografia di riferimento sarà definita all'inizio del corso.

  • Insegnamento LINGUA E LETTERATURA INGLESE I (90481)

    Modulo LINGUA INGLESE I

    Primo anno di Lingue e Letterature moderne (L-11), Curriculum unico
    Crediti Formativi Universitari (CFU): 6,00

    Programma:

    Il corso è incentrato sullo studio delle peculiarità fonologiche, morfologiche e lessicali della lingua inglese in considerazione della sua evoluzione storica dalla fase antica alla fase moderna. La prospettiva diacronica sarà integrata con l’analisi della lingua come sistema linguistico considerato nella sua dimensione sociale, anche ove possibile in prospettiva contrastiva rispetto alla lingua italiana. Particolare attenzione sarà dedicata a descrivere gli influssi interlinguistici sorti a seguito dei contatti che l’inglese ha avuto con altre lingue nel corso della sua storia e che possono aver determinato fenomeni tuttora rilevabili nella lingua moderna, principalmente nel lessico ma non solo.

    Testi:
    Testi di riferimento e indicazioni bibliografiche (Bibliografia):

    L. Pinnavaia, Introduzione alla linguistica inglese, Roma, Carocci, 2015 (capp. 1-4, con particolare attenzione all’analisi contrastiva italiano inglese a conclusione di ogni capitolo).

    N. Francovich Onesti – M. R. Digilio, Breve storia della lingua inglese, Roma, Carocci, 2004 [in particolare il cap. 1, l’inglese antico (VI-XI secolo) e il cap. 2, L’inglese medio (XII- XV), pp. 7-65].


    Prendere inoltre visione dei materiali (testi, schemi, link e contenuti multimediali) che saranno messi a disposizione dalla docente durante le lezioni e resi disponibili sulla piattaforma classroom. In particolare:

    C. Barber, The English Language. A Historical Introduction, Cambridge, Cambridge University Press, 1993 (chap. 3, The Indo-European Languages, pp. 58-80; chap. 6, Norsemen and Normans, pp. 127-150).

    P. Durkin, Borrowed Words. A History of Loanwords in English, Oxford, Oxford University Press, 2014, pp. 166-167 (Days of the week).

    R. Hogg, An Introduction to Old English, Oxford, Oxford University Press, 2002, pp. 2-3.

    A. C. Baugh – T. Cable, A History of the English Language, 5th ed., London, Routledge, 1993, pp. 50-51.



    Il programma pertanto è identico anche per gli studenti non frequentanti.

Prenotazione appello

E' possibile prenotarsi ad un appello d'esame, collegandosi al portale studenti.

Elenco appelli d'esame disponibili

  • Denominazione insegnamento: 90481 LINGUA E LETTERATURA INGLESE I 1 - Lingue e Letterature moderne 90481 LINGUA E LETTERATURA INGLESE I - Lingue e Letterature moderne 90481 LINGUA E LETTERATURA INGLESE I - Lingue e letterature moderne - (2019/2020)
    Data e ora appello: 21/09/2020, ore 11:00 28/09/2020, ore 14:30
    Luogo: Esame in presenza - Aula B.01.07 - Campus Folcara
    Tipo prova: prova scritta prova orale
    Prenotabile: dal 20/11/2019 al 14/09/2020 (prenota l'appello)
  • Denominazione insegnamento: 40527 FILOLOGIA E LINGUISTICA GERMANICA II - Lingue e letterature straniere 40527 FILOLOGIA E LINGUISTICA GERMANICA II - Lingue e Letterature moderne 40527 FILOLOGIA E LINGUISTICA GERMANICA II - Lingue e letterature moderne - (2019/2020)
    Data e ora appello: 21/09/2020, ore 14:30
    Luogo: Esame in presenza - Aula 1.01 - Campus Folcara
    Tipo prova: prova orale
    Prenotabile: dal 05/05/2019 al 14/12/2020 (prenota l'appello)
  • Denominazione insegnamento: 50366 FILOLOGIA GERMANICA I - Lingue e letterature moderne europee e americane 50366 FILOLOGIA GERMANICA I - Lingue e letterature moderne per i servizi interculturali, la mediazione linguistica e la cooperazione internazionale - Mediazione culturale e la cooperazione internazionale (LM-38) 50366 FILOLOGIA GERMANICA I - Lingue e letterature moderne per i servizi interculturali, la mediazione linguistica e la cooperazione internazionale - Servizi culturali ed educativi (LM-37) 50366 FILOLOGIA GERMANICA I - Lingue e letterature moderne per i servizi interculturali, la mediazione linguistica e la cooperazione internazionale LM-37 - Servizi culturali ed educativi 50366 FILOLOGIA GERMANICA I - Lingue e letterature moderne per i servizi interculturali, la mediazione linguistica e la cooperazione internazionale LM-38 - Mediazione culturale e la cooperazione internazionale - (2019/2020)
    Data e ora appello: 21/09/2020, ore 14:30
    Luogo: Esame in presenza - Aula 0.08 - Campus Folcara
    Tipo prova: prova orale
    Prenotabile: dal 30/11/2019 al 14/09/2020 (prenota l'appello)
  • Denominazione insegnamento: 40526 FILOLOGIA E LINGUISTICA GERMANICA I - Lingue e Letterature moderne 40526 FILOLOGIA E LINGUISTICA GERMANICA I - Lingue e letterature moderne - (2019/2020)
    Data e ora appello: 21/09/2020, ore 14:30
    Luogo: Esame in presenza - Aula 1.01 - Campus Folcara
    Tipo prova: prova scritta prova orale
    Prenotabile: dal 20/11/2019 al 14/09/2020 (prenota l'appello)
  • Denominazione insegnamento: 90481 LINGUA E LETTERATURA INGLESE I 1 - Lingue e Letterature moderne 90481 LINGUA E LETTERATURA INGLESE I - Lingue e Letterature moderne 90481 LINGUA E LETTERATURA INGLESE I - Lingue e letterature moderne - (2019/2020)
    Data e ora appello: 21/09/2020, ore 11:00 28/09/2020, ore 14:30
    Luogo: Esame in presenza - Aula B.01.07 - Campus Folcara
    Tipo prova: prova scritta prova orale
    Prenotabile: dal 20/11/2019 al 14/09/2020 (prenota l'appello)
  • Denominazione insegnamento: 90481 LINGUA E LETTERATURA INGLESE I 1 - Lingue e Letterature moderne 90481 LINGUA E LETTERATURA INGLESE I - Lingue e Letterature moderne 90481 LINGUA E LETTERATURA INGLESE I - Lingue e letterature moderne - (2019/2020)
    Data e ora appello: 15/12/2020, ore 11:00
    Luogo: Aula da definire - Campus Folcara
    Tipo prova: prova scritta
    Prenotabile: dal 20/11/2019 al 12/12/2020 (prenota l'appello)
  • Denominazione insegnamento: 40527 FILOLOGIA E LINGUISTICA GERMANICA II - Lingue e letterature straniere 40527 FILOLOGIA E LINGUISTICA GERMANICA II - Lingue e Letterature moderne 40527 FILOLOGIA E LINGUISTICA GERMANICA II - Lingue e letterature moderne - (2019/2020)
    Data e ora appello: 15/12/2020, ore 11:00
    Luogo: aula da definire - Campus Folcara
    Tipo prova: prova orale
    Prenotabile: dal 05/05/2019 al 12/12/2020 (prenota l'appello)
  • Denominazione insegnamento: 50366 FILOLOGIA GERMANICA I - Lingue e letterature moderne europee e americane 50366 FILOLOGIA GERMANICA I - Lingue e letterature moderne per i servizi interculturali, la mediazione linguistica e la cooperazione internazionale - Mediazione culturale e la cooperazione internazionale (LM-38) 50366 FILOLOGIA GERMANICA I - Lingue e letterature moderne per i servizi interculturali, la mediazione linguistica e la cooperazione internazionale - Servizi culturali ed educativi (LM-37) 50366 FILOLOGIA GERMANICA I - Lingue e letterature moderne per i servizi interculturali, la mediazione linguistica e la cooperazione internazionale LM-37 - Servizi culturali ed educativi 50366 FILOLOGIA GERMANICA I - Lingue e letterature moderne per i servizi interculturali, la mediazione linguistica e la cooperazione internazionale LM-38 - Mediazione culturale e la cooperazione internazionale - (2019/2020)
    Data e ora appello: 15/12/2020, ore 11:00
    Luogo: AULA DA DEFINIRE
    Tipo prova: prova orale
    Prenotabile: dal 30/11/2019 al 12/12/2020 (prenota l'appello)
  • Denominazione insegnamento: 40526 FILOLOGIA E LINGUISTICA GERMANICA I - Lingue e Letterature moderne 40526 FILOLOGIA E LINGUISTICA GERMANICA I - Lingue e letterature moderne - (2019/2020)
    Data e ora appello: 15/12/2020, ore 11:00
    Luogo: Aula da definire - Campus Folcara
    Tipo prova: prova scritta prova orale
    Prenotabile: dal 20/11/2019 al 12/12/2020 (prenota l'appello)
  • Denominazione insegnamento: 40527 FILOLOGIA E LINGUISTICA GERMANICA II - Lingue e letterature straniere 40527 FILOLOGIA E LINGUISTICA GERMANICA II - Lingue e Letterature moderne 40527 FILOLOGIA E LINGUISTICA GERMANICA II - Lingue e letterature moderne - (2019/2020)
    Data e ora appello: 02/02/2021, ore 11:00
    Luogo: aula da definire - Campus Folcara
    Tipo prova: prova orale
    Prenotabile: dal 05/05/2019 al 30/01/2021 (prenota l'appello)
  • Denominazione insegnamento: 90481 LINGUA E LETTERATURA INGLESE I 1 - Lingue e Letterature moderne 90481 LINGUA E LETTERATURA INGLESE I - Lingue e Letterature moderne 90481 LINGUA E LETTERATURA INGLESE I - Lingue e letterature moderne - (2019/2020)
    Data e ora appello: 02/02/2021, ore 11:00
    Luogo: Aula da definire - Campus Folcara
    Tipo prova: prova scritta
    Prenotabile: dal 20/11/2019- (prenota l'appello)
  • Denominazione insegnamento: 50366 FILOLOGIA GERMANICA I - Lingue e letterature moderne europee e americane 50366 FILOLOGIA GERMANICA I - Lingue e letterature moderne per i servizi interculturali, la mediazione linguistica e la cooperazione internazionale - Mediazione culturale e la cooperazione internazionale (LM-38) 50366 FILOLOGIA GERMANICA I - Lingue e letterature moderne per i servizi interculturali, la mediazione linguistica e la cooperazione internazionale - Servizi culturali ed educativi (LM-37) 50366 FILOLOGIA GERMANICA I - Lingue e letterature moderne per i servizi interculturali, la mediazione linguistica e la cooperazione internazionale LM-37 - Servizi culturali ed educativi 50366 FILOLOGIA GERMANICA I - Lingue e letterature moderne per i servizi interculturali, la mediazione linguistica e la cooperazione internazionale LM-38 - Mediazione culturale e la cooperazione internazionale - (2019/2020)
    Data e ora appello: 02/02/2021, ore 11:00
    Luogo: AULA DA DEFINIRE
    Tipo prova: prova orale
    Prenotabile: dal 30/11/2019 al 31/01/2021 (prenota l'appello)
  • Denominazione insegnamento: 40526 FILOLOGIA E LINGUISTICA GERMANICA I - Lingue e Letterature moderne 40526 FILOLOGIA E LINGUISTICA GERMANICA I - Lingue e letterature moderne - (2019/2020)
    Data e ora appello: 02/02/2021, ore 11:00
    Luogo: Aula da definire - Campus Folcara
    Tipo prova: prova scritta prova orale
    Prenotabile: dal 20/11/2019 al 30/01/2021 (prenota l'appello)

Nata a Roma l’11/10/1973, dal 3 febbraio 2020 è professore associato di Filologia germanica (L-FIL-LET/15) presso l'Università degli Studi di Cassino e del Lazio meridionale.
Presso lo stesso ateneo è stata ricercatore di Filologia germanica (L-FIL-LET/15) dal primo marzo 2005.
Titoli di studio e abilitazioni:
Ha conseguito l’abilitazione a professore di seconda fascia per il settore concorsuale 10/M1 (settore scientifico disciplinare L-FIL-LET/15: Filologia germanica) il 19 luglio 2017.
Ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in “Cultura e tradizioni letterarie del mondo germanico antico e medievale” presso l'Università degli Studi di Roma III nel maggio 2003 con una tesi dal titolo I Soliloquia di re Alfredo: aspetti del lessico filosofico.
Abilitata all'insegnamento della lingua inglese per le scuole medie e superiori (tramite concorso nazionale bandito nel 1999).
Abilitata all'insegnamento della lingua tedesca per le scuole medie e superiori (tramite concorso nazionale bandito nel 1999).
Laureata nel luglio 1998 con la votazione di 110 e lode su 110 (con dignità di stampa della tesi di laurea) presso l’Università degli Studi di Roma Tor Vergata in Lingue e letterature moderne con una tesi dal titolo La figura di Pietro nel Heliand.

Attività scientifica:
I suoi interessi di ricerca sono: la filologia del sassone antico (il poema Heliand, i rapporti tra la tradizione sassone e anglosassone, la tradizione manoscritta); la filologia dell'anglosassone, in particolare la prosa alfrediana (la formazione del lessico, la tecnica di traduzione, la tradizione manoscritta); la linguistica ingevone; i manoscritti miscellanei nel mondo germanico medioevale.

Nel 2014 ha ottenuto una fellowship presso il Trinity College, Dublino, per le sue ricerche sui manoscritti miscellanei nel mondo germanico medievale nell’ambito del progetto CENDARI (Collaborative European Digital Archive Infrastructure) finanziato dal VII Programma Quadro.
(https://www.tcd.ie/trinitylongroomhub/research/fellows/2013-14visiting-fellows/rosella-tinaburri.php).

Si è perfezionata presso la Ruprecht-Karls Universität di Heidelberg con borse di studio e di ricerca finanziate dal DAAD negli anni accademici 1997/98 e 1999/2000.

Partecipazione a convegni in qualità di relatore:

Ha partecipato al XLVI convegno annuale dell’AIFG “Il Mondo magico e le sue rappresentazioni nel Medioevo germanico: regola, trasgressione, trasformazione” tenutosi a Palermo il 29-31 maggio 2019 con una relazione dal titolo “se þe ðas woruld gesceop: l’immagine del Dio cristiano nell’Æcerbot anglosassone”.
Ha partecipato al convegno internazionale Parola interiore e spiritualità (Lumsa, Roma, 18-19 ottobre 2018) con una relazione dal titolo Dialogues and monologues in the Anglo-Saxon prose of Alfredian time.
Ha partecipato al convegno della SLIN (Storia della Lingua inglese), Labelling English, English labelled (Ragusa, 22-24 ottobre 2015) con una relazione dal titolo: The Use of the Word englisc in the preface to the Old English Version of the Pastoral Care.
Ha partecipato al 50th International Medieval Congress di Kalamazoo, Michigan (14-17 maggio 2015) con una relazione dal titolo The Old Saxon Heliand: the Manuscript Tradition and its Context.

Ha partecipato al workshop internazionale Medieval Anonymous Texts and Digital Research Infrastructures, Firenze SISMEL (Società italiana di Studi sul Medioevo Latino), 24 maggio 2013 (Seminars on Middle Ages Information Technology), con un intervento dal titolo Anonymous Texts in the Anglo-Saxon World.

Ha partecipato in qualità di relatore al XXXIX convegno annuale dell’AIFG La Bibbia nelle letterature germaniche medievali (Venezia, 6-8 giugno 2012) con una relazione dal titolo 'Thô uuarð uuind mikil, / hôh uueder afhaƀen': la tempesta, il poeta del Heliand e la rielaborazione della fonte.
Nell’ambito del convegno internazionale ‘Analogie e diversità tra cultura scandinava e cultura italiana’, (Cassino, 9-12 maggio 2011), organizzato dal Dipartimento di Scienze umanistiche, Laboratorio di Studi relazionali e formazione e Svenska Akademien-Göteborg Universitet, ha tenuto una relazione in lingua inglese sulla prosa alfrediana.

Ha partecipato al Seminario di Studi La Genesi del testo (II parte) (Torino, 27-29 aprile 2011) con una relazione dal titolo Relazioni e analogie all’interno della tradizione manoscritta del poema in sassone antico Heliand.
Ha partecipato al convegno Traduzione e innovazione dei sistemi e dei canoni letterari (Ischia 19-21 settembre, Gaeta, 1° ottobre 2009) con una relazione dal titolo La prosa alfrediana tra traduzione e innovazione: il caso dei Soliloquia.
La sua relazione Gathering Wood from Patristic Forests: Sourcing King Alfred’s Book III of Augustine’s Soliloquia, è stata presentata al workshop internazionale Storehouses of Wholesome Learning-Workshop' 4: Fruits of Learning (Palermo, 24-28 settembre 2008).
Ha partecipato al II Seminario avanzato in Filologia germanica (Torino, 10-14 settembre 2001) con una relazione dal titolo Il frammento anglosassone della preghiera dei Soliloquia (ms. Cotton Tiberius A. III, ff. 50v-51v)

Ha partecipato al convegno La figura di S. Pietro nelle fonti del Medioevo (Viterbo-Roma 5-8 Settembre 2000) con una relazione dal titolo La figura di Pietro nel Heliand.


In qualità di membro del comitato organizzativo e del comitato scientifico, ha contribuito all’organizzazione del convegno LA FILOLOGIA MEDIEVALE. COMPARATISTICA, CRITICA
DEL TESTO E ATTUALITÀ (Università di Viterbo, 26-28 settembre 2018) e sta curando gli atti del convegno in uscita nel 2019 presso la casa editrice “L’Erma di Bretschneider”.

Ha partecipato al bando PRIN 2017 come coordinatore dell’unità di ricerca di Cassino. Titolo del progetto capeggiato dalla prof.ssa Concetta Giliberto, Università di Palermo: Physical Disease and Mental Disorder in the Germanic Literatures of the Middle Ages. (non finanziato)

Afferente al Laboratorio di ‘Studio del Libro antico’ del Dipartimento di Scienze umane, sociali e della Salute dell’Università degli Studi di Cassino e del Lazio meridionale.

Collaboratore del Laboratorio di ‘Tecnologia, narrativa e analisi del linguaggio’ del Dipartimento di Scienze umane, sociali e della Salute dell’Università degli Studi di Cassino e del Lazio meridionale. Ha partecipato al comitato scientifico e all’organizzazione del convegno ‘Natura selvaggia: luoghi, paesaggi e passaggi umani’, tenutosi il 23 novembre 2016 presso l'Università degli Studi di Cassino e del Lazio meridionale nell'ambito delle attività del Laboratorio e ha tenuto una relazione sulla collaborazione tra la rivista ‘Trame di Letteratura comparata’ e Imago Mundi/Luciano Benetton Collection, progetto sotto l'egida della Fondazione Benetton Studi Ricerche. La relazione, ampliata dal contributo della dott.ssa Barbara Liverotti (Benetton Group), è stata pubblicata nel primo volume di ‘Trame di Letteratura comparata’ con il titolo La natura selvaggia attraverso le immagini di Imago Mundi.


Membro del comitato editoriale e della segreteria di redazione della rivista ‘Trame di Letteratura comparata’. Nell’ambito delle iniziative volte alla presentazione e promozione del primo volume della nuova serie della rivista ha partecipato in qualità di relatore all’incontro che si è svolto il 18 ottobre 2019 a Milano presso il Laboratorio Formentini per l’Editoria. Ha partecipato altresì in qualità di relatore alla presentazione dei successivi progetti editoriali della rivista il giorno 17 dicembre 2019 presso la sede della Banca popolare del Cassinate assieme ad altri membri del comitato di redazione.

Già membro del comitato di redazione della rivista ‘Segno e testo’.
Membro del Comitato Scientifico della Collana “Accademia” della casa editrice NEU, Nuova Editrice Universitaria (http://www.nuovaeditriceuniversitaria.it/membri-comitato-scientifico-editoriale.html)

Membro dell’ISSEME (International Society for the Study of Early Medieval England), già ISAS (International Society of Anglo-Saxonists).

Membro dell'Associazione italiana di Filologia germanica (AIFG).

Membro dell’Associazione DAAD Alumni Italia.

Membro del Centro interuniversitario per lo Studio del Romanticismo (CISR) dell’Università di Bologna.

Vincitrice dei Fondi FABBR nell’a.a. 2017/2018.

Attività didattica:
È stata titolare dei seguenti moduli didattici presso l’Università degli Studi di Cassino e del Lazio meridionale:
a.a. 2018-2019: ‘Filologia e linguistica germanica I’ (6 CFU), ‘Filologia e linguistica germanica II’ (6 CFU) per il corso di laurea triennale in Lingue e Letterature moderne (L-11) e ‘Filologia germanica’ (5 CFU) per il corso di laurea magistrale interclasse in Lingue e letterature moderne per i servizi interculturali, la mediazione linguistica e la cooperazione internazionale (LM-37/38).
a.a. 2017-2018: ‘Filologia e linguistica germanica I’ (6 CFU) per il corso di laurea triennale in Lingue e Letterature moderne (L-11).
a.a 2016-2017: ‘Filologia e linguistica germanica I’ (6 CFU) per il corso di laurea triennale in Lingue e Letterature moderne (L-11).
a.a. 2015-2016: ‘Filologia germanica’ (6 CFU) per il corso di laurea magistrale in Lingue e Letterature moderne europee e americane (LM-37).
a.a. 2014-2015: ‘Filologia e linguistica germanica I’ (6 CFU) e ‘Filologia e linguistica germanica II’ (6 CFU) per il corso di laurea triennale in Lingue e Letterature moderne (L-11).
a.a. 2013-2014: ‘Filologia e linguistica germanica I A’ (6 CFU) e ‘Filologia e linguistica germanica I B’ (6 CFU) e ‘Filologia e linguistica germanica II’ (6 CFU) per il corso di laurea triennale in Lingue e Letterature moderne (L-11).
a.a. 2012-2013: ‘Filologia germanica’ (6 CFU) per il corso di laurea magistrale in Lingue e Letterature moderne europee e americane (LM-37).
a.a. 2011-2012: ‘Filologia germanica’ (6 CFU) per il corso di laurea magistrale in Lingue e Letterature moderne europee e americane (LM-37).
a.a. 2010-2011: ‘Filologia germanica’ (6 CFU) per il corso di laurea magistrale in Lingue e Letterature moderne europee e americane (LM-37).
a.a. 2009-2010: ‘Filologia germanica’ (6 CFU) e ‘Filologia germanica II’ (6 CFU) per il corso di laurea magistrale in Lingue e Letterature moderne europee e americane (LM-37).
a.a. 2008-2009: ‘Filologia e linguistica germanica I’ (6 CFU) e ‘Filologia e linguistica germanica II’ dal titolo Fondamenti di linguistica e filologia del sassone antico (6 CFU) per il corso di laurea triennale in Lingue e Letterature moderne (L-11).
a.a. 2007-2008: ‘Filologia e linguistica germanica I’ (4 CFU) e ‘Filologia e linguistica germanica II’ (4 CFU) dal titolo Fondamenti di linguistica e filologia dell’alto tedesco antico per il corso di laurea triennale in Lingue e Letterature per la comunicazione multimediale (L-11).

a.a. 2006-2007: ‘Filologia e linguistica germanica I’ (4 CFU) e ‘Filologia e linguistica germanica II’ (4 CFU) dal titolo Fondamenti di linguistica e filologia del sassone antico per il corso di laurea triennale in Lingue e Letterature per la comunicazione multimediale (L-11).

a.a. 2005-2006: ‘Filologia e linguistica germanica I’ (4 CFU) e ‘Filologia e linguistica germanica II’ (4 CFU) dal titolo Fondamenti di linguistica e filologia del sassone antico per il corso di laurea triennale in Lingue e Letterature per la comunicazione multimediale (L-11).

a.a. 2004-2005: (a contratto) ‘Filologia e linguistica germanica I A’ (4 CFU) e ‘Filologia e linguistica germanica I B’ (4 CFU) per il corso di laurea triennale in Lingue e Letterature per la comunicazione multimediale. (L-11).
a.a. 2003-2004: (a contratto) ‘Filologia e linguistica germanica I A’ (4 CFU) e ‘Filologia e linguistica germanica I B’ (4 CFU) nel corso di laurea triennale in Lingue e Letterature per la comunicazione multimediale (L-11).
Negli anni accademici suddetti la dott. Rosella Tinaburri ha svolto gli esami di profitto per i moduli di Filologia germanica in tutti gli appelli e le sessioni previsti in qualità di presidente di commissione per gli insegnamenti di cui è stata titolare e in qualità di membro delle commissioni per gli ulteriori insegnamenti di Filologia germanica e di Filologia romanza, Lingua e letteratura tedesca, Lingua e traduzione-Lingua tedesca e Letterature comparate. È stata relatrice di tesi di laurea triennale, di tesi di laurea magistrale e di tesi di laurea di vecchio ordinamento (per un totale di circa 42 tesi), nonché correlatrice di un congruo numero di tesi di laurea magistrale e ha partecipato alle commissioni di laurea dei corsi di studio di cui è stata ed è afferente. Ha, inoltre, svolto regolarmente attività di ricevimento e tutorato studenti.
Ha attualmente 6 tesi di laurea magistrale e 3 tesi di laurea triennale in fase di elaborazione.

Per l’a.a. 2019-2020 sarà titolare dei seguenti moduli: ‘Filologia e linguistica germanica I’ (6 CFU), ‘Filologia e linguistica germanica II’ (6 CFU) e ‘Lingua inglese 1’ (Storia della lingua inglese; L-LIN/12; 6 CFU) per il corso di laurea triennale in Lingue e Letterature moderne (L-11) e ‘Filologia germanica’ (6 CFU) per il corso di laurea magistrale interclasse in Lingue e letterature moderne per i servizi interculturali, la mediazione linguistica e la cooperazione internazionale (LM-37/38).
Nell’ambito del progetto “Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento” (PCTO)
(Alternanza-Scuola Lavoro) è responsabile del laboratorio di lingua inglese finalizzato alla traduzione di testi inerenti la letteratura e lo sport, progetto indirizzato agli studenti del III e IV anno del Liceo Linguistico “Maccari” (IIS Norberto Turriziani, Frosinone) e del Liceo linguistico Varrone di Cassino.

Dall’a.a. 2018/19, è membro del collegio docenti del dottorato di ricerca in ‘Scienze del testo dal Medioevo alla modernità: Filologie medioevali, paleografia, studi romanzi’ dell’Università di Roma ‘La Sapienza’, in cui collabora alle attività, alle commissioni e ai seminari previsti dal corso. Nell’ottobre 2018 ha tenuto una lezione ai dottorandi del primo anno di corso sulle tradizioni letterarie di area germanica.
Il 29 novembre 2019 ha tenuto per i dottorandi del primo anno di corso una lezione dal titolo I rapporti tra l’area insulare e il continente nel periodo anglosassone.
Sta attualmente seguendo la tesi di una dottoranda di Filologia germanica del XXXV ciclo (tema: La Genesi tra traduzione e riscrittura nella tradizione anglosassone).


Già membro del collegio docenti del dottorato di ricerca in ‘Digital Humanities for Medieval Studies’ dell'Università degli Studi di Cassino e del Lazio meridionale, in cui ha collaborato alle attività e ai seminari previsti dal corso.

Già membro del collegio docenti del dottorato in ‘Filologia e linguistica germanica’, Scuola di dottorato in ‘Scienze del Testo’ presso l'Università degli Studi di Siena-sede di Arezzo, ha collaborato alle commissioni di accesso, al programma di lezioni, seminari e supervisione del lavoro dei dottorandi. Nell’ambito dei seminari programmati dalla Scuola di dottorato in Scienze del Testo - Sezione di Filologia e linguistica germanica dell’Università degli Studi di Siena, sede di Arezzo il 19 aprile 2006 ha tenuto a Cassino una lezione dal titolo I rapporti tra le tradizioni anglosassone e sassone antica nel corso di una giornata di studi che ha coinvolto i dottorandi della sezione di Filologia e linguistica germanica. Nel corso dell’a.a. 2007-2008 ha tenuto a Cassino il 15 aprile 2008 la lezione dal titolo sumæ bec, ða ðe niedbeðearfosta sien eallum monnum to wiotonne: la traduzione al tempo di Alfredo il Grande, anche questa rivolta a tutti i dottorandi della sezione.


Ha partecipato in qualità di relatore al XVII Corso internazionale di formazione bibliografica organizzato dalla SISMEL (Società italiana di Studi sul Medioevo Latino), Medioevo latino, Metodologie e tecniche bibliografiche, 9 ottobre 2013, con una lezione dal titolo 'Miscellanee e plurilinguismo nella cultura del Medioevo'.
Ha partecipato in qualità di relatore al seminario ‘Il manoscritto miscellaneo e il plurilinguismo’, II. Modulo, con un intervento dal titolo, ‘Miscellanee tra filologia latina e filologia germanica’ (Cassino, 3 luglio 2013) nell’ambito del corso ‘La miscellanea dalla Tardoantichità al Medioevo, Tipologia delle fonti, articolazione dei saperi e plurilinguismo nelle fonti Tardoantiche e Medievali. Corso di dottorato in Storia, Letteratura e territorio (Cicli XXV, XXVI, XXVII)’, in collaborazione con il Laboratorio per lo Studio del libro antico dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale e della Società Internazionale per lo Studio del Medioevo Latino.
Negli a.a. 2015-2016, 2016-17 e 2017-18 è stata docente a contratto di ‘Istituzioni di cultura europea’ (L-FIL-LET/15; 6 CFU) presso il Corso di laurea in Mediazione Linguistica e culturale (L-12) dell’Università LUMSA di Roma.
Ha partecipato all’Open day unicas orienta il 15 marzo 2018 con una lezione dal titolo “La nascita delle tradizioni letterarie in volgare nell’Europa medioevale” e il 13 marzo 2019 con una lezione dal titolo “Le tradizioni letterarie in volgare nell’Europa medioevale: la rinascita carolingia”.

È stata titolare dell’insegnamento di lingua tedesca per docenti di lingua tedesca nelle scuole superiori per il Tirocinio formativo attivo (TFA) offerto dall'Università degli Studi di Cassino e del Lazio meridionale nell’anno accademico 2012/2013.
Nell’a.a. 2003-2004 è stata docente titolare dell’insegnamento di Lingua inglese presso il Corso di Laurea triennale in Scienze motorie dell’Università di Roma ‘Tor Vergata’.

Ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in “Cultura e tradizioni letterarie del mondo germanico antico e medievale” presso l'Università degli Studi di Roma III nel maggio 2003 con una tesi dal titolo ISoliloquiadi re Alfredo: aspetti del lessico filosofico.
Abilitata all'insegnamento della lingua inglese e della lingua tedesca per le scuole medie e superiori (concorso nazionale).
Laureata nel luglio 1998 con la votazione di 110 e lode su 110 (con dignità di stampa della tesi di laurea) presso l'Università degli Studi di Roma Tor Vergata in Lingue e letterature moderne con una tesi dal titolo La figura di Pietro nel Heliand.

Attività scientifica:
I suoi interessi di ricerca sono: la filologia del sassone antico (il poema Heliand, i rapporti tra la tradizione sassone e anglosassone, la tradizione manoscritta); la filologia dell'anglosassone, in particolare la prosa alfrediana (la formazione del lessico, la tecnica di traduzione, la tradizione manoscritta); la linguistica ingevone; i manoscritti miscellanei nel mondo germanico medioevale.

Nel 2014 ha ottenuto una fellowship presso il Trinity College, Dublino, per le sue ricerche sui manoscritti miscellanei nel mondo germanico medievale nell’ambito del progetto CENDARI (Collaborative European Digital Archive Infrastructure) finanziato dal VII Programma Quadro.
(https://www.tcd.ie/trinitylongroomhub/research/fellows/2013-14visiting-fellows/rosella-tinaburri.php).

Si è perfezionata presso la Ruprecht-Karls Universität di Heidelberg con borse di studio e di ricerca finanziate dal DAAD negli anni accademici 1997/98 e 1999/2000.

Partecipazione a convegni in qualità di relatore:

Ha partecipato al XLVI convegno annuale dell’AIFG “Il Mondo magico e le sue rappresentazioni nel Medioevo germanico: regola, trasgressione, trasformazione” tenutosi a Palermo il 29-31 maggio 2019 con una relazione dal titolo “se þe ðas woruld gesceop: l’immagine del Dio cristiano nell’Æcerbot anglosassone”.
Ha partecipato al convegno internazionale Parola interiore e spiritualità(Lumsa, Roma, 18-19 ottobre 2018) con una relazione dal titolo Dialogues and monologues in the Anglo-Saxon prose of Alfredian time.
Ha partecipato al convegno della SLIN (Storia della Lingua inglese), Labelling English, English labelled(Ragusa, 22-24 ottobre 2015) con una relazione dal titolo: The Use of the Word engliscin the preface to the Old English Version of the Pastoral Care.
Ha partecipato al 50th International Medieval Congress di Kalamazoo, Michigan (14-17 maggio 2015) con una relazione dal titolo The Old Saxon Heliand: the Manuscript Tradition and its Context.

Ha partecipato al workshop internazionale Medieval Anonymous Texts and Digital Research Infrastructures, Firenze SISMEL (Società italiana di Studi sul Medioevo Latino), 24 maggio 2013 (Seminars on Middle Ages Information Technology), con un intervento dal titolo Anonymous Texts in the Anglo-Saxon World.

Ha partecipato in qualità di relatore al XXXIX convegno annuale dell’AIFG La Bibbia nelle letterature germaniche medievali(Venezia, 6-8 giugno 2012) con una relazione dal titolo 'Thôuuarðuuind mikil, / hôh uueder afhaƀen': la tempesta, il poeta delHeliand e la rielaborazione della fonte.
Nell’ambito del convegno internazionale ‘Analogie e diversità tra cultura scandinava e cultura italiana’, (Cassino, 9-12 maggio 2011), organizzato dal Dipartimento di Scienze umanistiche, Laboratorio di Studi relazionali e formazione e Svenska Akademien-Göteborg Universitet, ha tenuto una relazione in lingua inglese sulla prosa alfrediana.

Ha partecipato al Seminario di Studi La Genesi del testo (II parte)(Torino, 27-29 aprile 2011) con una relazione dal titolo Relazioni e analogie all’interno della tradizione manoscritta del poema in sassone anticoHeliand.
Ha partecipato al convegno Traduzione e innovazione dei sistemi e dei canoni letterari(Ischia 19-21 settembre, Gaeta, 1° ottobre 2009) con una relazione dal titolo La prosa alfrediana tra traduzione e innovazione: il caso dei Soliloquia.
La sua relazioneGathering Wood from Patristic Forests: Sourcing King Alfred’s Book III of Augustine’s Soliloquia, è stata presentata al workshop internazionale Storehouses of Wholesome Learning-Workshop' 4: Fruits of Learning(Palermo, 24-28 settembre 2008).
Ha partecipato al II Seminario avanzato in Filologia germanica(Torino, 10-14 settembre 2001) con una relazione dal titolo Il frammento anglosassone della preghiera deiSoliloquia (ms. Cotton Tiberius A. III, ff. 50v-51v)

Ha partecipato al convegno La figura di S. Pietro nelle fonti del Medioevo(Viterbo-Roma 5-8 Settembre 2000) con una relazione dal titolo La figura di Pietro nelHeliand.


In qualità di membro del comitato organizzativo e del comitato scientifico, ha contribuito all’organizzazione del convegno LA FILOLOGIA MEDIEVALE. COMPARATISTICA, CRITICA
DEL TESTO E ATTUALITÀ (Università diViterbo, 26-28 settembre 2018) e sta curando gli atti del convegno in corso di pubblicazione presso la casa editrice “L’Erma di Bretschneider”.

Ha partecipato al bando PRIN 2017 come coordinatore dell’unità di ricerca di Cassino. Titolo del progetto capeggiato dalla prof.ssa Concetta Giliberto, Università di Palermo: Physical Disease and Mental Disorder in the Germanic Literatures of the Middle Ages. (non finanziato)

Afferente al Laboratorio di ‘Studio del Libro antico’ del Dipartimento di Scienze umane, sociali e della Salute dell’Università degli Studi di Cassino e del Lazio meridionale.

Collaboratore del Laboratorio di ‘Tecnologia, narrativa e analisi del linguaggio’ del Dipartimento di Scienze umane, sociali e della Salute dell’Università degli Studi di Cassino e del Lazio meridionale. Ha partecipato alcomitato scientifico e all’organizzazione del convegno ‘Natura selvaggia: luoghi, paesaggi e passaggi umani’, tenutosi il 23 novembre 2016 presso l'Università degli Studi di Cassino e del Lazio meridionale nell'ambito delle attività del Laboratorio e ha tenuto una relazione sulla collaborazione tra la rivista ‘Trame di Letteratura comparata’ e Imago Mundi/Luciano Benetton Collection, progetto sotto l'egida della Fondazione Benetton Studi Ricerche. La relazione, ampliata dal contributo della dott.ssa Barbara Liverotti (Benetton Group), è stata pubblicata nel primo volume di ‘Trame di Letteratura comparata’ con il titolo La natura selvaggia attraverso le immagini di Imago Mundi.

Membro del comitato editoriale e della segreteria di redazione della rivista ‘Trame di Letteratura comparata’.
Già membro del comitato di redazione della rivista ‘Segno e testo’.
Membro del Comitato Scientifico della Collana “Accademia” della casa editrice NEU, Nuova Editrice Universitaria (http://www.nuovaeditriceuniversitaria.it/membri-comitato-scientifico-editoriale.html)

Membro dell’ISAS (International Society of Anglo-Saxonists).
Membro dell'Associazione italiana di Filologia germanica (AIFG).
Membro dell’Associazione DAAD Alumni Italia.
Membro del Centro interuniversitario per lo Studio del Romanticismo (CISR) dell’Università di Bologna.

Vincitrice dei Fondi FABBR nell’a.a. 2017/2018.
Attività didattica:
Èstata titolare dei seguenti moduli didattici presso l’Università degli Studi di Cassino e del Lazio meridionale:
a.a. 2018-2019: ‘Filologia e linguistica germanica I’ (6 CFU), ‘Filologia e linguistica germanica II’ (6 CFU) per il corso di laurea triennale in Lingue e Letterature moderne (L-11) e ‘Filologia germanica’ (5 CFU) per il corso di laurea magistrale interclasse in Lingue e letterature moderne per i servizi interculturali, la mediazione linguistica e la cooperazione internazionale (LM-37/38).
a.a. 2017-2018: ‘Filologia e linguistica germanica I’ (6 CFU) per il corso di laurea triennale in Lingue e Letterature moderne (L-11).
a.a 2016-2017: ‘Filologia e linguistica germanica I’ (6 CFU) per il corso di laurea triennale in Lingue e Letterature moderne (L-11).
a.a. 2015-2016: ‘Filologia germanica’ (6 CFU) per il corso di laurea magistrale in Lingue e Letterature moderne europee e americane (LM-37).
a.a. 2014-2015: ‘Filologia e linguistica germanica I’ (6 CFU) e ‘Filologia e linguistica germanica II’ (6 CFU) per il corso di laurea triennale in Lingue e Letterature moderne (L-11).
a.a. 2013-2014: ‘Filologia e linguistica germanica I A’ (6 CFU) e ‘Filologia e linguistica germanica I B’ (6 CFU) e ‘Filologia e linguistica germanica II’ (6 CFU) per il corso di laurea triennale in Lingue e Letterature moderne (L-11).
a.a. 2012-2013: ‘Filologia germanica’ (6 CFU) per il corso di laurea magistrale in Lingue e Letterature moderne europee e americane (LM-37).
a.a. 2011-2012: ‘Filologia germanica’ (6 CFU) per il corso di laurea magistrale in Lingue e Letterature moderne europee e americane (LM-37).
a.a. 2010-2011: ‘Filologia germanica’ (6 CFU) per il corso di laurea magistrale in Lingue e Letterature moderne europee e americane (LM-37).
a.a. 2009-2010: ‘Filologia germanica’ (6 CFU) e ‘Filologia germanica II’ (6 CFU) per il corso di laurea magistrale in Lingue e Letterature moderne europee e americane (LM-37).
a.a. 2008-2009: ‘Filologia e linguistica germanica I’ (6 CFU) e ‘Filologia e linguistica germanica II’dal titoloFondamenti di linguistica e filologia del sassone antico(6 CFU) per il corso di laurea triennale in Lingue e Letterature moderne (L-11).
a.a. 2007-2008: ‘Filologia e linguistica germanica I’ (4 CFU) e ‘Filologia e linguistica germanica II’ (4 CFU) dal titolo Fondamenti di linguistica e filologia dell’alto tedesco antico per il corso di laurea triennale in Lingue e Letterature per la comunicazione multimediale (L-11).

a.a. 2006-2007: ‘Filologia e linguistica germanica I’ (4 CFU) e ‘Filologia e linguistica germanica II’ (4 CFU) dal titolo Fondamenti di linguistica e filologia del sassone anticoper il corso di laurea triennale in Lingue e Letterature per la comunicazione multimediale (L-11).

a.a. 2005-2006: ‘Filologia e linguistica germanica I’ (4 CFU) e ‘Filologia e linguistica germanica II’ (4 CFU) dal titolo Fondamenti di linguistica e filologia del sassone anticoper il corso di laurea triennale in Lingue e Letterature per la comunicazione multimediale (L-11).

a.a. 2004-2005: (a contratto) ‘Filologia e linguistica germanica I A’ (4 CFU) e ‘Filologia e linguistica germanica I B’ (4 CFU) per il corso di laurea triennale in Lingue e Letterature per la comunicazione multimediale.(L-11).
a.a. 2003-2004: (a contratto) ‘Filologia e linguistica germanica I A’ (4 CFU) e ‘Filologia e linguistica germanica I B’ (4 CFU) nel corso di laurea triennale in Lingue e Letterature per la comunicazione multimediale (L-11).
Negli anni accademici suddetti la dott. Rosella Tinaburri ha svolto gli esami di profitto per i moduli di Filologia germanica in tutti gli appelli e le sessioni previsti in qualità di presidente di commissione per gli insegnamenti di cui è stata titolare e in qualità di membro delle commissioni per gli ulteriori insegnamenti di Filologia germanica e di Filologia romanza, Lingua e letteratura tedesca, Lingua e traduzione-Lingua tedesca e Letterature comparate. È stata relatrice di tesi di laurea triennale, di tesi di laurea magistrale e di tesi di laurea di vecchio ordinamento (per un totale di circa 42 tesi), nonché correlatrice di un congruo numero di tesi di laurea magistrale e ha partecipato alle commissioni di laurea dei corsi di studio di cui è stata ed è afferente. Ha, inoltre, svolto regolarmente attività di ricevimento e tutorato studenti.
Ha attualmente 6 tesi di laurea magistrale e 3 tesi di laurea triennale in fase di elaborazione.

Per l’a.a. 2019-2020 sarà titolare dei seguenti moduli: ‘Filologia e linguistica germanica I’ (6 CFU), ‘Filologia e linguistica germanica II’ (6 CFU) e ‘Lingua inglese 1’ (Storia della lingua inglese; L-LIN/12; 6 CFU) per il corso di laurea triennale in Lingue e Letterature moderne (L-11) e ‘Filologia germanica’ (6 CFU) per il corso di laurea magistrale interclasse in Lingue e letterature moderne per i servizi interculturali, la mediazione linguistica e la cooperazione internazionale (LM-37/38).

Dall’a.a. 2018/19, è membro del collegio docenti del dottorato di ricerca in ‘Scienze del testo dal Medioevo alla modernità: Filologie medioevali, paleografia, studi romanzi’ dell’Università di Roma ‘La Sapienza’, in cui collabora alle attività, alle commissioni e ai seminari previsti dal corso. Nell’ottobre 2018 ha tenuto una lezione ai dottorandi del primo anno di corso sulle tradizioni letterarie di area germanica.

Già membro del collegio docenti del dottorato di ricerca in ‘Digital Humanities for Medieval Studies’ dell'Università degli Studi di Cassino e del Lazio meridionale, in cui ha collaborato alle attività e ai seminari previsti dal corso.

Già membro del collegio docenti del dottorato in ‘Filologia e linguistica germanica’, Scuola di dottorato in ‘Scienze del Testo’ presso l'Università degli Studi di Siena-sede di Arezzo, ha collaborato alle commissioni di accesso, al programma di lezioni, seminari e supervisione del lavoro dei dottorandi. Nell’ambito dei seminari programmati dalla Scuola di dottorato in Scienze del Testo - Sezione di Filologia e linguistica germanica dell’Università degli Studi di Siena, sede di Arezzo il 19 aprile 2006 ha tenuto a Cassino una lezione dal titolo I rapporti tra le tradizioni anglosassone e sassone anticanel corso di una giornata di studi che ha coinvolto i dottorandi della sezione di Filologia e linguistica germanica. Nel corso dell’a.a. 2007-2008 ha tenuto a Cassino il 15 aprile 2008 la lezione dal titolo sumæ bec, ða ðe niedbeðearfosta sien eallum monnum to wiotonne: la traduzione al tempo di Alfredo il Grande, anche questa rivolta a tutti i dottorandi della sezione.


Ha partecipato in qualità di relatore al XVII Corso internazionale di formazione bibliografica organizzato dalla SISMEL (Società italiana di Studi sul Medioevo Latino), Medioevo latino, Metodologie e tecniche bibliografiche, 9 ottobre 2013, con una lezione dal titolo 'Miscellanee e plurilinguismo nella cultura del Medioevo'.
Ha partecipato in qualità di relatore al seminario ‘Il manoscritto miscellaneo e il plurilinguismo’, II. Modulo, con un intervento dal titolo, ‘Miscellanee tra filologia latina e filologia germanica’(Cassino, 3 luglio 2013) nell’ambito del corso ‘La miscellanea dalla Tardoantichità al Medioevo, Tipologia delle fonti, articolazione dei saperi e plurilinguismo nelle fonti Tardoantiche e Medievali.Corso di dottorato in Storia, Letteratura e territorio (Cicli XXV, XXVI, XXVII)’, in collaborazione con il Laboratorio per lo Studio del libro antico dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale e della Società Internazionale per lo Studio del Medioevo Latino.
Negli a.a. 2015-2016, 2016-17 e 2017-18 è stata docente a contratto di ‘Istituzioni di cultura europea’ (L-FIL-LET/15; 6 CFU) presso il Corso di laurea in Mediazione Linguistica e culturale (L-12) dell’Università LUMSA di Roma.
Ha partecipato all’Open day unicas orienta il 15 marzo 2018 con una lezione dal titolo “La nascita delle tradizioni letterarie in volgare nell’Europa medioevale”e il 13 marzo 2019 con una lezione dal titolo “Le tradizioni letterarie in volgare nell’Europa medioevale: la rinascita carolingia”.

È stata titolare dell’insegnamento di lingua tedesca per docenti di lingua tedesca nelle scuole superiori per il Tirocinio formativo attivo (TFA) offerto dall'Università degli Studi di Cassino e del Lazio meridionale nell’anno accademico 2012/2013.


I suoi interessi di ricerca sono: la filologia del sassone antico (il poema Heliand, i rapporti tra la tradizione sassone e anglosassone, la tradizione manoscritta); la filologia dell'anglosassone, in particolare la prosa alfrediana (la formazione del lessico, la tecnica di traduzione, la tradizione manoscritta); la linguistica ingevone; i manoscritti miscellanei nel mondo germanico medioevale.

Nel 2014 ha ottenuto una fellowship presso il Trinity College, Dublino, per le sue ricerche sui manoscritti miscellanei nel mondo germanico medievale nell’ambito del progetto CENDARI (Collaborative European Digital Archive Infrastructure) finanziato dal VII Programma Quadro.
(https://www.tcd.ie/trinitylongroomhub/research/fellows/2013-14visiting-fellows/rosella-tinaburri.php).

Si è perfezionata presso la Ruprecht-Karls Universität di Heidelberg con borse di studio e di ricerca finanziate dal DAAD negli anni accademici 1997/98 e 1999/2000.

Pubblicazioni:
Dialogues and monologues in the Anglo-Saxon Prose of Alfredian Time, in “Rivista di Storia e Letterature Religiosa” LV.3 (2019), pp. 445-454. (art. in fascia A)
‘Frammenti’ di testo nella tradizione in sassone antico: il caso del Pal. Lat. 1447 della Biblioteca Apostolica Vaticana in Identità di testo. Frammenti, collezioni di testi, glosse e rifacimenti, a cura di Francesco Santi e Antonio Stramaglia, Firenze, 2019, pp. 135-148 (contributo in volume edito da SISMEL - Edizioni del Galluzzo).
Pronoun Inflection in the North Sea Germanic Languages: the Dative-Accusative Levelling in the First and Second Person Singular, in “Filologia germanica - Germanic Philology” vol. 9 (2017), Le lingue del Mare del Nord - North Sea Languages, pp. 159-178. (art. in fascia A)
I molteplici aspetti della sapienza: wīsdōm nella versione anglosassone dei Soliloquia, Alessandria 2017. (monografia EDIZIONI DELL’ORSO)
Gathering Wood from Patristic Forests: Sourcing King Alfred’s Book III of Augustine’s Soliloquia, in Fruits of Learning: the Transfer of Encyclopaedic Knowledge in the Early Middle Ages, (Atti del workshop internazionale Storehouses of Wholesome Learning-Workshop' 4: Fruits of Learning, Palermo, 24-28 settembre 2008), ed. by R. H. Bremmer and K. Dekker, Leuven - Paris - Bristol, CT 2016, pp. 197-212. (contributo in volume edito da PEETERS)
La versione anglosassone della preghiera agostiniana 'Deus universitatis conditor' (Aug., Sol., 1, 1, 2-6), in Nel Segno del Testo. Edizioni, materiali e studi per O. Pecere, ed. da L. Del Corso, F. De Vivo, A. Stramaglia, Firenze 2015, pp. 293-306. (contributo in volume edito da EDIZIONI GONNELLI)

La prosa alfrediana tra traduzione e innovazione: il caso dei Soliloquia, in “Testo a Fronte” 53 (2015), pp. 59-71. (art. in fascia A)
La tradizione manoscritta del Heliand: relazioni e analogie tra le testimonianze, in “Filologia germanica - Germanic philology” 6 (2014), Lingua e Letteratura Bassotedesca / Low German Language and Literature, pp. 229-243. (art. in fascia A)

Gli elementi paratestuali nel codice cottoniano del Heliand, in “Segno e testo” 10 (2012), pp. 229-248 + 4 tavv. (art. in fascia A)
'Thô uuarð uuind mikil, / hôh uueder afhaƀen': la tempesta, il poeta del Heliand e la rielaborazione della fonte, in La Bibbia nelle letterature germaniche medievali (Atti del XXXIX Convegno dell'Associazione italiana di Filologia germanica), Venezia, 6-8 giugno 2012, ed. da M. Buzzoni, O. Khalaf, M. Bampi, Venezia 2015, pp. 119-131. (contributo in volume edito da EDIZIONI Ca’ FOSCARI)
La prefazione alla versione anglosassone dei Soliloquia, in “Segno e testo”, 7 (2009), pp. 57-73. (art. in fascia A)
Gescēadwīsnes “ragione” nella versione anglosassone dei Soliloquia, in “Testo a Fronte” 41 (2009), pp. 58-77. (art. in fascia A)
La polisemia di andgyt nel lessico filosofico alfrediano, in “AION. ANNALI - ISTITUTO UNIVERSITARIO ORIENTALE. SEZIONE GERMANICA”, XVIII N. S., 2 (2008), pp. 91-108. (art. in fascia A)
Il frammento anglosassone della preghiera dei Soliloquia (ms. Cotton Tiberius A. III, ff. 50v-51v), in 'Antichità Germaniche' Atti del II Seminario Avanzato in Filologia Germanica, ed. da V. Corazza e R. Gendre, Torino 2002, pp. 363-377. (contributo in volume EDIZIONI DELL’ORSO)
La figura di Pietro nel Heliand, in La figura di San Pietro nelle fonti del medioevo, Atti del convegno tenutosi in occasione dello Studiorum universitatum docentium congressus (Viterbo e Roma, 5-8 settembre 2000), ed. da L. Lazzari e A. M. Valente Bacci, Louvain-La-Neuve 2001, pp. 133-153. (contributo in volume EDIZIONI BREPOLS)
in corso di stampa:
In preparazione un suo contributo per la rivista “Filologia antica e moderna” da titolo provvisorio L’impiego di englisc nella prosa alfrediana: uno studio preliminare della prefazione alla versione della Cura pastoralis (da sottoporre a peer review).

(curatela) in uscita nel 2019 gli atti del convegno La Filologia medievale. Comparatistica, critica del testo e attualità, (Università di Viterbo, 26-28 settembre 2018) presso la casa editrice “L’Erma di Bretschneider”: è in corso la revisione delle bozze.

In preparazione un contributo dal titolo Un’analisi del termine dysig alla luce delle testimonianze nella prosa anglosassone in traduzione per il secondo volume di “Trame di Letteratura comparata” (di prossima uscita).

Ha in preparazione un progetto di monografia dal titolo provvisorio Il tema della follia nella letteratura anglosassone.
Un saggio su un composto del germanico occidentale sarà pubblicato in una miscellanea attualmente in fase di editing (SISMEL edizioni DEL GALLUZZO), di cui è responsabile anche della curatela.
In preparazione il suo intervento al convegno della SLIN (Storia della Lingua inglese), Labelling English, English labelled (Ragusa 22-24 ottobre 2015) dal titolo: The Use of the Word englisc in the preface to the Old English Version of the Pastoral Care.

In preparazione il suo contributo al 50th international Medieval Congress di Kalamazoo, Michigan (14-17 maggio 2015) dal titolo The Old Saxon Heliand: the Manuscript Tradition and its Context.

Infine, sarà presto avviata la pubblicazione del contributo dal titolo Se þe ðas woruld gesceop: l’immagine del Dio cristiano nell’Æcerbot anglosassone presentato al XLVI convegno annuale dell’AIFG “Il Mondo magico e le sue rappresentazioni nel Medioevo germanico: regola, trasgressione, trasformazione” (Palermo, 29-31 maggio 2019) come Beiheft della rivista “Filologia germanica - Germanic philology”.

[Ultima modifica: mercoledì 30 novembre 2016]