Stampa la pagina Condividi su Google Condividi su Twitter Condividi su Facebook Scheda Docente

INTERLANDI MARGHERITA - Professore Ordinario

English version

Afferente a: Dipartimento: Economia e Giurisprudenza

Settore Scientifico Disciplinare: IUS/10

Recapiti:
Telefono: Dati

  • Insegnamento DIRITTO AMMINISTRATIVO (70050)

    Quarto anno di GIURISPRUDENZA (LMG/01), Curriculum unico
    Crediti Formativi Universitari (CFU): 10,00

    Programma:
    Fonti del diritto amministrativo. L’organizzazione amministrativa: la p.a. nell’assetto costituzionale di pubblici poteri. Il sistema delle pubbliche amministrazioni. Le amministrazioni indipendenti. Gli enti pubblici: le aziende, agenzie, società pubbliche. Gli organismi di diritto pubblico. Gli enti territoriali. La disciplina generale dell’organizzazione pubblica e i modelli orgnazzativi. Principi dell’azione amministrativa. Il procedimento amministrativo. L’accesso ai documenti amministrativi. Il provvedimento: nozione, elementi, classificazione. Il regime giuridico dei provvedimenti: efficacia ed esecutorietà. L’invalidità del provvedimento amministrativo:irregolarità, nullità ed annullabilità. I provvedimenti amministrativi di secondo grado. Conferenza di servizi. Gli accordi procedimentali. L’attività contrattuale della pubblica amministrazione:la formazione del contratto e le fasi procedimentale ad evidenza pubblica. Comportamenti non provvedimentali produttivi di effetti giuridici: dalla d.i.a. alla s.c.i.a, il silenzio della p.a. Servizi pubblici. Regime giuridico dei beni. L’espropriazione per pubblica utilità. I principi della giustizia amministrativa. Le situazioni giuridiche soggettive e la tutela giurisdizionale nei rapporti di diritto pubblico. Giurisdizione ordinaria e giurisdizione amministrativa: criteri di riparto. Giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo. Il giudizio di primo grado. Il ricorso incidentale. La tutela cautelare. Il giudizio di ottemperanza. Le impugnazioni:appello, revocazione e opposizione di terzo. Ricorso in Cassazione. Riti speciali. Rimedi di tutela non giurisdizionali: i ricorsi amministrativi. Il ricorso straordinario al Capo della Stato.

    Testi:
    - SCOCA F.G., Diritto Amministrativo, Giappichelli, u.ed. 2017; in abbinamento a TRAVI A., Lezioni di Giustizia Amministrativa, Giappichelli, u.ed. 2018;

    - CASETTA, Manuale di Diritto Amministrativo, Giuffrè, u.ed.;

    - CERULLI IRELLI, Lineamenti del Diritto Amministartivo, Giappichelli Editore, u. ed.;

    - AA.VV., Percorsi di Diritto Amministrativo, Giappichelli Editore, u.ed.; in abbinamento a TRAVI, Lezioni di giustizia amministrativa, Giappichelli Editore, 2018;

    - AA.VV. (CONTIERI, INTERLANDI), Istituzioni di diritto amministrativo, Giappichelli Editore, u.ed.


    Valutazione:
    esame orale

  • Insegnamento Responsabilità amministrativa e legislazione anticorruzione (91440)

    Secondo anno di Servizi giuridici per Lavoro, Pubblica Amministrazione, Sport e Terzo Settore (L-14), Pubblica Amministrazione
    Crediti Formativi Universitari (CFU): 9,00

    Programma:
    PROGRAMMA

    I parte. Legislazione anticorruzione

    Le fonti: le Convenzioni internazionali e la normativa nazionale
    La definizione di corruzione
    L’ambito soggettivo della disciplina di prevenzione della corruzione La misurazione della corruzione
    Il Piano nazionale anticorruzione
    Il responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza
    Gli strumenti e le misure di prevenzione della corruzione
    Il piano triennale di prevenzione della corruzione e della trasparenza
    La rotazione del personale
    Il codice di comportamento
    Il pantouflage
    L’inconferibilità e l’incompatibilità degli incarichi
    Il whistleblowing
    Il ruolo dell’Anac in fase di prevenzione della corruzione: linee guida, pareri di precontenzioso, legittimazione straordinaria

    2. Parte La trasparenza dell’attività amministrativa
    Cenni all’esperienza europea più significativa
    La disciplina italiana e il contributo della giurisprudenza Pubblicità e accesso
    Amministrazione trasparente
    Accesso documentale (l. n. 241/1990)
    Accesso alle informazioni ambientali
    Accesso civico ( D.Lgs n. 33/2013)
    Accesso Civico generalizzato (FOIA D.lgs. 97/2016) Rapporto tra trasparenza e privacy

    3. Parte Il regime di responsabilità
    Il potere di vigilanza e sanzionatorio dell’Anac
    La responsabilità dei dipendenti pubblici
    Le ricadute della disciplina anticorruzione sulla responsabilità dirigenziale e disciplinare.

    Le sentenze più significative che saranno considerate durante il corso

    Corte di Giustizia dell’Unione europea, 13 maggio 2014, C-131/12 Corte Costituzionale 21 febbraio 2019, n. 20
    Consiglio di Stato 11 gennaio 2018, n. 126
    Consiglio di Stato 29 ottobre 2019, n. 7411
    Consiglio di Stato, Ad. Plenaria 2 aprile 2020, n. 10
    TAR Campania, Napoli, 9 maggio 2019, n. 2486
    TAR Campania, Napoli, 10 dicembre 2019, n. 5837
    TAR Lombardia, Milano, sez. III, 11 ottobre 2017, n. 1951

    Testi:
    TESTI CONSIGLIATI E MATERIALE DIDATTICO

    Per la parte della Prof.ssa Interlandi:
    Testo: “Legislazione anticorruzione e responsabilità nella pubblica amministrazione”, Di Sarcone- Cerioni, 2019, giuffrè

    Relativamente ai capitoli:
    1. il sistema di prevenzione della corruzione nelle pubbliche amministrazioni: un’introduzione
    2. l’autorità nazionale anticorruzione: consulente, regolatore, controllore e organo sanzionatore nel “sistema” anticorruzione. l’efficacia giuridica delle diverse tipologie di deliberazioni dell’autorità
    3. misure di prevenzione della corruzione, discrezionalità e prassi amministrativa
    4. la pianificazione delle misure di prevenzione della corruzione e il coordinamento con la valutazione della performance
    5. il responsabile per la prevenzione della corruzione e la trasparenza (rpct): ruolo, competenze e responsabilità del “regista della prevenzione”. i referenti per la prevenzione della corruzione e la trasparenza
    8. i codici di comportamento come strumento di interpolazione giuridica tra le norme anticorruzione e l’etica pubblica
    9. le inconferibilità e le incompatibilità
    13. il « whistleblowing » nel settore pubblico. i meccanismi di tutela del dipendente pubblico che segnala illeciti
    23. le sanzioni per la violazione delle norme sulla prevenzione della corruzione e sulla trasparenza: procedimento, natura giuridica ed efficacia.

    Per la parte della Prof.ssa Corrado:
    Testo da adottare: Conoscere per partecipare: la strada tracciata dalla trasparenza amministrativa, di Corrado Anna, 2018, (rinvenibile sulla pagina Classroom del docente)

    Relativamente ai capitoli:
    1. La disciplina italiana in tema di trasparenza;
    2. Ambito soggettivo di applicazione della disciplina in tema di trasparenza;
    3. Regime di pubblicità e obblighi di pubblicazione
    4. La trasparenza e gli obblighi di pubblicazione nelle discipline speciali
    5. La disciplina dell’accesso ai documenti
    6. La disciplina dell’accesso civico semplice
    7. La disciplina dell’accesso civico generalizzato
    8. La disciplina in tema di trasparenza amministrativa e il Regolamento UE 679/1016
    9.La tutela dei dati personali negli obblighi di pubblicazione e nell’accesso civico
    10. Open data, riutilizzo e protezione dei dati personali
    11. Il Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza e il Data Protection Officer: due figure in un unico soggetto?

    PROGRAMMA ALTERNATIVO PER STUDENTI LAVORATORI

    Per la parte della Professoressa Interlandi
    È sufficiente lo studio del materiale didattico caricato sulla propria pagina Classroom.

    Per la parte della Professoressa Corrado
    Testo da adottare: Conoscere per partecipare: la strada tracciata dalla trasparenza amministrativa, di Corrado Anna, 2018, ESI
    Relativamente ai capitoli: 1, 3, 5, 6 e 7.

    Valutazione:
    esame orale

  • Insegnamento Diritto amministrativo (91444)

    Secondo anno di Servizi giuridici per Lavoro, Pubblica Amministrazione, Sport e Terzo Settore (L-14), Pubblica Amministrazione
    Crediti Formativi Universitari (CFU): 10,00

    Programma:
    Fonti del diritto amministrativo. L’organizzazione amministrativa: la p.a. nell’assetto costituzionale di pubblici poteri. Il sistema delle pubbliche amministrazioni. Le amministrazioni indipendenti. Gli enti pubblici: le aziende, agenzie, società pubbliche. Gli organismi di diritto pubblico. Gli enti territoriali. La disciplina generale dell’organizzazione pubblica e i modelli orgnazzativi. Principi dell’azione amministrativa. Il procedimento amministrativo. L’accesso ai documenti amministrativi. Il provvedimento: nozione, elementi, classificazione. Il regime giuridico dei provvedimenti: efficacia ed esecutorietà. L’invalidità del provvedimento amministrativo:irregolarità, nullità ed annullabilità. I provvedimenti amministrativi di secondo grado. Conferenza di servizi. Gli accordi procedimentali. L’attività contrattuale della pubblica amministrazione:la formazione del contratto e le fasi procedimentale ad evidenza pubblica. Comportamenti non provvedimentali produttivi di effetti giuridici: dalla d.i.a. alla s.c.i.a, il silenzio della p.a. Servizi pubblici. Regime giuridico dei beni. L’espropriazione per pubblica utilità. I principi della giustizia amministrativa. Le situazioni giuridiche soggettive e la tutela giurisdizionale nei rapporti di diritto pubblico. Giurisdizione ordinaria e giurisdizione amministrativa: criteri di riparto. Giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo. Il giudizio di primo grado. Il ricorso incidentale. La tutela cautelare. Il giudizio di ottemperanza. Le impugnazioni:appello, revocazione e opposizione di terzo. Ricorso in Cassazione. Riti speciali. Rimedi di tutela non giurisdizionali: i ricorsi amministrativi. Il ricorso straordinario al Capo della Stato.

    Testi:
    - SCOCA F.G., Diritto Amministrativo, Giappichelli, u.ed. 2017; in abbinamento a TRAVI A., Lezioni di Giustizia Amministrativa, Giappichelli, u.ed. 2018;

    - CASETTA, Manuale di Diritto Amministrativo, Giuffrè, u.ed.;

    - CERULLI IRELLI, Lineamenti del Diritto Amministartivo, Giappichelli Editore, u. ed.;


    - AA.VV. (CONTIERI, INTERLANDI), Istituzioni di diritto amministrativo, Giappichelli Editore, u.ed., in abbinamneto a TRAVI, Lezioni di giustizia amministrativa, Giappichelli Editore, ult. ed.

    Valutazione:
    Prova orale

  • Insegnamento Diritto amministrativo (92775)

    Secondo anno di Servizi giuridici per Lavoro, Pubblica Amministrazione, Sport e Terzo Settore (L-14), Consulente giuridico per il lavoro e il terzo settore
    Crediti Formativi Universitari (CFU): 6,00
  • Insegnamento Responsabilità Amministrativa e Legislazione Anticorruzione (91975)

    Terzo anno di Servizi giuridici per Lavoro, Pubblica Amministrazione, Sport e Terzo Settore (L-14), Consulenti del Lavoro
    Crediti Formativi Universitari (CFU): 6,00

Prenotazione appello

E' possibile prenotarsi ad un appello d'esame, collegandosi al portale studenti.

Elenco appelli d'esame disponibili

    Al momento non ci sono appelli disponibili.

Posizione attuale
Professore ordinario di Diritto Amministrativo dal 2020

Professore associato di diritto amministrativo settore IUS-10 Dipartimento di Economia e Giurisprudenza dell’Università degli studi di Cassino e del Lazio Meridionale (dal 2016-2019)

Titoli
Nel 2018 ha conseguito l’abilitazione per l’idoneità al ruolo di professore di prima fascia, nel settore IUS-10 (Diritto Amministrativo):
nel 2016 ha vinto il concorso per la copertura di un posto di professore di seconda Fascia, nel settore IUS-10 (diritto amministrativo) presso l’Università di Cassino e del Lazio Meridionale;
nel 2014 ha conseguito l’abilitazione per l’idoneità al ruolo di professore di seconda fascia nel settore IUS-10 (Diritto Amministrativo);

nel 2013 è stata confermata nel ruolo di ricercatore a tempo indeterminato nel settore IUS-10 (Diritto Amministrativo);

nel 2009 è risultata vincitrice di concorso pubblico per titoli ed esami ad un posto di Ricercatore universitario di Diritto Amministrativo nella Facoltà di Giurisprudenza, dell’ Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale;

nel 2008 ha conseguito il diploma di dottore di ricerca in Diritto Amministrativo presso la scuola di dottorato «La programmazione negoziale per lo sviluppo e la tutela del territorio» della Facoltà di Giurisprudenza, dell’Università degli Studi di Napoli Federico II (discutendo la tesi dal titolo «L’intervento pubblico nell’economia e le “nuove” competenze regionali);

nel 2004 ha vinto il dottorato di ricerca «La programmazione negoziale per lo sviluppo e la tutela del territorio», presso la Facoltà di Giurisprudenza, dell’Università degli Studi di Napoli Federico II;

nel 2003 ha conseguito l’abilitazione all’esercizio della professione forense;

nel 2000 ha conseguito il diploma di laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli studi di Napoli, Federico II (discutendo una tesi in Diritto Processuale Amministrativo su «Le trasformazioni del processo amministrativo»), con votazione di 110/110 con lode;
nel 1996 ha conseguito il diploma di maturità classica presso il liceo classico di Napoli “Istituto Pontano”, con votazione 60/60.

Monografie:
1) Fenomeni immigratori tra potere amministrativo ed effettività delle tutele, Giappichelli, Torino 2018;
2) Danno da disservizio e tutela della persona,in Collana “Quaderni di Diritto e Processo Amministrativo”, ESI, Napoli 2013,
3) Buon andamento e «performance» pubblica nella dinamica evolutiva dei controlli, ESI, Napoli 2012;

Lavori collettanei:
4) Analisi delle ricadute PET sul territorio della Provincia di Frosinone e relativa individuazione del fabbisogno formativo M. Interlandi, S. Bianchi, F. Ferrante, G. Recinto, C. Intrisano, D. Vistocco, F. Maiello, A. Micheli, Frosinone, 2018;

Contributo in volume:
5) Autonomia differenziata, unità nazionale e diritti fondamentali nel processo attuativo dell’art. 116 Cost., in F. Pastore (a cura di ), Il regionalismo differenziato, Cedam 2019;
6) Art. 56, Le aste elettroniche in (a cura di L. Perfetti) Codice dei contratti pubblici commentato Milano,
7) Le autorità amministrative indipendenti in (a cura di S. Perongini) Istituzioni di diritto amministrativo Torino, 2017;
8) L’abuso del tempo nel processo amministrativo. Effettività della tutela e certezza del diritto in L. Di Santo (a cura di) Il diritto nel tempo, il tempo nel diritto. Per un’ermeneutica della temporalità giuridica, Padova, 2016;
9) Il ricorso per l’efficienza delle pubbliche amministrazioni in (a cura di ) G. Recinto, L. Mezzasoma, S. Cherti, Diritto e tutele dei Consumatori, ESI, 2014;
10) Art. 141- Il collaudo dei lavori pubblici in (a cura di L. Perfetti) Codice dei Contratti pubblici, p. 1636-1650 Milano, 2013;
11) Art. 178 – Il collaudo in (a cura di L. Perfetti) Codice dei Contratti pubblici, p. 947-948 Milano, 2013;
12) La valutazione del dirigente locale (prima e dopo la l. 15/2009 e il d.lgs. 150/2009) in (a cura di A. Contieri e M. Immordino), La dirigenza locale ES, Napoli, 2012;
13) Interesse pubblico, dirigenza e valutazione dei risultati nel difficile percorso verso l’efficienza e la responsabilità amministrativa” in (a cura di A. Contieri, F. Francario, M. Immordino, A. Zito) L’interesse pubblico tra politica e amministrazione ES, 2010;
14) La revoca: prime riflessioni sulle novità introdotte dalla legge 15/2005 in (a cura di Guido Clemente di San Luca) La nuova disciplina dell’attività amministrativa dopo la riforma della legge sul procedimento, Giappichelli, Torino, 2005;

Articoli in riviste:
15) La Corte Costituzionale nega all’Agcm la qualifica di giudice “a quo” a limitati fini: una decisione solo apparentemente scontata, in Riv. Corte dei Conti, 1/2019;
16) La tutela procedimentale della persona straniera nel prisma del diritto europeo in Diritto e processo amministrativo, 1/2019;
17) Profili sostanziali e processuali della condizione giuridica degli immigrati extracomunitari in Italia in Academia Brasileira de DireitoConstitucional , n. 19/2018;
18) La responsabilità erariale per danno da disservizio in Gazzetta Forense, n.5/2018;
19) I modelli organizzativi per la gestione dei servizi educativi e di formazione professionale dopo la legge “Del Rio”: il caso della Provincia di Frosinone in www.gazzettaamministrativa.it, 2018;
20) Il principio di separazione tra politica e amministrazione: una storia “difficile” in www.dirittifondamentali.it, 2018;
21) Il caso De Tommaso c. Italia e i possibili riflessi sull’applicazione dei provvedimenti limitativi della libertà di soggiorno degli extracomunitari in www.giustamm.it, 2018;
22) Il nuovo codice dei contratti pubblici nella prospettiva dell’e-procurement in www.gazzettaamministrativa.it, 2018;
23) Brevi riflessioni sul danno da disservizio in www.giustamm.it, 2018;
24) Neutralità della rete, diritti fondamentali e beni comuni digitali in www.giustamm.it, 2018;
25) Potere amministrativo e principio di proporzionalità nella prospettiva dell’effettività delle tutele della persona straniera in www.dirittifondamentali.it, 2018;
26) Efficienza pubblica e soggettività della tutela in www.gazzettaamministrativa.it, 2018;
27) Potere amministrativo e tutela delle relazioni familiari, tra esigenze di ordine pubblico e “superiore interesse” del minore straniero in Dir. e proc. amm., 1/2018;
28) Alla periferia dei diritti: l’effettività della tutela degli immigrati, tra rimedi giurisdizionali interni e indicazioni ricavabili dal contesto europeo in www.federalismi.it, 2017;
29) Efficienza della giustizia e responsabilità delle parti nel giudizio amministrativo in Dir. e proc. amm., 4/2016;
30) Ambiente, beni di interesse comune e diritti “collettivi” in Dir. e proc. amm., 1/2015;
31) El Valor del tiempo en la relacionentreelprocdimiento y el processo de la administracion y losciudadanos, in Utopia y praxis latinoamericana, in Revista Internacional de Filosofia liberoamericana y Teoria Social, 2014;
32) La Pregiudiziale amministrativa tra modelli processuali ed effettività della tutela in www.federalismi.it, 2013;
33) La pretesa soggettiva ad un provvedimento amministrativo espresso ed il valore del tempo come bene della vita in www.giustamm.it, 2013;
34) Rilevanza giuridica della qualità dei servizi pubblici e disciplina del servizio idrico integrato nell’attuale processo di liberalizzazione e regolazione “nel” mercato in www.giustamm.it, 2012;
35) Sull’incompatibilità tra d.i.a. e preavviso di rigetto. Nota a sentenza del Consiglio di Stato, Sez. IV del 12 settembre 2007, n. 4828 in Riv. Giur. Edil., n. 2/2008, ed. Giuffrè, (pp. 2384-2395), 2008;
36) Brevi riflessioni sui recenti orientamenti giurisprudenziali in tema di ampliamento della legittimazione ad agire nel processo amministrativo in www.giustamm.it, n. 1/2007;
37) Brevi riflessioni sui principi della legge urbanistica della regione Campania n. 16 del 22 dicembre 2004, in Spia al Diritto n. 24/2007(consultabile sul sito www.denaro.it);
38) Annullamento d’ufficio e aiuti di Stato illegittimi: la difficile convergenza tra effettività comunitaria e autonomia dei sistemi normativi nazionali in Nuove Autonomie, n. 4/2006;
39) Osservazioni in tema di capacità degli strumenti urbanistici a incidere sugli insediamenti produttivi in atto in Foro Amministrativo T.A.R., n. 7/8 2002;
40) Azione di annullamento e azione risarcitoria: la regola della pregiudizialità esiste ancora? Alcune riflessioni su una sentenza a passo di gambero in Diritto Processuale Amministrativo, n. 1/2002.

[Ultima modifica: mercoledì 30 novembre 2016]