Stampa la pagina Condividi su Google Condividi su Twitter Condividi su Facebook Scheda Docente

STAZIO MARIALUISA - Ricercatore

English version

Afferente a: Dipartimento: Scienze Umane, Sociali e della Salute

Settore Scientifico Disciplinare: SPS/08

Orari di ricevimento: Prima e dopo le lezioni Su appuntamento (via mail) Via posta elettronica

Prenotazione appello

E' possibile prenotarsi ad un appello d'esame, collegandosi al portale studenti.

Elenco appelli d'esame disponibili

    Al momento non ci sono appelli disponibili.

Marialuisa Stazio
Università di Cassino e del Lazio Meridionale;
Associata all'Istituto di Studi sulle Società del Mediterraneo del Consiglio Nazionale delle Ricerche (ISSM-CNR).
Le sue ricerche si sono concentrate principalmente sulle industrie culturali, nel loro sviluppo storico e sistemico, e sulla produzione culturale come elemento di differenziazione e di vantaggio competitivo dei territori nell’economia globale e nel mercato turistico. Fra le sue pubblicazioni recenti: L'essenziale è invisibile agli occhi. I pubblici e il loro lavoro nell'economia della cultura. Milano, Franco Angeli, 2012; «Neapolitan Songs A communicative siren from the water of the Gulf to the water of time», European Journal of Cultural Studies 2015, Vol. 18(3) 339-355; «Global media and local worlds: The devotees of Madonna of the Arch are using social media – An exploratory case study», European Journal of Cultural Studies 2015, 1-18, DOI: 10.1177/1367549415592897, ecs.sagepub.com; «Il lavoro universitario e l’arte di andare in bicicletta. Prologomena shandiani a una ricerca sulla vita e sul lavoro nell’Università italiana, oggi», in Sociologia Italiana, n. 6, Ottobre 2015. Grazie a una fellowship DAAD (Deutscher Akademischer Austauschdienst) il BIM (Berliner Institut für Empirische Integration und Migrationsforschung) della Humboldt Universität, ha appena terminato una ricerca sui giovani Italiani espatriati a Berlino.
Per contatti: ml.stazio@unicas.it.

Dalla fine degli anni Ottanta, quando ha lavorato alla ricostruzione storica del sistema delle industrie culturali napoletane, con particolare attenzione al fenomeno ‘globale’ della canzone napoletana, le sue ricerche si concentrano principalmente sulle industrie culturali, nel loro divenire storico e sistemico. Dalla fine degli anni Novanta, ha preso in considerazione anche gli aspetti di differenziazione e di vantaggio competitivo dei territori, legati alla produzione culturale, nell’economia globale e nel mercato turistico.
Nel corso degli ultimi cinque anni si è concentrata sulle attività di comunicazione, consumo e di vita quotidiana come ambiti economicamente produttivi, con particolare riferimento a quelle forme di comunicazione mediale nelle quali le attività dei media user possono essere considerate come processi di valorizzazione.
Negli ultimi due anni – in collaborazione con l’ISSM-CNR – ha ripreso e approfondito l’indirizzo di studio storico dei sistemi di produzione culturale industriale, allargandolo interdisciplinarmente alle relazioni tra media, industrie culturali, mediologia e storiografia per quanto riguarda, in particolare, la natura dei documenti mediali e l’uso di tali documenti come fonti storiografiche. Il campo di indagine fa particolare riferimento alle differenti storie e tradizioni Europee e all’intreccio fra la storia delle industrie culturali nazionali e transnazionali con quella dei diversi media e piattaforme di distribuzione.
L’intento è quello di indagare i processi di produzione culturale industriale con un approccio meno settoriale del consueto, seguendo le tracce delle interdipendenze sistemiche caratteristiche del sistema delle industrie culturali, nel cui ‘campo’ (Bourdieu) vanno compresi anche i sistemi del pubblico, dove gli ‘agenti del consumo’ – con le loro diverse posizioni, impostazioni, punti di vista e livelli sociali e divisi per 'gusti' – sono sicuramente tra gli agenti sociali che aiutano a definire e produrre il valore dei prodotti culturali.

MARIALUISA STAZIO
Selected Publications

MONOGRAPHS:

M. STAZIO (2012). L'essenziale è invisibile agli occhi. I pubblici e il loro lavoro nell'economia della cultura. Milano: Franco Angeli, ISBN: 9788856847024

M. STAZIO (2009), Consumatori di tutto il mondo unitevi. Ipotesi sul Mondo Nuovo, Quaderni Cirsdig. vol. 38, MESSINA. CIRSDIG, ISBN: 9788895356280

M. STAZIO (2007). Blindspot. Punti ciechi e punti di vista sull’industria culturale. Milano, Franco Angeli, ISBN: 9788846492449

M. STAZIO (2003). L’informazione giornalistica Napoli:Ellissi, ISBN: 9788824491402

M. STAZIO (2002). La comunicazione. Elementi di storia, teorie, impostazioni di ricerca. Napoli:Ellissi - Gruppo Editoriale Esselibri Simone, ISBN: 9788824493727

M. STAZIO (1991). Osolemio. La canzone napoletana 1880/1914. Roma, Bulzoni, ISBN: 9788871192758

M. STAZIO (1987). Parolieri e Paroliberi. Segmenti dell’industria culturale a Napoli. Napoli: Pironti

ARTICLES WITH PEER REVIEW PROCESS:

M. STAZIO (2015). ‘Il lavoro universitario e l’arte di andare in bicicletta. Prolegomena shandiani a una ricerca sulla vita e sul lavoro nell’Università italiana’, Sociologia Italiana AIS Journal of Sociology, 6-2015, Milano, Egea.

M. STAZIO (2015). ‘Global media and local worlds: The devotees of Madonna of the Arch are using social media – An exploratory case study’, European Journal of Cultural Studies 1–18, Sage, DOI: 10.1177/1367549415592897

M. STAZIO (2014). ‘Neapolitan Songs A communicative siren from the water of the Gulf to the water of time’, European Journal of Cultural Studies (published online 15 April 2014), DOI: 10.1177/1367549414526731.

M. STAZIO (2012). ‘Double bind. Libertà, vincoli e relazioni di potere nel "villaggio globale"’, COMUNICAZIONI SOCIALI, vol. 2012, p. 299-309, ISSN: 0392-8667

M. STAZIO, SIMEON M.I (2000). ‘Mercato turistico e nuove politiche d’uso dei Beni Culturali: i risultati di una indagine empirica’. ECONOMIA E DIRITTO DEL TERZIARIO, vol. 2, p. 505-535, ISSN: 1593-9464

BOOK CHAPTERS:

M. STAZIO (2015). ‘Does big brother exist? Communication, power, meanings, and relations of production’, in Silvia Leonzi, Giovanni Ciofalo, Antonio Di Stefano, Power and Communication: Media, Politics and Institutions in Times of Crisis, Cambridge Scholars Publishing.

M. STAZIO (2014). ‘Gli anni della Fenice. Beni culturali e la tragedia dei beni comuni in Italia’, in De Biase F. (ed.), I pubblici della cultura. Audience development, audience engagement, Milano, Franco Angeli, pp. 58-79, ISBN 9788891708632.

M. STAZIO (2013). ‘Canta Napoli! Napoli transmediale! La canzone napoletana nell’Italia del miracolo economico e nella Napoli laurina’, in M. STAZIO, A. PESCE (eds. 2013). La canzone napoletana. Fra memoria e innovazione, Napoli, CNR-ISSM, ISBN: 9788890950001.

M. STAZIO (2013). ‘Back to the future. Guillaime Cottrau. Viaggio temporale fra "Divertimenti per pianoforte" e canzone napoletana. Ovvero la storia ricostruita dai suoi esiti’, in: P. Scialò, F. Seller (a cura di). Passatempi Musicali. Guillaime Cottrau e la canzone napoletana del primo '800, p. 209-246, Napoli, Guida editori, ISBN: 9788866662013

M. STAZIO (2013). ‘Pubblici. Il consumo dei media come lavoro’, in: D. Borrelli, M. Gavrila (a cura di). Media che cambiano, parole che restano. p. 78-88, Milano, Editore Franco Angeli, ISBN: 9788820421786

M. STAZIO (2010). ‘Le culture della cultura. Le culture di un turismo insostenibile: il caso Capri’. In, Il turismo sostenibile: opportunità e rischi, Amantea, 2009, p. 119-130, Rende, Università della Calabria, ISBN: 9788874581221

M. STAZIO (2009). ‘Die «Canzone napoletana»: Mythos und Leidenschaft’, in SALVATORE PISANI; KATHARINA SIEBENMORGEN EDS. Neapel. Sechs Jahrhunderte Kulturgeschichte. p. 400-411, BERLINO, Reimer, ISBN: 9783496014010

M. STAZIO (2008). “Il futuro alle spalle. Canzone napoletana fin de siècle e industria culturale. In: ENRICO CARERI E PASQUALE SCIALÒ (a cura di) Studi sulla canzone napoletana classica. p. 337-388, Lucca:LIM, ISBN: 9788870965308

M. STAZIO (2008), ‘La difesa dell’identità e la creazione dell’immagine. Arte, cultura e napoletanità. Vecchie e nuove pratiche di differenziazione per Napoli’, in Turismo Sostenibile: ieri, oggi, domani, Amantea, 13-14 settembre 2008, p. 278-289, Cosenza, Pronovis, ISBN: 9788889317068

M. STAZIO (2002). ‘Naples 2. 1600 onwards’. In: Edited by Peter Hainsworth and David Robey. The Oxford Companion to Italian Literature. p. 401-402, Oxford: Oxford University Press, ISBN: 9780198183327

M. STAZIO (2000). ‘Classici resistenti al tempo. Il dibattito e la teoria sull’industria culturale’. In: MARIO MORCELLINI (ed.) Mediaevo. Televisione e industria culturale nell’Italia del XX secolo. p. 103-130, Roma, Carocci, ISBN: 9788843016389

EDITED BOOKS:

M. STAZIO, A. PESCE (eds. 2013). La canzone napoletana. Fra memoria e innovazione, Napoli, CNR-ISSM, ISBN: 9788890950001.

M. STAZIO (ed., 2007). L'industria culturale. Le industrie culturali. Brani scelti. Di T. W. Adorno, A. Asor Rosa, Ben H. Bagdikian, R. Barbrook, R. Barthes, A. Cameron, M. de Certeau, U. Eco, P. Flichy, N. Garnham, P. Golding, S. Hall, A. Herscovici, M. Horkheimer, S. Jhally, B. Livant, N. Luhmann, K. Marx, B. Miège, E. Morin, V. Mosco, G. Murdock, P. Quéau, J. Rifkin, D.W. Smythe, G. Tremblay, R. Williams, C.Wright Mills. vol. 1, NEW YORK:lulu.com, ISBN: 9781847537027

M. STAZIO (ed. 1992). Per una storia dell’industria culturale. NAPOLI, CUEN, ISBN: 9788871461991

[Ultima modifica: mercoledì 30 novembre 2016]