Stampa la pagina Condividi su Google Condividi su Twitter Condividi su Facebook Scheda Docente

DE STEFANO CLAUDIO - Professore Ordinario

English version

Afferente a: Dipartimento: Ingegneria Elettrica e dell'Informazione "Maurizio Scarano"

Settore Scientifico Disciplinare: ING-INF/05

Recapiti:
Tipo: Dati

  • Insegnamento FONDAMENTI DI INFORMATICA (92368)

    Primo anno di Ingegneria industriale CASSINO (L-9), Elettrica
    Crediti Formativi Universitari (CFU): 3,00

    Programma:
    Introduzione alla programmazione dei sistemi di elaborazione.
    Il concetto di algoritmo. Il modello di von Neumann. Organizzazione della memoria centrale e della CPU. Tecniche di codifica e rappresentazione dei dati nei registri di memoria. Linguaggi formali. Caratteristiche dei linguaggi ad alto livello. Traduttori: compilatori ed interpreti. Le fasi di codifica, traduzione e verifica di un programma.

    Tipi e strutture dati.
    La tipizzazione dell'informazione. Tipi di dati elementari: dati semplici e dati strutturati. Tipi di dati astratti: definizione dell’insieme dei valori e delle operazioni consentite.

    Costrutti di programmazione e modello di programmazione ad oggetti.
    I costrutti di programmazione: costrutti seriali, selettivi e ciclici. Il concetto di classe di oggetti: interfaccia ed implementazione. Strutture dati dell’oggetto e funzioni membro. Ereditarietà e polimorfismo.

    Strumenti e metodi per la progettazione dei programmi.
    Componenti di un programma: documentazione, dichiarazioni, istruzioni eseguibili. Il concetto di funzione: variabili locali e parametri formali. Modalità di scambio fra parametri formali ed effettivi. Regole di visibilità delle variabili. Organizzazione del codice in più moduli separati. Progettazione modulare dei programmi. Descrizione ed uso delle librerie standard.

    Algoritmi fondamentali e loro uso nello sviluppo dei programmi.
    Gestione di array monodimensionali: ricerca, eliminazione, inserzione, ordinamento, fusione. Gestione di array bidimensionali: ricerca, eliminazione, inserimento, prodotto di matrici. Gestione di liste dinamiche. Esercizi e applicazioni.

    Basi di dati. Proprietà fondamentali delle basi di dati. Modello relazionale dei dati. Il modello Entità-Relazione (ER). Structured Query language (SQL). SQL nei linguaggi di programmazione. Esercizi e applicazioni.

    Testi:
    H. Schildt, “Guida al C++”, McGraw-Hill, 3/ed.
    W. Savitch, Programmazione di base e avanzata con JAVA, 2/Ed., Pearson.
    A. Chianese, V. Moscato, A. Picariello, L. Sansone, “Basi di dati per la gestione dell’informazione”, McGraw-Hill.

    Valutazione:
    Esame finale basato su una prova pratica svolta al calcolatore e su una prova scritta.
    La prova pratica ha lo scopo di valutare la capacità degli studenti di progettare e codificare semplici programmi sulla base di algoritmi noti.
    La prova scritta, che sarà svolta rispondendo ad un insieme di domande di teoria sui diversi argomenti trattati, ha lo scopo di valutare il livello di comprensione degli aspetti concettuali del corso.

  • Insegnamento FONDAMENTI DI INFORMATICA (92368)

    Primo anno di Ingegneria industriale CASSINO (L-9), Meccanica
    Crediti Formativi Universitari (CFU): 6,00

    Programma:
    Introduzione alla programmazione dei sistemi di elaborazione.
    Il concetto di algoritmo. Il modello di von Neumann. Organizzazione della memoria centrale e della CPU. Tecniche di codifica e rappresentazione dei dati nei registri di memoria. Linguaggi formali. Caratteristiche dei linguaggi ad alto livello. Traduttori: compilatori ed interpreti. Le fasi di codifica, traduzione e verifica di un programma.

    Tipi e strutture dati.
    La tipizzazione dell'informazione. Tipi di dati elementari: dati semplici e dati strutturati. Tipi di dati astratti: definizione dell’insieme dei valori e delle operazioni consentite.

    Costrutti di programmazione e modello di programmazione ad oggetti.
    I costrutti di programmazione: costrutti seriali, selettivi e ciclici. Il concetto di classe di oggetti: interfaccia ed implementazione. Strutture dati dell’oggetto e funzioni membro. Ereditarietà e polimorfismo.

    Strumenti e metodi per la progettazione dei programmi.
    Componenti di un programma: documentazione, dichiarazioni, istruzioni eseguibili. Il concetto di funzione: variabili locali e parametri formali. Modalità di scambio fra parametri formali ed effettivi. Regole di visibilità delle variabili. Organizzazione del codice in più moduli separati. Progettazione modulare dei programmi. Descrizione ed uso delle librerie standard.

    Algoritmi fondamentali e loro uso nello sviluppo dei programmi.
    Gestione di array monodimensionali: ricerca, eliminazione, inserzione, ordinamento, fusione. Gestione di array bidimensionali: ricerca, eliminazione, inserimento, prodotto di matrici. Gestione di liste dinamiche. Esercizi e applicazioni.

    Basi di dati. Proprietà fondamentali delle basi di dati. Modello relazionale dei dati. Il modello Entità-Relazione (ER). Structured Query language (SQL). SQL nei linguaggi di programmazione. Esercizi e applicazioni.

    Testi:
    H. Schildt, “Guida al C++”, McGraw-Hill, 3/ed.
    W. Savitch, Programmazione di base e avanzata con JAVA, 2/Ed., Pearson.
    A. Chianese, V. Moscato, A. Picariello, L. Sansone, “Basi di dati per la gestione dell’informazione”, McGraw-Hill.

    Valutazione:
    Esame finale basato su una prova pratica svolta al calcolatore e su una prova scritta.
    La prova pratica ha lo scopo di valutare la capacità degli studenti di progettare e codificare semplici programmi sulla base di algoritmi noti.
    La prova scritta, che sarà svolta rispondendo ad un insieme di domande di teoria sui diversi argomenti trattati, ha lo scopo di valutare il livello di comprensione degli aspetti concettuali del corso.

  • Insegnamento FONDAMENTI DI INFORMATICA (92368)

    Primo anno di Ingegneria industriale CASSINO (L-9), Meccanica
    Crediti Formativi Universitari (CFU): 3,00

    Programma:
    Introduzione alla programmazione dei sistemi di elaborazione.
    Il concetto di algoritmo. Il modello di von Neumann. Organizzazione della memoria centrale e della CPU. Tecniche di codifica e rappresentazione dei dati nei registri di memoria. Linguaggi formali. Caratteristiche dei linguaggi ad alto livello. Traduttori: compilatori ed interpreti. Le fasi di codifica, traduzione e verifica di un programma.

    Tipi e strutture dati.
    La tipizzazione dell'informazione. Tipi di dati elementari: dati semplici e dati strutturati. Tipi di dati astratti: definizione dell’insieme dei valori e delle operazioni consentite.

    Costrutti di programmazione e modello di programmazione ad oggetti.
    I costrutti di programmazione: costrutti seriali, selettivi e ciclici. Il concetto di classe di oggetti: interfaccia ed implementazione. Strutture dati dell’oggetto e funzioni membro. Ereditarietà e polimorfismo.

    Strumenti e metodi per la progettazione dei programmi.
    Componenti di un programma: documentazione, dichiarazioni, istruzioni eseguibili. Il concetto di funzione: variabili locali e parametri formali. Modalità di scambio fra parametri formali ed effettivi. Regole di visibilità delle variabili. Organizzazione del codice in più moduli separati. Progettazione modulare dei programmi. Descrizione ed uso delle librerie standard.

    Algoritmi fondamentali e loro uso nello sviluppo dei programmi.
    Gestione di array monodimensionali: ricerca, eliminazione, inserzione, ordinamento, fusione. Gestione di array bidimensionali: ricerca, eliminazione, inserimento, prodotto di matrici. Gestione di liste dinamiche. Esercizi e applicazioni.

    Basi di dati. Proprietà fondamentali delle basi di dati. Modello relazionale dei dati. Il modello Entità-Relazione (ER). Structured Query language (SQL). SQL nei linguaggi di programmazione. Esercizi e applicazioni.

    Testi:
    H. Schildt, “Guida al C++”, McGraw-Hill, 3/ed.
    W. Savitch, Programmazione di base e avanzata con JAVA, 2/Ed., Pearson.
    A. Chianese, V. Moscato, A. Picariello, L. Sansone, “Basi di dati per la gestione dell’informazione”, McGraw-Hill.

    Valutazione:
    Esame finale basato su una prova pratica svolta al calcolatore e su una prova scritta.
    La prova pratica ha lo scopo di valutare la capacità degli studenti di progettare e codificare semplici programmi sulla base di algoritmi noti.
    La prova scritta, che sarà svolta rispondendo ad un insieme di domande di teoria sui diversi argomenti trattati, ha lo scopo di valutare il livello di comprensione degli aspetti concettuali del corso.

  • Insegnamento FONDAMENTI DI INFORMATICA (92368)

    Primo anno di Ingegneria industriale CASSINO (L-9), Elettrica
    Crediti Formativi Universitari (CFU): 6,00

    Programma:
    Introduzione alla programmazione dei sistemi di elaborazione.
    Il concetto di algoritmo. Il modello di von Neumann. Organizzazione della memoria centrale e della CPU. Tecniche di codifica e rappresentazione dei dati nei registri di memoria. Linguaggi formali. Caratteristiche dei linguaggi ad alto livello. Traduttori: compilatori ed interpreti. Le fasi di codifica, traduzione e verifica di un programma.

    Tipi e strutture dati.
    La tipizzazione dell'informazione. Tipi di dati elementari: dati semplici e dati strutturati. Tipi di dati astratti: definizione dell’insieme dei valori e delle operazioni consentite.

    Costrutti di programmazione e modello di programmazione ad oggetti.
    I costrutti di programmazione: costrutti seriali, selettivi e ciclici. Il concetto di classe di oggetti: interfaccia ed implementazione. Strutture dati dell’oggetto e funzioni membro. Ereditarietà e polimorfismo.

    Strumenti e metodi per la progettazione dei programmi.
    Componenti di un programma: documentazione, dichiarazioni, istruzioni eseguibili. Il concetto di funzione: variabili locali e parametri formali. Modalità di scambio fra parametri formali ed effettivi. Regole di visibilità delle variabili. Organizzazione del codice in più moduli separati. Progettazione modulare dei programmi. Descrizione ed uso delle librerie standard.

    Algoritmi fondamentali e loro uso nello sviluppo dei programmi.
    Gestione di array monodimensionali: ricerca, eliminazione, inserzione, ordinamento, fusione. Gestione di array bidimensionali: ricerca, eliminazione, inserimento, prodotto di matrici. Gestione di liste dinamiche. Esercizi e applicazioni.

    Basi di dati. Proprietà fondamentali delle basi di dati. Modello relazionale dei dati. Il modello Entità-Relazione (ER). Structured Query language (SQL). SQL nei linguaggi di programmazione. Esercizi e applicazioni.

    Testi:
    H. Schildt, “Guida al C++”, McGraw-Hill, 3/ed.
    W. Savitch, Programmazione di base e avanzata con JAVA, 2/Ed., Pearson.
    A. Chianese, V. Moscato, A. Picariello, L. Sansone, “Basi di dati per la gestione dell’informazione”, McGraw-Hill.

    Valutazione:
    Esame finale basato su una prova pratica svolta al calcolatore e su una prova scritta.
    La prova pratica ha lo scopo di valutare la capacità degli studenti di progettare e codificare semplici programmi sulla base di algoritmi noti.
    La prova scritta, che sarà svolta rispondendo ad un insieme di domande di teoria sui diversi argomenti trattati, ha lo scopo di valutare il livello di comprensione degli aspetti concettuali del corso.

  • Insegnamento INTELLIGENZA ARTIFICIALE (30321)

    Secondo anno di Ingegneria Informatica (LM-32), Generale
    Crediti Formativi Universitari (CFU): 9,00

    Obiettivi:
    L’obiettivo del corso è quello di approfondire i concetti principali ed i metodi che stanno alla base della risoluzione di problemi con tecniche “non procedurali”.
    Dopo una presentazione degli aspetti basilari del “problem solving”, il corso presenta i principali linguaggi e gli ambienti di programmazione che consentono lo sviluppo di sistemi basati sulla conoscenza e sui paradigmi neurali ed evolutivi.
    La parte finale del corso è destinata a descrivere le varie applicazioni delle tecniche di Intelligenza Artificiale al "mondo reale" con particolare riferimento ai sistemi intelligenti per la classificazione.

    Programma:
    Soluzione di problemi.
    Introduzione all’Intelligenza Artificiale. Tesi debole e tesi forte dell’Intelligenza Artificiale. I limiti dell’approccio procedurale alla soluzione di problemi. Modelli non procedurali per la soluzione di problemi. Sistemi formali. Coerenza e completezza dei sistemi formali. Rappresentazione di problemi nello spazio degli stati. Riduzione a sottoproblemi. Algoritmi di ricerca non informata. Ricerca in ampiezza e ricerca in profondità. Metodi di ricerca informata. Algoritmo A*. Ricerca euristica.

    Rappresentazione della conoscenza.
    Logica dei predicati. Clausole. Risoluzione. Cenni alla Programmazione logica e al Prolog.

    Rappresentazione di conoscenza incerta.
    Probabilità a priori e condizionata. Regola di Bayes. Reti Bayesiane. Logica fuzzy.

    Reti neurali.
    Architetture di reti neurali. Modalità di apprendimento. Il perceptrone singolo livello. Il perceptrone multi-livello. Delta Rule. Algoritmo di back-propagation. Learning Vector Quantization networks. Probabilistic Neural Networks. Cenni ad altre architetture di rete.

    Algoritmi evolutivi.
    Elementi di base degli algoritmi genetici. Generazione della popolazione iniziale. Funzione obiettivo. Tecniche di selezione degli individui. Operatori di crossover e mutazione. Teorema di Holland. Convergenza del processo evolutivo. Algoritmi genetici fondamentali.

    Apprendimento.
    L’apprendimento automatico. Apprendimento induttivo: alberi di decisione. Apprendimento per rinforzo. Apprendimento e conoscenza. Apprendimento mediante esplorazione. Estrazione delle caratteristiche e rappresentazione. Classificazione. Valutazione dell’affidabilità della classificazione. Tecniche per combinare i risultati di più classificatori.

    Testi:
    Stuart Russell e Peter Norvig. Intelligenza artificiale: un approccio moderno, terza edizione, Pearson, Prentice Hall, 2010.
    N. J. Nilsson. Intelligenza Artificiale, Apogeo 2002.
    Dispense e appunti forniti durante il corso

    Valutazione:
    Esame finale basato su una prova orale e sulla valutazione del progetto svolto durante il corso.
    La prova orale ha lo scopo di valutare il livello di comprensione degli aspetti concettuali del corso, mentre l’analisi del progetto consente di valutare la capacità dello studente di applicare i concetti teorici appresi su problemi reali.

Prenotazione appello

E' possibile prenotarsi ad un appello d'esame, collegandosi al portale studenti.

Elenco appelli d'esame disponibili

  • Denominazione insegnamento: 30007 FONDAMENTI DI INFORMATICA - INGEGNERIA MECCANICA 30007 FONDAMENTI DI INFORMATICA - Ingegneria meccanica 30007 FONDAMENTI DI INFORMATICA - Ingegneria Meccanica 30007 FONDAMENTI DI INFORMATICA - Ingegneria industriale 30007 FONDAMENTI DI INFORMATICA NESSUNA CANALIZZAZIONE - Ingegneria industriale 30007 FONDAMENTI DI INFORMATICA NESSUNA CANALIZZAZIONE - Ingegneria industriale CASSINO 30007 FONDAMENTI DI INFORMATICA NESSUNA CANALIZZAZIONE - Ingegneria industriale CASSINO - 30007 FONDAMENTI DI INFORMATICA - Ingegneria Elettrica 92368 FONDAMENTI DI INFORMATICA - Ingegneria industriale CASSINO - via G. Di Biasio 43, 03043 - (2019/2020)
    Data e ora appello: 13/07/2020, ore 09:30 16/07/2020, ore 09:30
    Luogo: aula inf. 2s4 aula1.1
    Tipo prova: prova scritta prova orale
    Prenotabile: dal 15/10/2019 al 12/07/2020 (prenota l'appello)
  • Denominazione insegnamento: 30007 FONDAMENTI DI INFORMATICA - INGEGNERIA MECCANICA 30007 FONDAMENTI DI INFORMATICA - Ingegneria meccanica 30007 FONDAMENTI DI INFORMATICA - Ingegneria Meccanica 30007 FONDAMENTI DI INFORMATICA - Ingegneria industriale 30007 FONDAMENTI DI INFORMATICA NESSUNA CANALIZZAZIONE - Ingegneria industriale 30007 FONDAMENTI DI INFORMATICA NESSUNA CANALIZZAZIONE - Ingegneria industriale CASSINO 30007 FONDAMENTI DI INFORMATICA NESSUNA CANALIZZAZIONE - Ingegneria industriale CASSINO - 30007 FONDAMENTI DI INFORMATICA - Ingegneria Elettrica 92368 FONDAMENTI DI INFORMATICA - Ingegneria industriale CASSINO - via G. Di Biasio 43, 03043 - (2019/2020)
    Data e ora appello: 13/07/2020, ore 09:30 16/07/2020, ore 09:30
    Luogo: aula inf. 2s4 aula1.1
    Tipo prova: prova scritta prova orale
    Prenotabile: dal 15/10/2019 al 12/07/2020 (prenota l'appello)
  • Denominazione insegnamento: 30007 FONDAMENTI DI INFORMATICA - INGEGNERIA MECCANICA 30007 FONDAMENTI DI INFORMATICA - Ingegneria meccanica 30007 FONDAMENTI DI INFORMATICA - Ingegneria Meccanica 30007 FONDAMENTI DI INFORMATICA - Ingegneria industriale 30007 FONDAMENTI DI INFORMATICA NESSUNA CANALIZZAZIONE - Ingegneria industriale 30007 FONDAMENTI DI INFORMATICA NESSUNA CANALIZZAZIONE - Ingegneria industriale CASSINO 30007 FONDAMENTI DI INFORMATICA NESSUNA CANALIZZAZIONE - Ingegneria industriale CASSINO - 30007 FONDAMENTI DI INFORMATICA - Ingegneria Elettrica 92368 FONDAMENTI DI INFORMATICA - Ingegneria industriale CASSINO - via G. Di Biasio 43, 03043 - (2019/2020)
    Data e ora appello: 14/09/2020, ore 09:30 17/09/2020, ore 09:30
    Luogo: aula inf. 2s4 aula1.1
    Tipo prova: prova scritta prova orale
    Prenotabile: dal 15/10/2019 al 13/09/2020 (prenota l'appello)
  • Denominazione insegnamento: 30007 FONDAMENTI DI INFORMATICA - INGEGNERIA MECCANICA 30007 FONDAMENTI DI INFORMATICA - Ingegneria meccanica 30007 FONDAMENTI DI INFORMATICA - Ingegneria Meccanica 30007 FONDAMENTI DI INFORMATICA - Ingegneria industriale 30007 FONDAMENTI DI INFORMATICA NESSUNA CANALIZZAZIONE - Ingegneria industriale 30007 FONDAMENTI DI INFORMATICA NESSUNA CANALIZZAZIONE - Ingegneria industriale CASSINO 30007 FONDAMENTI DI INFORMATICA NESSUNA CANALIZZAZIONE - Ingegneria industriale CASSINO - 30007 FONDAMENTI DI INFORMATICA - Ingegneria Elettrica 92368 FONDAMENTI DI INFORMATICA - Ingegneria industriale CASSINO - via G. Di Biasio 43, 03043 - (2019/2020)
    Data e ora appello: 14/09/2020, ore 09:30 17/09/2020, ore 09:30
    Luogo: aula inf. 2s4 aula1.1
    Tipo prova: prova scritta prova orale
    Prenotabile: dal 15/10/2019 al 13/09/2020 (prenota l'appello)
[Ultima modifica: mercoledì 30 novembre 2016]