Stampa la pagina Condividi su Google Condividi su Twitter Condividi su Facebook Scheda Docente

CORSI CRISTINA - Professore Associato

English version

Afferente a: Dipartimento: Lettere e filosofia

Settore Scientifico Disciplinare: L-ANT/08

Orari di ricevimento: Facendo seguito alle disposizioni governative, ministeriali e rettorali, da marzo 2020 e fino a nuovo ordine, il ricevimento si svolgerà per via telematica. Gli interessati sono pregati di contattare preventivamente la docente via mail per concordare un appuntamento per una videoconferenza

Recapiti:
E-Mail: c.corsi@unicas.it

  • Insegnamento ARCHEOLOGIA MEDIEVALE (90314)

    Secondo anno di Lettere (L-10), Storico - Artistico
    Crediti Formativi Universitari (CFU): 6,00
  • Insegnamento ARCHEOLOGIA MEDIEVALE (90314)

    Secondo anno di Lettere (L-10), Classico
    Crediti Formativi Universitari (CFU): 6,00
  • Insegnamento ARCHEOLOGIA MEDIEVALE LM (90459)

    Secondo anno di Lettere (LM-14), Antico e medievale
    Crediti Formativi Universitari (CFU): 6,00
  • Insegnamento ARCHEOLOGIA MEDIEVALE (90314)

    Terzo anno di Lettere (L-10), Classico
    Crediti Formativi Universitari (CFU): 6,00

Prenotazione appello

E' possibile prenotarsi ad un appello d'esame, collegandosi al portale studenti.

Elenco appelli d'esame disponibili

  • Denominazione insegnamento: 90314 ARCHEOLOGIA MEDIEVALE - Lettere 90459 ARCHEOLOGIA MEDIEVALE LM - Lettere - (2020/2021)
    Data e ora appello: 03/09/2021, ore 11:00
    Luogo:
    Tipo prova: prova orale
    Prenotabile: dal 18/11/2020 al 29/08/2021 (prenota l'appello)
  • Denominazione insegnamento: 90314 ARCHEOLOGIA MEDIEVALE - Lettere 90459 ARCHEOLOGIA MEDIEVALE LM - Lettere - (2020/2021)
    Data e ora appello: 01/10/2021, ore 11:00
    Luogo: aula da definire
    Tipo prova: prova orale
    Prenotabile: dal 18/11/2020 al 26/09/2021 (prenota l'appello)

E' ricercatrice associata al Laboratoire d’Archéologie Médiévale et Moderne en Méditerranée (LA3M), Maison méditerranéenne des sciences de l'homme (MMSH) in Aix-en-Provence.
Negli AA. 2009-2012 è stata “visiting professor” presso l’Università portoghese di Évora.
È Marie Curie Fellow.

Si è laureata nell’A.A. 1992-93 in Lettere con indirizzo Archeologico presso l'Università "La Sapienza" di Roma con una tesi in Topografia ed Urbanistica del Mondo Classico; nel 2000 ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Archeologia (Topografia) XII ciclo presso l’Università di Bologna. Nel 2002 ha conseguito il Diploma presso la Scuola di Specializzazione in Archeologia dell'Università "La Sapienza" di Roma, con una tesi in Archeologia Medievale.

Le sono state assegnate diverse borse di studio post-doc (2006: "Fondation Franqui"; 2007: FWO (Fondo per la Ricerca Scientifica delle Fiandre); 2016: IMéRA - Institut d'études avancées, Exploratoire Méditerranéen de l’Interdisciplinarité 5Marseille, Francia).
Nell’ambito del progetto europeo People – IAPP RADIO-PAST, ha condotto dei periodi di ricerca presso istituzioni partner del progetto in Austria e in Olanda. Nel 2014 è stata recipiente della borsa di Studio del programma H2CU per un periodo di ricerca presso la New York University (NY, USA).
È stata “Visiting Scholar” presso l’Università di Cambridge, Faculty of Classics (2006); presso la Maison Méditerranéenne des Sciences de l’Homme di Aix-en-Provence (FR, 2006), presso l’Institute of Studies for the Ancient World di New York, e presso il Department of Classics della Berkeley University of California (2014).

Tra il 1994 ed il 1996 ha partecipato al progetto del Consorzio di Ricerca Arethusa, con sede a Montalto di Castro, in qualità di responsabile della Catalogazione dei Materiali Archeologici del Museo Archeologico di Vulci. Nel 1998-1999 ha avuto un incarico di collaborazione con il CNR – progetto LARA (Laboratorio Aereo Ricerche Ambientali), come consulente per le ricerche di topografia antica e medievale in Sicilia.

Ha svolto attività didattica per diverse istituzioni (nel 1994-95 per il Ministero del Lavoro; dal 1998 al 2000 per l’Università LUMSA di Roma; nel 2002 per la Regione Lazio; negli Aa.Aa 2003-2004 e 2004-2005 per il Master Europeo in Conservazione e Gestione dei Beni Culturali dell’Università di Cassino; nel 2005 presso l’Universiteit Gent in Belgio, nell’ambito del programma di scambi Socrates – Erasmus e presso l’Università di Mohammedia (Marocco), nell’ambito di un programma di cooperazione).

Attualmente, è affidataria dei corsi di Archeologia Medievale ed Archeologia delle Province per il Corso di Laurea in Lettere.

Ha partecipato in qualità di relatore invitato a numerosi congressi ed incontri scientifici (Amsterdam 1998; Roma 1998; Ferentino 1999; Cassino 2000; Roma 2001; Rieti – Cascia – Norcia – Ascoli Piceno 2001; Groningen 2003; Boston 2003; Roma 2003, Oxford 2004; Bastia – Lucciana 2004; Roma 2004, Odense 2005; Albenga 2006; Gent 2006; Vienna 2006; Lucciana 2007; Badajoz 2008; Porto Heli 2008, Castelo de Vide – Marvão 2008; Roma 2008; Cairo 2008; Aachen 2009; Roma 2009; Borgoricco (Padova) – Lugo (Ravenna) 2009; Cambridge 2010; Cairo 2010; Coimbra 2010, Madrid 2011, Brown University 2011, Marvão 2011, Copenhagen 2011, Vienna 2011, Francoforte 2012, Limassol 2012, Nicosia 2012, Providence 2012, Gent 2013, Merida 2013, Perth 2013, Ravenna 2013, Marvão 2013, Marsiglia 2013, Viterbo 2013, Merida 2014, Ravenna 2014, Roma 2014, Verona 2014, Sydney 2015, Cassino 2015, San José 2015, Cuglieri 2015, Roam 2015, Lecce 2015, Vienna 2015, Enna 2015, Roma 2016, Cassino 2016, Marsiglia 2016).

Ha tenuto conferenze presso prestigiosi istituti di ricerca e formazione (Istituto Pontificio di Archeologia Cristiana di Roma: 2002-2011; Ecole Française de Rome e Istituto Pontificio di Archeologia Cristiana: 2008; Università della Calabria 2010; Università di Lisbona: 2011, CSIC Madrid: 2011: Università di Bologna: 2013, 2014, McQuarie University di Sydney: 2015).

Ha curato attività di catalogazione di Beni Archeologici per conto di diverse istituzioni italiane (1993-1994: Soprintendenza Archeologica di Caltanissetta; Museo Archeologico di Gela; 1994-96: Soprintendenza Archeologica per l'Etruria Meridionale; 1999-2000: Istituto centrale per il Catalogo e la Documentazione).

Ha partecipato a scavi archeologici e progetti di ricognizione topografia e rilevamento in numerosi siti in Italia e all’estero (1989 Swanley Grange - Fountains Abbey (Yorkshire, G.B.): University of Bradford (G.B.); 1989 Campagnano di Roma: Scuola Britannica di Roma; 1989-90 Ostia, Case Giardino e Casette Tipo: Soprintendenza di Ostia Antica; 1989, 1990, 1991: Lavinium - Pratica di Mare (RM): Istituto di Topografia antica dell'Università "La Sapienza" di Roma; 1990 Roma: Celio - Ospedale Militare: Soprintendenza di Roma; 1991: Broglio di Trebisacce (CS): Università "La Sapienza" di Roma; 1993, 1994: Gela - piazza piazza Calvario (castello medievale): Soprintendenza Archeologica di Caltanissetta; 1993-94: Tarquinia/Montalto di Castro; 1995 Tarquinia, necropoli Orientalizzante di villa Bruschi-Falgari: Soprintendenza Archeologica per l’Etruria Meridionale; 1994 - 1996 Vulci (Montalto di Castro - VT): Soprintendenza Archeologica per l’Etruria Meridionale; 1997 Turchia, costa eaolica: Unibversità di Cassino; 1998 Siris, Val di Sinni: Università degli Studi di Bologna; 1999 Roma – Gianicolo: Soprintendenza Archeologica di Roma; 1999 e 2000 Turchia, Pamphilia e territorio di Kyme: Università di Cassino; 2001, 2002, 2004, 2006: Ammaia (Portogallo): Università di Coimbra; 2006: Valle del Potenza (Italia): Università di Gent.

Dal 2004 al 2010 ha diretto un settore di scavo e le campagne di ricognizione topografica presso Mariana (Corsica, Francia).

Dal 2008 al 2013 ha diretto gli scavi e le campagne di prospezioni geofisiche presso la città romana di Ammaia in Portogallo.

Partecipazioni a progetti di ricerca internazionali

- Dal 2001 collabora al progetto internazionale di ricerca “Ciudade de Ammaia”, in Portogallo, come specialista della ricerca topografica condotta nella città e nel territorio. Il Progetto è gestito dall'Università di Evora (PT), e si avvale della collaborazione di studiosi di diverse università europee. Nelle estati del 2002, 2003 e 2010 hanno partecipato al progetto anche studenti dell’Università di Cassino. Dal 2008 al 2013 è direttore degli scavi sul sito.
- Dal 2004 collabora al Project Collectif de Recherche “Mariana et la basse vallée du Golo de l’Age du Fer à la fin du Moyen Age”, in Corsica (FR), come specialista della ricerca topografica condotta nella città e nel territorio. Il Progetto è dal prof. Philippe Pergola, e si avvale della collaborazione di studiosi e ricercatori di diverse università ed enti di ricerca europei. Al progetto partecipano anche studenti dell’Università di Cassino. Dal 2006 al 2010, dirige con Frank Vermeulen un nuovo settore di scavo nell'area centrale della città antica.
- Dal 2006 al 2009 è partner, in qualità di rappresentante dell’Università di Cassino – Dipartimento di Filologia e Storia, del Groupement De Recherche Européen (G.D.R.E.), funzionale alla realizzazione del progetto intitolato “Le monde insulaire en Méditerranée - Approche archéologique diachronique des espaces et des sociétés”, proposto al C.N.R.S (Centro Nazionale per La Ricerca Scientifica francese), e accettato dalla sua Direction Scientifique des Sciences Humaines.
- Dal 2007 al 2013 è coordinatrice del progetto "Geoarchaeological research on Roman landscapes in Alentejo" per conto dell’Università di Evora.
- Dal 2009 al 2013 è Coordinatrice del progetto FP7 Marie Curie - People del programma IAPP intitolato "RADIO-PAST. Radiography of the past. Integrated non-destructive approaches to understand and visualise complex archaeological sites".
- Dal 2012 al 2013 è coordinatrice del progetto intitolato ‘The Ammaia project. A concerted action of archaeology, natural sciences and applied technologies to place a Roman town in context’, finanziato dal centro nazionale per la ricerca portoghese (FCT), che ha previsto la partecipazione, come partner principali dell’Università di Évora e dell’Instituto Superior Técnico (IST) di Lisbona.
- Nel 2016 è titolare del progetto Travelscapes finanziato dalla RFIED francese.

Il progetto più impegnativo intrapreso in senso al Dipartimento di Lettere e Filosofia è l’impianto di un Sistema Informativo Territoriale che consenta la gestione dei dati cartografici, alfanumerici ed iconografici in merito alla “Carta Archeologica del Lazio meridionale”, per il momento delimitata entro i confini amministrativi della Provincia di Frosinone. Il Sistema Informativo è stato impiantato in collaborazione con i colleghi del Laboratorio di Valorizzazione Territoriale, mentre la redazione della carta archeologica, dalla fase preromana al tardo medioevo, è stata avviata in collaborazione con i colleghi della Cattedra di Archeologia Classica dello stesso Ateneo di Cassino. Il progetto mira anche a strutturare un filone di ricerca nell’ambito dell’archeologia e topografia medievale, radicando l’attività di ricerca dell’Ateneo sul territorio e consolidando fruttuosi rapporti di collaborazione con gli enti preposti alla tutela ed alla ricerca storica, nonché alle numerose istituzioni museali del comprensorio, che hanno manifestato il massimo interesse e la più grande disponibilità alla collaborazione.

I suoi interessi scientifici gravitano prevalentemente nell'ambito della topografia e della viabilità romana e medievale, nella trasformazione dell'insediamento in età tardoantica, nella cartografia archeologica.

Dal 2009, è impegnata nell'applicazione ed integrazione dei sistemi di indagine non distruttivi ai siti archeologici complessi, e collabora a titolo personale al progetto IAPP Marie Curie Radio-Past (www.radiopast.eu).

[Ultima modifica: mercoledì 30 novembre 2016]