Stampa la pagina Condividi su Google Condividi su Twitter Condividi su Facebook Scheda Docente

CRISCI EDOARDO - Professore Ordinario

English version

Afferente a: Dipartimento: Lettere e filosofia

Settore Scientifico Disciplinare: M-STO/09

Orari di ricevimento: Il ricevimento degli studenti avviene sulla piattaforma MeetGoogle, previo appuntamento da concordare via mail. AVVISO IMPORTANTE: Considerata la rilevante componente pratica delle discipline attinenti allo studio delle scritture e dei libri antichi - che prevedono eseritazioni di lettura e analisi guidate dei materiali - LA FREQUENZA DELLE LEZIONI, ancorché non obbligatoria, E' FORTEMENTE CONSIGLIATA Gli studenti che per qualche motivo non potessero frequentare le lezioni sono invitati a prendere contatto con il docente A INIZIO CORSO.

Recapiti:
E-Mail: e.crisci@unicas.it
E-Mail: e.crisci@tiscali.it
Telefono: 0776 299 3568

  • Insegnamento PALEOGRAFIA LATINA (40254)

    Secondo anno di Lettere (L-10), Classico
    Crediti Formativi Universitari (CFU): 6,00

    Programma:
    Problemi di metodo e terminologia paleografica. La scrittura come sistema e come fenomeno storico. Scritture, libri e documenti in età romana. Le scritture dell’alto medioevo. La cultura grafica in epoca carolingia. La gotica e il libro delle università. La rivoluzione grafica dell’Umanesimo.

    Testi:
    P. Cherubini, La scrittura latina: storia, forme, usi, Carocci, Roma 2020; A. Petrucci, Prima lezione di Paleografia, Laterza Roma-Bari 2014 (7); A. Petrucci, Breve storia della scrittura latina, Bagatto Libri, Roma 1992; fotocopie di esempi di scritture latine fornite durante le lezioni.
    Gli studenti non frequentanti dovranno concordare col docente una serie di testi integrativi.

    Valutazione:
    La prova orale mira a verificare la conoscenza delle principali problematiche relative alla storia della scrittura in Occidente, il possesso degli srtumenti teminologici e metodologici della disciplina, la capacità di riconoscere e descrivere le diverse tipologie grafiche della scrittura latina, la capacità di lettura.

  • Insegnamento PALEOGRAFIA LATINA (40254)

    Secondo anno di Lettere (L-10), Moderno
    Crediti Formativi Universitari (CFU): 6,00

    Programma:
    Problemi di metodo e terminologia paleografica. La scrittura come sistema e come fenomeno storico. Scritture, libri e documenti in età romana. Le scritture dell’alto medioevo. La cultura grafica in epoca carolingia. La gotica e il libro delle università. La rivoluzione grafica dell’Umanesimo.

    Testi:
    P. Cherubini, La scrittura latina: storia, forme, usi, Carocci, Roma 2020; A. Petrucci, Prima lezione di Paleografia, Laterza Roma-Bari 2014 (7); A. Petrucci, Breve storia della scrittura latina, Bagatto Libri, Roma 1992; fotocopie di esempi di scritture latine fornite durante le lezioni.
    Gli studenti non frequentanti dovranno concordare col docente una serie di testi integrativi.

    Valutazione:
    La prova orale mira a verificare la conoscenza delle principali problematiche relative alla storia della scrittura in Occidente, il possesso degli srtumenti teminologici e metodologici della disciplina, la capacità di riconoscere e descrivere le diverse tipologie grafiche della scrittura latina, la capacità di lettura.

  • Insegnamento PALEOGRAFIA (90251)

    Secondo anno di Lettere (L-10), Storico - Artistico
    Crediti Formativi Universitari (CFU): 6,00

    Programma:
    Problemi di metodo e terminologia paleografica. La scrittura come sistema e come fenomeno storico. Scritture, libri e documenti in età romana. Le scritture dell’alto medioevo. La cultura grafica in epoca carolingia. La gotica e il libro delle università. La rivoluzione grafica dell’Umanesimo.

    Testi:
    A. Petrucci, Prima lezione di Paleografia, Laterza Roma-Bari 2014 (7); A. Petrucci, Breve storia della scrittura latina, Bagatto Libri, Roma 1992; fotocopie di esempi di scritture latine fornite durante le lezioni.
    Gli studenti non frequentanti dovranno concordare col docente una serie di testi integrativi

    Valutazione:
    La prova orale mira a verificare la conoscenza delle principali problematiche relative alla storia della scrittura in Occidente, il possesso degli srtumenti teminologici e metodologici della disciplina, la capacità di riconoscere e descrivere le diverse tipologie grafiche della scrittura latina, le capacità di lettura.

  • Insegnamento PALEOGRAFIA GRECA (90339)

    Secondo anno di Lettere (L-10), Classico
    Crediti Formativi Universitari (CFU): 6,00

    Programma:
    Problemi di metodo e terminologia paleografica. La scrittura come sistema e come fenomeno storico. Scritture, libri e documenti in età ellenistica e romana. Le maiuscole canonizzate: genesi, caratteristiche, svolgimenti. Il filone corsivo e la formazione della minuscola libraria bizantina. Le minuscole di IX e X secolo. Modificazioni strutturali e formali della minuscola fra XI e XII secolo. La scrittura libraria dal XIII al XV secolo: nuovi stili grafici e mani di eruditi.

    Testi:
    E. CRISCI - P. DEGNI (a cura di), La scrittura greca dall'antichità all'epoca della stampa. Una introduzione, Roma, Carocci 2011; H. Follieri, Codices graeci Bibliothecae Vaticanae selecti, Apud Bibliotheca Vaticana 1969 (Exempla scripturarum IV)

    Valutazione:
    La prova orale mira a verificare la conoscenza delle principali problematiche relative alla storia della scrittura greca, il possesso degli srtumenti teminologici e metodologici della disciplina, nonché la capacità di riconoscere, leggere e descrivere le diverse tipologie grafiche della scrittura greca nell'antichità e nel medioevo bizantino.

  • Insegnamento Storia della scrittura (92810)

    Secondo anno di Lettere (LM-14), Moderno e contemporaneo
    Crediti Formativi Universitari (CFU): 6,00

    Programma:
    La cultura scritta in Italia fra VIII e XI secolo, con specifica attenzione all'area grafica beneventana. Formazione, diffusione e tipizzazione della scrittura Beneventana. La tradizione dei testi nell'area beneventano-cassinese. Lettura e trascrizione di esempi di scrittura Beneventana.

    Testi:
    A. PETRUCCI, Note ed ipotesi sulla origine della scrittura barese, «Bullettino dell’“Archivio paleografico italiano”», n. s., 4-5 (1958-1959), pp. 101-114

    G. CENCETTI, Paleografia latina, Roma 1966 (ristampa 1978), pp. 85-100

    A. PRATESI, Influenze della scrittura greca nella formazione della beneventana del tipo di Bari, in La chiesa greca in Italia dall’VIII al XVI secolo, Padova 1973, «Italia Sacra», XX-XII,, 1095-1109 (ristampato in Frustula palaeographica Firenze, L.S. Olschki 1992 (Biblioteca di «Scrittura e civiltà» 4) pp. 325-37)

    G. CAVALLO, La trasmissione dei testi nell’area beneventano-cassinese, in La cultura antica nell’Occidente latino dal VII all’XI secolo (Settimane di studio del CISAM, XXII), Spoleto 1975, pp. 357-414

    G. CENCETTI, Scritture e circolazione libraria nei monasteri benedettini, in Libri e lettori nel medioevo. Guida storica e critica, a cura di Guglielmo CAVALLO, Roma-Bari 1977, pp. 75-97

    M. PACAUT, Monaci e religiosi nel medioevo, Il Mulino, Bologna 1989, pp. 35-52

    A. PETRUCCI, Breve storia della scrittura latina, Roma 1992

    P. CHERUBINI – A. PRATESI, Capitolo La beneventana pp. 299-327, in Paleografia latina. L’avventura grafica del mondo occidentale, Città del Vaticano 2010

    TAVOLE PER LE ESERCITAZIONI DI LETTURA selezionate da:
    P.CHERUBINI – A. PRATESI, Paleografia latina : tavole, Città del Vaticano, Scuola vaticana di paleografia, diplomatica e archivistica, 2004

    Altri materiali saranno forniti a lezione e tramite piattaforma Google ClassRoom

    Valutazione:
    Colloquio orale volto ad accertare le conoscenze e le competenze dello studente.

  • Insegnamento PALEOGRAFIA LATINA (40254)

    Terzo anno di Lettere (L-10), Classico
    Crediti Formativi Universitari (CFU): 6,00

    Programma:
    Problemi di metodo e terminologia paleografica. La scrittura come sistema e come fenomeno storico. Scritture, libri e documenti in età romana. Le scritture dell’alto medioevo. La cultura grafica in epoca carolingia. La gotica e il libro delle università. La rivoluzione grafica dell’Umanesimo.

    Testi:
    P. Cherubini, La scrittura latina: storia, forme, usi, Carocci, Roma 2020; A. Petrucci, Prima lezione di Paleografia, Laterza Roma-Bari 2014 (7); A. Petrucci, Breve storia della scrittura latina, Bagatto Libri, Roma 1992; fotocopie di esempi di scritture latine fornite durante le lezioni.
    Gli studenti non frequentanti dovranno concordare col docente una serie di testi integrativi.

    Valutazione:
    La prova orale mira a verificare la conoscenza delle principali problematiche relative alla storia della scrittura in Occidente, il possesso degli srtumenti teminologici e metodologici della disciplina, la capacità di riconoscere e descrivere le diverse tipologie grafiche della scrittura latina, la capacità di lettura.

  • Insegnamento PALEOGRAFIA GRECA (90339)

    Terzo anno di Lettere (L-10), Classico
    Crediti Formativi Universitari (CFU): 6,00

    Programma:
    Problemi di metodo e terminologia paleografica. La scrittura come sistema e come fenomeno storico. Scritture, libri e documenti in età ellenistica e romana. Le maiuscole canonizzate: genesi, caratteristiche, svolgimenti. Il filone corsivo e la formazione della minuscola libraria bizantina. Le minuscole di IX e X secolo. Modificazioni strutturali e formali della minuscola fra XI e XII secolo. La scrittura libraria dal XIII al XV secolo: nuovi stili grafici e mani di eruditi.

    Testi:
    E. CRISCI - P. DEGNI (a cura di), La scrittura greca dall'antichità all'epoca della stampa. Una introduzione, Roma, Carocci 2011; H. Follieri, Codices graeci Bibliothecae Vaticanae selecti, Apud Bibliotheca Vaticana 1969 (Exempla scripturarum IV)

    Valutazione:
    La prova orale mira a verificare la conoscenza delle principali problematiche relative alla storia della scrittura greca, il possesso degli srtumenti teminologici e metodologici della disciplina, nonché la capacità di riconoscere, leggere e descrivere le diverse tipologie grafiche della scrittura greca nell'antichità e nel medioevo bizantino.

  • Insegnamento C.I. Scrittura e libri greci e latini (92809)

    Modulo Storia della scrittura

    Primo anno di Lettere (LM-14), Antico e medievale
    Crediti Formativi Universitari (CFU): 6,00

    Programma:
    La cultura scritta in Italia fra VIII e XI secolo, con specifica attenzione all'area grafica beneventana. Formazione, diffusione e tipizzazione della scrittura Beneventana. La tradizione dei testi nell'area beneventano-cassinese. Lettura e trascrizione di esempi di scrittura Beneventana.

    Testi:
    A. PETRUCCI, Note ed ipotesi sulla origine della scrittura barese, «Bullettino dell’“Archivio paleografico italiano”», n. s., 4-5 (1958-1959), pp. 101-114

    G. CENCETTI, Paleografia latina, Roma 1966 (ristampa 1978), pp. 85-100

    A. PRATESI, Influenze della scrittura greca nella formazione della beneventana del tipo di Bari, in La chiesa greca in Italia dall’VIII al XVI secolo, Padova 1973, «Italia Sacra», XX-XII,, 1095-1109 (ristampato in Frustula palaeographica Firenze, L.S. Olschki 1992 (Biblioteca di «Scrittura e civiltà» 4) pp. 325-37)

    G. CAVALLO, La trasmissione dei testi nell’area beneventano-cassinese, in La cultura antica nell’Occidente latino dal VII all’XI secolo (Settimane di studio del CISAM, XXII), Spoleto 1975, pp. 357-414

    G. CENCETTI, Scritture e circolazione libraria nei monasteri benedettini, in Libri e lettori nel medioevo. Guida storica e critica, a cura di Guglielmo CAVALLO, Roma-Bari 1977, pp. 75-97

    M. PACAUT, Monaci e religiosi nel medioevo, Il Mulino, Bologna 1989, pp. 35-52

    A. PETRUCCI, Breve storia della scrittura latina, Roma 1992

    P. CHERUBINI – A. PRATESI, Capitolo La beneventana pp. 299-327, in Paleografia latina. L’avventura grafica del mondo occidentale, Città del Vaticano 2010

    TAVOLE PER LE ESERCITAZIONI DI LETTURA selezionate da:
    P.CHERUBINI – A. PRATESI, Paleografia latina : tavole, Città del Vaticano, Scuola vaticana di paleografia, diplomatica e archivistica, 2004

    Altri materiali saranno forniti a lezione e tramite piattaforma Google ClassRoom

    Valutazione:
    Colloquio orale volto ad accertare le conoscenze e le competenze dello studente.

Prenotazione appello

E' possibile prenotarsi ad un appello d'esame, collegandosi al portale studenti.

Elenco appelli d'esame disponibili

  • Denominazione insegnamento: 92809 C.I. Scrittura e libri greci e latini - Lettere 50063 STORIA DEL LIBRO MANOSCRITTO - Lettere 50063 STORIA DEL LIBRO MANOSCRITTO NESSUNA CANALIZZAZIONE - Lettere - (2020/2021)
    Data e ora appello: 14/09/2021, ore 11:00
    Luogo:
    Tipo prova: prova scritta
    Prenotabile: dal 24/11/2020 al 09/09/2021 (prenota l'appello)
  • Denominazione insegnamento: 90339 PALEOGRAFIA GRECA - Lettere 40254 PALEOGRAFIA LATINA - Lettere 90251 PALEOGRAFIA - Lettere 50054 PALEOGRAFIA GRECA NESSUNA CANALIZZAZIONE - Lettere 50054 PALEOGRAFIA GRECA - Lettere - (2019/2020)
    Data e ora appello: 14/09/2021, ore 11:00
    Luogo: appello di recupero 20192020 semestre aggiuntivo
    Tipo prova: prova orale
    Prenotabile: dal 24/11/2020 al 09/09/2021 (prenota l'appello)
  • Denominazione insegnamento: 90339 PALEOGRAFIA GRECA - Lettere 40254 PALEOGRAFIA LATINA - Lettere 90251 PALEOGRAFIA - Lettere 50054 PALEOGRAFIA GRECA NESSUNA CANALIZZAZIONE - Lettere 50054 PALEOGRAFIA GRECA - Lettere - (2020/2021)
    Data e ora appello: 14/09/2021, ore 11:00
    Luogo:
    Tipo prova: prova orale
    Prenotabile: dal 24/11/2020 al 09/09/2021 (prenota l'appello)
  • Denominazione insegnamento: 92810 Storia della scrittura - Lettere - (2020/2021)
    Data e ora appello: 14/09/2021, ore 11:00
    Luogo:
    Tipo prova: prova scritta
    Prenotabile: dal 24/11/2020 al 09/09/2021 (prenota l'appello)
  • Denominazione insegnamento: 92809 C.I. Scrittura e libri greci e latini - Lettere 50063 STORIA DEL LIBRO MANOSCRITTO - Lettere - (2020/2021)
    Data e ora appello: 28/09/2021, ore 11:00
    Luogo: AULA DA DEFINIRE
    Tipo prova: prova scritta
    Prenotabile: dal 24/11/2020 al 23/09/2021 (prenota l'appello)
  • Denominazione insegnamento: 90339 PALEOGRAFIA GRECA - Lettere 40254 PALEOGRAFIA LATINA - Lettere 90251 PALEOGRAFIA - Lettere 50054 PALEOGRAFIA GRECA NESSUNA CANALIZZAZIONE - Lettere 50054 PALEOGRAFIA GRECA - Lettere - (2020/2021)
    Data e ora appello: 28/09/2021, ore 11:00
    Luogo: AULA da definire
    Tipo prova: prova orale
    Prenotabile: dal 24/11/2020 al 23/09/2021 (prenota l'appello)

EDOARDO CRISCI è professore ordinario di Paleografia greca e latina presso il Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università degli studi di Cassino e del Lazio meridionale. Dal 2000 al 2009 è stato coordinatore del Dottorato di ricerca in "Scienze del testo e del libro manoscritto" e dal 2009 al 2012 del Dottorato di ricerca in "Storia e analisi delle fonti scritte e dei testi letterari dall'antichità all'età contemporanea". Ha diretto per un triennio la Scuola di dottorato in" Scienze umanistiche" dell'Università degli studi di Cassino. Nel 2003 ha ideato e fondato la rivista scientifica “Segno e testo. International Journal of Manuscripts and Text Transmission”, di cui è stato Direttore responsabile fino al 2009. Dal 1° settembre 2009 a febbraio 2012 ha ricoperto la carica di direttore del Dipartimento di Filologia e Storia. Nel 2012 è stato eletto direttore del Dipartimento di Lettere e filosofia dell'Università degli studi di Cassino e del Lazio meridionale, per il triennio 2012-2015. E' stato confermato alla direzione dei Dipartimento per il trienno 2015-2017. E' stato membro del Senato Accademico come rappresentante dei docenti di Area umanistica ed è attualmente membro del Consiglio di Amministrazione per il triennio novembre 2018-ottobre 2021. E' stato membro eletto del Consiglio direttivo dell'Associazione italiana dei Paleografi e Diplomatisti (AIPD) nel triennio 2015-2017. Attualmente è membro della International Association of Papyrologists.

Gli interessi di ricerca di Edoardo Crisci hanno riguardato la storia della scrittura greca specialmente nel periodo compreso fra il IV secolo a.C. e il IX-X d. C. Ha pubblicato contributi sulle scritture maiuscole e sulle tipologie grafico-librarie di età ellenistico-romana e proto bizantina. L’interesse per le scritture greche di IV secolo a.C. – VIII d.C. si è concentrato sulla produzione grafica non egiziana, dalla Grecia continentale alla regione microasiatica, dalla Palestina alla Mesopotamia, producendo sull’argomento un’ampia monografia. Ha inoltre indagato in maniera approfondita la produzione di libri palinsesti, sia in epoca antica sia in età bizantina, dedicando a questo tema, oltre a diversi interventi congressuali, una monografia esaustiva sui palinsesti greco-bizantini conservati nella Biblioteca della Badia greca di Grottaferrata. Un altro filone di ricerca ha riguardato le scritture documentarie italo-meridionali di età bizantina e normanna. In anni più recenti, Edoardo Crisci si è dedicato allo studio del libro cristiano nella sua fase più antica, indagandone tipologie, scritture, modalità di produzione e di diffusione. L’interesse per le moderne tecnologie informatiche applicate allo studio e alla fruizione dei materiali grafici si è orientato verso la progettazione e il coordinamento scientifico di CD-rom (specificamente sui papiri letterari della Biblioteca Medicea Laurenziana di Firenze) e di siti web (come il prototipo di sito dedicato ai Papiri della Società Italiana – PSIonline); in questo ambito va segnalato anche il CD-rom dedicato alla riproduzione integrale (con studio codicologico e paleografico) del Salterio purpureo Zurich, Zentralbibliothek RP 1. Tra gli interessi di ricerca più recenti, accanto al coordinamento scientifico di un manuale di paleografia greca edito da Carocci nel 2011 (v. elenco pubblicazioni), vi è un vasto progetto di studio sulle scritture corsive della prima età ellenistica (III sec. a.C.) incentrato sull’analisi dei documenti dell’archivio di Zenon. Il progetto, avviato diversi anni fa con il censimento dei numerosissimi materiali, ha prodotto i primi risultati in una relazione tenuta in occasione del VII colloquio internazionale di Paleografia greca (Madrid-Salamanca 2008) e in un saggio pubblicato nel 2010. Obiettivo finale di questa ricerca sarà la pubblicazione di una monografia specifica. Negli ultimi anni ha approfondito ricerche finalizzate a indagare i rapporti grafici fra centri e periferie nel mondo greco, dall'antichità al medioevo bizantino (pubblicazione del 2018), e ricerche di carattere metodologico e terminologico inerenti ad alcune problematiche di classificazione e descrizione dei fenomeni e dei processi grafici in ambito greco-latino (pubblicazione del 2019. Ha in corso attualmente ricerche sulla produzione grafica in specifici ambiti della koiné grafica greca, quali la Nubia medievale e l'Italia meridionale bizantina.

Edoardo Crisci è stato coordinatore nazionale dei Progetti PRIN 1999 ( Ricerche paleografiche sulle scritture greche documentarie del III secolo a. C. e sui papiri dell'archivio di Zenone ); 2002 (La produzione di libri greci fra tarda antichità e alto medioevo bizantino. Fattori materiali, grafici, testuali); 2004 (Le forme del Sacro. Modelli e pratiche di produzione libraria nel Cristianesimo greco fra età tardoantica e medioevo bizantino).

Tra le attività di organizzazione e promozione della ricerca scientifica vanno ricordate:

L’ideazione, la progettazione e l’organizzazione della rivista “Segno e testo”. International Journal of Manuscripts and Texts Trasmission, edita dall’Università degli Studi di Cassino, di cui Edoardo Crisci come direttore responsabile e condirettore scientifico ha curato i volumi 1 (2003) – 7 (2009).

L'ideazione e la progettazione editoriale della collana "Studi e ricerche del Dipartimento di Filologia e storia" (2010-2012), successivamente ridenominata "Studi e ricerche del Dipartimento di Lettere e Filosofia", di cui ha la direzione scientifica.

1985 La maiuscola ogivale diritta. Origini, tipologie, dislocazioni, «Scrittura e civiltà», 9 (1985), 103-145

1988 Un frammento palinsesto del «Commento al Vangelo» nel codice Criptense G.b.VI, «Jahrbuch der Österreichischen Byzantinistik», 38 (1988), 95-112

1988 Un nuovo codice di Macario di Reggio, «Scrittura e civiltà», 12 (1988), 177-181

1990 I Palinsesti di Grottaferrata. Studio codicologico e paleografico, I-II, Napoli 1990

1990 Splendori di Bisanzio. Testimonianze e riflessi d’arte e cultura bizantina nelle chiese d’Italia, Catalogo della mostra, Milano 1990 (schede dei manoscritti Codex Purpureus Rossanensis, Vat. gr. 749, BAV, Barb. gr. 372, BAV, Vat.gr. 1170, BAV, Ottob.gr. 326)

1991 Note sulla ricostruzione dei palinsesti di Grottaferrata, in Scritture, libri e testi nelle aree provinciali di Bisanzio, Atti del Seminario di Erice, 18-25 settembre 1988, a cura di G. Cavallo, G. De Gregorio, M. Maniaci, I, Spoleto 1991, 457-473

1991 Scritture greche palestinesi e mesopotamiche (III sec. a. C. – III d.C.), «Scrittura e civiltà», 15 (1991), 125-183

1996 Scrivere greco fuori d’Egitto. Ricerche sui manoscritti greco-orientali di origine non egiziana dal IV secolo a.C. all’ VIII d.C., Firenze 1996 (Papyrologica Florentina, XXVII)

1998 Scrivere libri e documenti nel mondo antico, Catalogo della mostra di papiri della Biblioteca Medicea Laurenziana, Firenze, 25 agosto – 25 settembre 1998, a cura di G.Cavallo, E. Crisci, G. Messeri, R. Pintaudi, Firenze 1998 (Papyrologica Florentina, XXX), schede nn. 1, 4, 7, 15, 17, 21, 24, 25, 31, 36, 37, 38, 50, 52, 61, 62, 64, 66, 67, 70, 71, 72, 73, 74, 77, 79, 80, 81, 82, 83, 84

1999 I più antichi libri greci. Note bibliologiche e paleografiche su rotoli papiracei del IV-III secolo a.C., «Scrittura e civiltà», 23 (1999), 29-62

2000 Scheda del Codex Purpureus Rossanensis, in Codici greci dell’Italia meridionale, Catalogo della mostra (Grottaferrata – Biblioteca del Monumento Nazionale, 31 marzo – 31 maggio 2000), Roma 2000

2000 La produzione libraria nelle aree orientali di Bisanzio tra i secoli VII e VIII: i manoscritti superstiti, in I manoscritti greci tra riflessione e dibattito, Atti del V Colloquio Internazionale di Paleografia Greca (Cremona, 4-10 ottobre 1998), a cura di G. Prato, I-III, Firenze 2000, I, 3-28 (Papyrologica Florentina, XXXI)

2000 I Vangeli dei popoli. La Parola e l’immagine del Cristo nelle culture e nella storia, Catalogo della Mostra, Città del Vaticano, Palazzo della Cancelleria, 21 giugno – 10 dicembre 2000, Roma 2000 (schede dei manoscritti P.Chester Beatty 1, BAV, Vat. gr. 1209, Codex Purpureus Beratinus)

2001 Per uno studio paleografico e bibliologico dei più antichi libri greci (IV-III secolo a.C.), Atti del XXII Convegno Internazionale di Papirologia (Firenze, 23-29 agosto 1998), I, Firenze 2001, 287-300

2002 Documenti greci orientali e documenti greci occidentali. Materiali per un confronto, in Libri, documenti, epigrafi medievali: possibilità di studi comparativi, Atti del Convegno Internazionale di studio dell’Associazione italiana dei paleografi e diplomatisti, (Bari, 2-5 ottobre 2000), a cura di F. Magistrale, C. Drago, P. Fioretti, Spoleto 2002, 483-528 (in collaborazione con Paola Degni)

2002 Papiri letterari della Biblioteca Medicea Laurenziana, CD-Rom, direzione scientifica di Edoardo Crisci, Cassino 2002 Recensione a c. Falluomini, Der sogennante Codex Carolinus von Wolfenbuttel, Wiesbaden 1999, «Byzantinische Zeitschrift», 2002, 146-148

2003 Papiro e pergamena nella produzione libraria in Oriente dal IV all’ VIII secolo, «Segno e testo», 1 (2003), 79-127

2003 “Ratio delendi”. Pratiche di riscrittura nel mondo antico, «Aegyptus», 83 (2003), 53-80

2004, Il codice miscellaneo. Tipologie e funzioni, Atti del Convegno internazionale (Cassino 14-17 maggio 2003), a cura di E.Crisci – O.Pecere, Cassino 2004 [= «Segno e testo», 2, 2004]

2004 I più antichi codici miscellanei greci. Materiali per una riflessione, in Il codice miscellaneo. Tipologie e funzioni, Atti del Convegno internazionale (Cassino 14-17 maggio 2003), a cura di E.Crisci – O.Pecere, Cassino 2004 [= «Segno e testo», 2, 2004], 109-144

2005 I più antichi manoscritti greci della Bibbia. Fattori materiali, bibliologici, grafici, in Forme e modelli della tradizione manoscritta della Bibbia, a cura di P.Cherubini, Città del Vaticano 2005, 1-31

2005 Note sulla più antica produzione di libri cristiani nell’Oriente greco, «Segno e testo», 3 (2005), 93-145 Prefazione a Pasquale Orsini, I manoscritti in maiuscola Biblica. Materiali per un aggiornamento, Cassino 2005

2005 Prefazione a P.Orsini, Manoscritti in maiuscola biblica. Materiali per un aggiornamento, Cassino 2005

2006 “Codices graeci rescripti” fra antichità e medioevo bizantino. Il caso di Grottaferrata, in El palimpsesto grecolatino como fenómeno librario y textual, a cura di Ángel Escobar, 35-51

2007 CD-Rom dei papiri letterari della Biblioteca Medicea Laurenziana di Firenze, in Akten des 23. Internationalen Papyrologenkongress (Wien. 22.-28. Juli 2001, hrs. von B Palme, Wien 2007, 131-140

2007 Il Salterio purpureo Zentralbibliothek Zürich RP 1, «Segno e testo», 5 (2007), 31-98 (in collaborazione con Christoph Eggenberger, Robert Fuchs, Doris Oltrogge)

2007 CD-Rom del Salterio purpureo Zentralbibliothek Zürich RP 1, ricostruzione e riproduzione digitale del manoscritto, Cassino 2007 (allegato a «Segno e testo» 2007)

2007 PSI-online, sito web dei Papiri della Società Italiana (PSI). Database e immagini digitali dei papiri. Direzione scientifica di Guido Bastianini, Edoardo Crisci, Rosario Pintaudi, copyright 2007, Università degli Studi di Cassino www.psi-online.it (in fase di realizzazione)

2008 Riflessioni paleografiche (e non solo) sui più antichi manoscritti greci del Nuovo Testamento, in Oltre la scrittura. Variazioni sul tema per Guglielmo Cavallo, a cura di D. Bianconi – L. Del Corso, Paris 2008

2008 ‘Ratio delendi’. Pratiche di riscrittura nel mondo antico, in Libri palinsesti greci: conservazione, restauro digitale, studio (Atti del Convegno internazionale, Villa Mongradone – Monte Porzio Catone – Università di Roma «Tor Vergata» - Biblioteca del Monumento Nazionale di Grottaferrata, 21-24 aprile 2004), a cura di S. Lucà, Roma 2008, 47-58

2010 Le scritture dell'archivio di Zenon. Note e riflessioni, in Alethes filia. Studi in onore di Giancarlo Prato, a cura di P. Degni - M. D'Agostino, Spoleto, CISAM, 2010, 1-16

2010 La descrizione dei manoscritti: esperienze a confronto, coordinamento scientifico di Edoardo Crisci, Marilena Maniaci, Pasquale Orsini, Cassino 2010 (Studi e ricerche del Dipartimento di Filologia e Storia, 1)

2011 La scrittura greca dall'antichità all'epoca della stampa. Una introduzione, Carocci 2011 (in collaborazione con P. Degni)

2012 Esperienze grafiche sinaitico-palestinesi (secoli VIII-IX). Qualche riflessione, in P. Cherubini, G. Nicolaj (a cura di), Sit liber gratus, quem servulus est operatus: Studi in onore di Alessandro Pratesi per il suo 90° compleanno, I-II, Scuola Vaticana di Paleografia, Diplomatica e Archivistica, Città del Vaticano 2012, I, pp. 43-63

2012 Il libro greco tra tarda antichità e alto medioevo bizantino: materiali, tipologie, scritture, in Scrittura e libro nel mondo greco-bizantino, a cura di Carla Casetti Brach (Il futuro del passato, 4), Appendice a Territori della cultura nr. 10, Centro universitario europeo per i Beni culturali, Ravello 2012, pp. 109-153 (ISSN 2280-9376)

2015 Scrittura epigrafica e scrittura libraria (una interazione mancata?). Preambolo con qualche riflessione, in M. Maniaci - P. Orsini (a cura di), Scrittura epigrafica e scrittura libraria: fra Oriente e Occidente, Cassino 2015, pp. IX-XXV ("Studi e ricerche del Dipartimento di Lettere e Filosofia", 11) (ISBN 978-88-99052-02-7)

2016 Per lo studio delle maiuscole greche canonizzate. Qualche riflessione, in Sodalitas. Studi in memoria di don Faustino Avagliano, a cura di M. Dell'Omo, F. Marazzi, F. Simonelli, C. Crova, I-II, Montecassino 2016, I, pp. 133-146 (ISBN 978-88-8256-086-7)

2018 Centri e periferie. Dinamiche dell’interazione grafica nel mondo greco, «Scripta» 11 (2018), pp. 37-65 (issn 1971-9027 issn elettronico 2035-2751)

2019 Tipo, stile, canone: appunti di terminologia paleografica, «Scrineum», 16 (2019), pp. 18-56 (ISSN 1128-5656 (online) DOI: http://dx.doi.org/10.13128/Scrineum-10762)

2020 Risorse online per lo studio dei manoscritti greci: il portale Pyle, in Griechisch-Byzantinische Handscrhiftenforschung. Traditionen, Entiwicklungen, Neue Wew, I-II, Berlin/Boston 2020, II, pp. 581-581-587 (in collaborazione con Marilena Maniaci e Pasquale Orsini) (ISBN 978-3-11-036540-5)

[Ultima modifica: mercoledì 30 novembre 2016]