Stampa la pagina Condividi su Google Condividi su Twitter Condividi su Facebook Scheda Docente

CORTELLESSA GINO - Ricercatore a tempo determinato Legge 240/10

English version

Afferente a: Dipartimento: Ingegneria Civile e Meccanica

Settore Scientifico Disciplinare: ING-IND/10

Orari di ricevimento: Lunedì orario: 10:00-11:00

Recapiti:
Telefono ufficio: +3907762994328

  • Insegnamento ENERGETICA (30067)

    Secondo anno di Ingegneria Meccanica (LM-33), Energia e ambiente
    Crediti Formativi Universitari (CFU): 9,00

    Programma:
    Richiami di Termodinamica: I e II legge sistemi aperti. La grandezza exergia associata a flussi di massa e di energia. Bilanci di exergia: teorema di Guy Stodola. Piani termodinamici exergia-entalpia e coefficiente di legame strutturale. Analisi exergetica di impianti motore e di impianti operatori. Ottimizzazione termodinamica di impianti mediante l'analisi exergetica. Principi di valutazione economica dei sistemi termodinamici. Il problema energetico: i consumi di fonti primarie, l'utilizzo di fonti rinnovabili e previsioni di mercato. Cicli inversi a pompa di calore e cicli frigoriferi. La Macchina di Carnot inversa. Pompe di calore ad assorbimento. I sistemi di cogenerazione: motori a combustione interna, motori stirling, turbogas e turbine a vapore. Confronto sistemi di cogenerazione con sistemi tradizionali. Il mercato elettrico: il decreto Bersani e tariffe di vendita. Il mercato del gas naturale: tariffe di vendita e defiscalizzazione. Parametri utilizzati per la valutazione economica di un investimento. Studi di fattibilità: caratterizzazione energetica dell'utenza, scelta delle tecnologie.

    Testi:
    Appunti dalle lezioni;
    M. Dentice D'Accadia, M. Sasso, S, Sibilio, R. Vanoli - Applicazioni di Energetica - Liguori editrice, 1992;

    Valutazione:
    L'esame finale consiste in una prova scritta ed una prova orale. La prova scritta ha come obiettivo la verifica della maturità raggiunta dallo studente nell'analisi di uno studio di fattibilità tecnico/economica. La prova orale, che segue la prova scritta, è finalizzate alla verifica della maturità raggiunta dallo studente nella trattazione dei concetti teorici e pratici affrontati durante il corso.
    La prova scritta consta di un esercizio numerico; la prova orale, della durata indicativa di 20 minuti, prevede almeno tre domande. Il voto finale viene calcolato come la media delle valutazioni della prova scritta e della prova orale. La prova orale viene svolta entro una settimana dalla prova scritta; le prove orali vengono calendarizzate in giorni successivi in base all’ordine di prenotazione.

  • Insegnamento CERTIFICAZIONE ENERGETICA AMBIENTALE (32419)

    Secondo anno di Ingegneria Gestionale (LM-31), Curriculum unico
    Crediti Formativi Universitari (CFU): 6,00

    Programma:
    Richiami di Termodinamica: I e II legge sistemi aperti. La grandezza exergia associata a flussi di massa e di energia. Bilanci di exergia: teorema di Guy Stodola. Piani termodinamici exergia-entalpia e coefficiente di legame strutturale. Analisi exergetica di impianti motore e di impianti operatori. Ottimizzazione termodinamica di impianti mediante l'analisi exergetica. Principi di valutazione economica dei sistemi termodinamici. Il problema energetico: i consumi di fonti primarie, l'utilizzo di fonti rinnovabili e previsioni di mercato. Cicli inversi a pompa di calore e cicli frigoriferi. La Macchina di Carnot inversa. Pompe di calore ad assorbimento. I sistemi di cogenerazione: motori a combustione interna, motori stirling, turbogas e turbine a vapore. Confronto sistemi di cogenerazione con sistemi tradizionali. Il mercato elettrico: il decreto Bersani e tariffe di vendita. Il mercato del gas naturale: tariffe di vendita e defiscalizzazione. Parametri utilizzati per la valutazione economica di un investimento. Studi di fattibilità: caratterizzazione energetica dell'utenza, scelta delle tecnologie.

    Testi:
    Appunti dalle lezioni;
    M. Dentice D'Accadia, M. Sasso, S, Sibilio, R. Vanoli - Applicazioni di Energetica - Liguori editrice, 1992;

    Valutazione:
    L'esame finale consiste in una prova scritta ed una prova orale. La prova scritta ha come obiettivo la verifica della maturità raggiunta dallo studente nell'analisi di uno studio di fattibilità tecnico/economica. La prova orale, che segue la prova scritta, è finalizzate alla verifica della maturità raggiunta dallo studente nella trattazione dei concetti teorici e pratici affrontati durante il corso.
    La prova scritta consta di un esercizio numerico; la prova orale, della durata indicativa di 20 minuti, prevede almeno tre domande. Il voto finale viene calcolato come la media delle valutazioni della prova scritta e della prova orale. La prova orale viene svolta entro una settimana dalla prova scritta; le prove orali vengono calendarizzate in giorni successivi in base all’ordine di prenotazione.

  • Insegnamento FISICA TECNICA (90899)

    Secondo anno di Ingegneria industriale FROSINONE (L-9), Gestionale
    Crediti Formativi Universitari (CFU): 9,00

    Programma:
    Concetti e definizioni di base, sistema internazionale e cifre significative, bilancio di massa e di energia per sistemi chiusi ed aperti, bilancio di entropia per sistemi chiusi ed aperti, equazioni di Gibbs. Curve caratteristiche e modelli termodinamici descrittivi di sostanze pure, gas ideali, liquido sottoraffreddato, vapore e liquido saturo, vapore surriscaldato, esercitazioni numeriche; Macchine termiche: macchina di Carnot. Generalità sui componenti di impianti termici: condotti e scambiatori, turbine, pompe compressori e valvole, esercitazioni numeriche. Introduzione alla trasmissione del calore. Conduzione: legge di Fourier, equazione generale della conduzione, regime stazionario monodimensionale, simmetria piana e cilindrica, meccanismi in serie e parallelo, conduzione in regime transitorio monodimensionale. Irraggiamento: leggi generali, proprietà radiative dei corpi, corpi neri e grigi, fattori di vista, scambio termico radiativo su geometria piana. Convezione: flusso laminare e turbolento, strato limite per deflusso interno ed esterno, conduttanza convettiva media superficiale. Meccanismi combinati. Esercitazioni numeriche sulla trasmissione del calore.

    Testi:
    A.Cesarano, P.Mazzei - Elementi di Termodinamica applicata, Liguori Ed., Napoli.
    R. Mastrullo, P. Mazzei, V. Naso, R. Vanoli - Fondamenti di trasmissione del calore, Liguori Ed., Napoli.
    Videoregistrazioni del corso
    Il materiale didattico è disponibile sulla piattaforma google classroom

    Valutazione:
    L'esame finale consiste in una prova scritta ed una prova orale. La prova scritta ha come obiettivo la verifica della maturità raggiunta dallo studente nell'analisi termodinamica di sistemi chiusi o aperti, componenti termodinamici e nella risoluzione di problemi basati su meccanismi di scambio termico combinati. La prova orale, che segue la prova scritta, è finalizzata alla verifica della maturità raggiunta dallo studente nella trattazione dei concetti teorici e pratici affrontati durante il corso.
    La prova scritta consta di tre esercizi numerici; la prova orale, della durata indicativa di 20 minuti, prevede almeno tre domande. La prova scritta viene classificata su quattro livelli, individuati con le lettere da A a D; il voto finale viene calcolato come la media delle valutazioni della prova scritta e della prova orale.
    La prova scritta e la prova orale si terranno lo stesso giorno.

  • Insegnamento TERMOFLUIDODINAMICA (32424)

    Modulo TERMOFLUIDODINAMICA (ING-IND/06)

    Primo anno di Ingegneria Meccanica (LM-33), Energia e ambiente
    Crediti Formativi Universitari (CFU): 3,00

    Programma:
    Problemi inerenti lo scambio di massa e di energia: richiami sui meccanismi di scambio termico di base; equazione generale della conduzione; sistemi alettati; convezione esterna ed interna; strato limite termico e fluidodinamico; meccanismi di scambio termico combinati, stazionari e non stazionari; risoluzione numerica alle differenze finite delle equazioni differenziali di scambio termico, con relative esercitazioni al calcolatore in laboratorio informatico.
    Metodi numerici per la risoluzione delle equazioni differenziali alle derivate parziali: classificazione delle equazioni differenziali alle derivate parziali e relativo significato fisico; direzioni caratteristiche e loro significato fisico; differenze finite, volumi finiti ed elementi finiti; formulazione debole delle equazioni di Navier-Stokes; trattamento delle condizioni ai limiti; problematiche di stabilizzazione e algoritmi per la risoluzione delle equazioni di Navier-Stokes.
    Programmazione agli elementi finiti: formulazione debole di problemi ellittici con costruzione e assemblaggio delle matrici locali, trattamento delle condizioni al contorno, analisi e rappresentazione dei risultati; problemi bi e tri-dimensionali; esercitazioni numeriche al calcolatore.
    Modellazione numerica di problemi termofluidodinamici complessi: simulazione al calcolatore di problemi complessi di scambio di massa e di energia, in condizioni stazionarie e non stazionarie ed in regime laminare e turbolento; tecniche per il post-processamento dei risultati; esercitazioni al calcolatore circa l’utilizzo di codici di calcolo commerciali, finalizzate allo studio di processi termici di interesse pratico.

    Testi:
    H. K. Versteeg, W. Malalasekera, An introduction to Computational Fluid Dynamics, Longman Scientific & Technical, 1995
    O. Manca, V. Naso, Complementi di trasmissione del calore, E.DI.S.U. "NA1", Napoli, 1994.
    L.J. Segerlind, Applied Finite element Analysis, 2nd ed., J.Wiley and Sons, Singapore, 1984
    A.Quarteroni, Modellistica numerica di problemi differenziali, Sprinter Italia, 2000.
    R. W. Lewis, P. Nithiarasu, K. Seetharamu, Fundamentals of the Finite Element Method for Heat and Fluid Flow, J.Wiley, 2004.
    Il materiale didattico è disponibile su Google Classroom

    Valutazione:
    prova scritta + valutazione progetto)
    L'esame finale consiste nella discussione di un progetto realizzato dallo studente nell'ambito del corso di Termofluidodinamica e di una prova orale. La discussione del progetto ha come obiettivo la verifica della maturità raggiunta dallo studente nello svolgimento di analisi e studi numerici termofluidodinamici di interesse pratico. La prova orale, che segue la prova scritta, è finalizzate alla verifica della maturità raggiunta dallo studente nella trattazione dei concetti teorici e pratici affrontati durante il corso.

  • Insegnamento TERMOFLUIDODINAMICA (32424)

    Modulo TERMOFLUIDODINAMICA (ING-IND/06)

    Primo anno di Ingegneria Meccanica (LM-33), Progettazione meccanica
    Crediti Formativi Universitari (CFU): 3,00

    Programma:
    Problemi inerenti lo scambio di massa e di energia: richiami sui meccanismi di scambio termico di base; equazione generale della conduzione; sistemi alettati; convezione esterna ed interna; strato limite termico e fluidodinamico; meccanismi di scambio termico combinati, stazionari e non stazionari; risoluzione numerica alle differenze finite delle equazioni differenziali di scambio termico, con relative esercitazioni al calcolatore in laboratorio informatico.
    Metodi numerici per la risoluzione delle equazioni differenziali alle derivate parziali: classificazione delle equazioni differenziali alle derivate parziali e relativo significato fisico; direzioni caratteristiche e loro significato fisico; differenze finite, volumi finiti ed elementi finiti; formulazione debole delle equazioni di Navier-Stokes; trattamento delle condizioni ai limiti; problematiche di stabilizzazione e algoritmi per la risoluzione delle equazioni di Navier-Stokes.
    Programmazione agli elementi finiti: formulazione debole di problemi ellittici con costruzione e assemblaggio delle matrici locali, trattamento delle condizioni al contorno, analisi e rappresentazione dei risultati; problemi bi e tri-dimensionali; esercitazioni numeriche al calcolatore.
    Modellazione numerica di problemi termofluidodinamici complessi: simulazione al calcolatore di problemi complessi di scambio di massa e di energia, in condizioni stazionarie e non stazionarie ed in regime laminare e turbolento; tecniche per il post-processamento dei risultati; esercitazioni al calcolatore circa l’utilizzo di codici di calcolo commerciali, finalizzate allo studio di processi termici di interesse pratico.

    Testi:
    H. K. Versteeg, W. Malalasekera, An introduction to Computational Fluid Dynamics, Longman Scientific & Technical, 1995
    O. Manca, V. Naso, Complementi di trasmissione del calore, E.DI.S.U. "NA1", Napoli, 1994.
    L.J. Segerlind, Applied Finite element Analysis, 2nd ed., J.Wiley and Sons, Singapore, 1984
    A.Quarteroni, Modellistica numerica di problemi differenziali, Sprinter Italia, 2000.
    R. W. Lewis, P. Nithiarasu, K. Seetharamu, Fundamentals of the Finite Element Method for Heat and Fluid Flow, J.Wiley, 2004.
    Il materiale didattico è disponibile su Google Classroom

    Valutazione:
    prova scritta + valutazione progetto)
    L'esame finale consiste nella discussione di un progetto realizzato dallo studente nell'ambito del corso di Termofluidodinamica e di una prova orale. La discussione del progetto ha come obiettivo la verifica della maturità raggiunta dallo studente nello svolgimento di analisi e studi numerici termofluidodinamici di interesse pratico. La prova orale, che segue la prova scritta, è finalizzate alla verifica della maturità raggiunta dallo studente nella trattazione dei concetti teorici e pratici affrontati durante il corso.

Prenotazione appello

E' possibile prenotarsi ad un appello d'esame, collegandosi al portale studenti.

Elenco appelli d'esame disponibili

  • Denominazione insegnamento: 90899 FISICA TECNICA - Ingegneria industriale 90175 FISICA TECNICA - Ingegneria industriale 30152 FISICA TECNICA - Ingegneria industriale 90899 FISICA TECNICA - Ingegneria industriale FROSINONE - Piazza Marzi 1 03100 90899 FISICA TECNICA - Ingegneria industriale FROSINONE - (2019/2020)
    Data e ora appello: 09/09/2020, ore 10:00 09/09/2020, ore 14:00
    Luogo: Aula S.1 FR Studio docente
    Tipo prova: prova scritta prova orale
    Prenotabile: dal 19/11/2019 al 08/09/2020 (prenota l'appello)
  • Denominazione insegnamento: 90899 FISICA TECNICA - Ingegneria industriale 90175 FISICA TECNICA - Ingegneria industriale 30152 FISICA TECNICA - Ingegneria industriale 90899 FISICA TECNICA - Ingegneria industriale FROSINONE - Piazza Marzi 1 03100 90899 FISICA TECNICA - Ingegneria industriale FROSINONE - (2019/2020)
    Data e ora appello: 09/09/2020, ore 10:00 09/09/2020, ore 14:00
    Luogo: Aula S.1 FR Studio docente
    Tipo prova: prova scritta prova orale
    Prenotabile: dal 19/11/2019 al 08/09/2020 (prenota l'appello)
  • Denominazione insegnamento: 90778 COMPLEMENTI DI FISICA TECNICA - Ingegneria industriale 90778 COMPLEMENTI DI FISICA TECNICA - Ingegneria industriale CASSINO 90778 COMPLEMENTI DI FISICA TECNICA - Ingegneria industriale CASSINO - 90778 COMPLEMENTI DI FISICA TECNICA - Ingegneria industriale CASSINO - via G. Di Biasio 43, 03043 - (2019/2020)
    Data e ora appello: 14/09/2020, ore 10:00
    Luogo: aula 2S2
    Tipo prova: prova scritta
    Prenotabile: dal 15/10/2019 al 13/09/2020 (prenota l'appello)

Gino Cortellessa ha conseguito la maturità scientifica nell’anno scolastico 1999/2000 con votazione 100/100. Laureato in Ingegneria Meccanica presso l’Università degli Studi di Cassino nel 2009 con votazione 110/110. Il 12.10.2009 è stato vincitore di un contratto di prestazione d’opera per l’individuazione di una metodologia innovativa di sistema per l’analisi energetica territoriale, nell’ambito della convenzione di ricerca con la provincia di Frosinone. Vincitore del concorso per l’ammissione alla scuola di Dottorato di Ricerca in ingegneria meccanica presso l’Università degli Studi di Cassino nell’anno accademico 2009/2010, si è interessato di audit energetici nel settore industriale e di modellazione numerica di mezzi porosi. Nel 2013, vincitore di un progetto europeo relativo alla modellazione della moisture, ha sviluppato un codice numerico agli elementi finiti, per studiare l’evoluzione di flussi multifase nei mezzi porosi. Attualmente lavora come RTD (Ricercatore a Tempo Determinato) presso l’Università di Cassino e del Lazio Meridionale.

Nel corso della sua attività scientifica, si è interessato principalmente a temi di ricerca relativi alla Trasmissione del calore, alle Misure e Regolazioni Termofluidodinamiche ed alla modellazione dei mezzi porosi in regime transitorio. Nell’ambito della trasmissione del calore, Gino Cortellessa ha approfondito tematiche relative allo sviluppo di algoritmi per la simulazione numerica di problemi di scambio termico convettivo, in regime laminare e turbolento, in flussi liberi ed in mezzi porosi, in regime stazionario e transitorio, ed all’utilizzo e lo sviluppo di codici di calcolo per la valutazione di campi di moto e di temperatura in solidi con geometria complessa.

G. Cortellessa, L. Iacomini, A novel calibration system for heat flow meters: Experimental and numerical analysis, MEASUREMENT: JOURNAL OF THE INTERNATIONAL MEASUREMENT CONFEDERATION, vol. 144, p. 105-117, 2019.

G. Buonanno, R. Capuano, G. Cortellessa, L. Stabile, Airborne particle emission rates and doses received in operating rooms from surgical smoke, BUILDING AND ENVIRONMENT, vol. 151, p. 168-174, 2019.

L. Stabile, A. Massimo, V. Rizza, M. D'Apuzzo, A. Evangelisti, M. Scungio, A. Frattolillo, G. Cortellessa, G. Buonanno, A novel approach to evaluate the lung cancer risk of airborne particles emitted in a city, SCIENCE OF THE TOTAL ENVIRONMENT, vol. 656, p. 1032-1042, 2019.

P. Avino, M. Scungio, L. Stabile, G. Cortellessa, G. Buonanno, M. Manigrasso, Second-hand aerosol from tobacco and electronic cigarettes: Evaluation of the smoker emission rates and doses and lung cancer risk of passive smokers and vapers, SCIENCE OF THE TOTAL ENVIRONMENT, vol. 642, p. 137-147, 2018.

F. Arpino, M. Scungio, G. Cortellessa, Numerical performance assessment of an innovative Darrieus-style vertical axis wind turbine with auxiliary straight blades, ENERGY CONVERSION AND MANAGEMENT, vol. 171, p. 769-777, 2018.

M. Dell’Isola, G. Ficco, F. Arpino, G. Cortellessa, L. Canale, A novel model for the evaluation of heat accounting systems reliability in residential buildings. ENERGY AND BUILDINGS, vol. 150, p. 281-293, 2017.

M. Ciccolella, G. Cortellessa, N. Massarotti, A. Mauro, New benchmark solutions for transient natural convection in partially porous annuli, INTERNATIONAL JOURNAL OF NUMERICAL METHODS FOR HEAT AND FLUID FLOW, vol. 26(3/4), p. 1-40, 2016.

F. Arpino, A. Carotenuto, M. Ciccolella, G. Cortellessa, N. Massarotti, A. Mauro, Transient Natural Convection in Partially Porous Vertical Annuli. INTERNATIONAL JOURNAL OF HEAT AND TECHNOLOGY, vol. 34, p. S512-S518, 2016.

F. Arpino, G. Cortellessa, A. Mauro, Transient thermal analysis of natural convection in porous and partially porous cavities, NUMERICAL HEAT TRANSFER; PART A: APPLICATIONS, Vol. 67(6), p. 605-631, 2015.

F. Arpino, G. Cortellessa, A. Frattolillo, Experimental and numerical assessment of photovoltaic collectors performance dependence on frame size and installation technique, SOLAR ENERGY, vol.118, p. 7-19, 2015.

M. Scungio, F. Arpino, G. Cortellessa, G. Buonanno, Detached eddy simulation of turbulent flow in isolated street canyons of different aspect ratios, ATMOSPHERIC POLLUTION RESEARCH, vol. 6(2), p. 351-364, 2015.

F. Arpino, G. Cortellessa, M. Dell’Isola, N. Massarotti, A. Mauro, High order explicit solutions for the transient natural convection of incompressible fluids in tall cavities, NUMERICAL HEAT TRANSFER; PART A: APPLICATIONS, vol. 66(8), p. 839-862, 2014.

[Ultima modifica: mercoledì 30 novembre 2016]