Stampa la pagina Condividi su Google Condividi su Twitter Condividi su Facebook Sistema Bibliotecario di Ateneo

Il Sistema Bibliotecario di Ateneo (SBA) è la struttura che raggruppa e coordina le biblioteche dell’Università di Cassino, organizzandone il funzionamento e promuovendone lo sviluppo. 
Lo SBA è articolato in tre Centri di Servizio Bibliotecario (CSB), facenti capo alle tre grandi aree in cui si inseriscono gli interessi scientifici e didattici dell’Università di Cassino: l'area giuridico-economica, l’areaingegneristica e l’area umanistica. La collaborazione fra i CSB fa dello SBA un sistema in cui convergono e si integrano fra loro competenze, esperienze e metodi di lavoro orientati alla definizione di un servizio bibliotecario il più funzionale e accogliente possibile.
Lo SBA non è soltanto un insieme di biblioteche e di libri, ma una rete di persone, materiali e servizi messi a disposizione di tutta la comunità accademica, come strumento essenziale per lo studio e la ricerca. 
Oltre a consultare i volumi cartacei e le risorse elettroniche disponibili presso le biblioteche dei CSB e dei poli decentrati, gli utenti dello SBA possono avvalersi della consulenza dei bibliotecari per l’orientamento nell’uso dei locali, il compimento di ricerche bibliografiche, l’assistenza nell’uso delle attrezzature. 
Rivolgendosi al personale bibliotecario è anche possibile usufruire di servizi di prestito locale, prestito interbibliotecario nazionale e internazionale, “document delivery” (fornitura di documenti in formato elettronico) per articoli di periodici italiani e stranieri. Attraverso questi servizi, lo SBA persegue il fine di agevolare al massimo lo studio e la ricerca, garantendo l’accesso alla letteratura scientifica posseduta localmente o reperibile tramite scambio con altre biblioteche locali o distanti.

Lo SBA fa parte del Sistema Bibliotecario del Lazio Meridionale (Sibilla), una rete di cooperazione costituita fra le biblioteche del territorio in cui è attiva l’Università, che coinvolge i sistemi bibliotecari della Valle del Sacco, della Valle dei Santi, del Consorzio Sud Pontino e la Biblioteca del Monumento di Casamari. La costituzione della rete Sibilla è nata dall’esigenza di potenziare e razionalizzare le politiche di incremento del patrimonio bibliotecario a livello locale, assicurando a tutti i frequentatori delle biblioteche aderenti la condivisione delle risorse possedute.

Oltre a garantire la gestione delle strutture e delle risorse esistenti, lo SBA si impegna ad offrire un servizio dinamico e proiettato verso il futuro, elaborando progetti per l’ampliamento, il miglioramento e la valorizzazione del patrimonio documentale e dei servizi proposti ai lettori. Sono previste, in particolare, iniziative volte a rendere meglio note e visibili, e quindi pienamente utilizzabili, le risorse disponibili: presentazioni per studenti e/o docenti, corsi di formazione e di aggiornamento riservati al personale o aperti ad un pubblico più ampio, realizzazione di materiali informativi.
Tra i progetti in corso di realizzazione rientra inoltre l’allestimento di postazioni dedicate agli studenti con disabilità (in collaborazione con il Centro Universitario Diversamente Abili Ricerca e Innovazione e con la partecipazione di volontari del Servizio civile).

Questo video riprende in modo divertente le fatiche di chi ha lavorato, per cercare di accogliere nel modo migliore possibile le persone disabili nella Biblioteca dell'Università di Cassino, Campus Folcara, con il Video ingranditore, le tastiere e il mouse per chi ha problemi motori, e l'ausilio del volta pagina.

[Ultima modifica: mercoledì 30 novembre 2016]