Stampa la pagina Condividi su Google Condividi su Twitter Condividi su Facebook Prospettive

I laureati in ingegneria gestionale possono inserirsi in diversi contesti di lavoro in cui le problematiche gestionali, organizzative e distributive si combinano con quelle tecnologiche, ambientali e di produzione. L'ingegnere gestionale è presente nelle società di consulenza, nelle imprese industriali e manifatturiere, nelle imprese di servizi (telecomunicazioni, trasporti, etc.), nelle banche e nelle assicurazioni. Opera in un ventaglio estremamente ampio di attività, tra cui, ad esempio: la pianificazione strategica, il marketing, la valutazione degli investimenti in tecnologia, la finanza, il controllo di gestione, l'organizzazione, la gestione di impianti industriali, la pianificazione della produzione e dei sistemi produttivo-logistici. 

Quindi, la Laurea Magistrale in Ingegneria Gestionale offre, tra gli altri, i seguenti sbocchi professionali
  • Addetto/Responsabile del processo produttivo, della qualità, del controllo di gestione, delle risorse umane, delle relazione esterne;
  • Consulente aziendale;
  • Libero professionista;
  • Docente/Ricercatore.    

Opinioni dei laureati

Con riferimento ai dati Alma Laurea 2018 la soddisfazione dei laureati è molto elevata (oltre il 90%) confermando i dati degli anni precedenti.

[Ultima modifica: domenica 17 novembre 2019]