Stampa la pagina Condividi su Google Condividi su Twitter Condividi su Facebook BANDO UNICAS

Bando versione stampabile

Bando per l’ammissione ai percorsi di formazione per conseguire la “Specializzazione per le attività di sostegno didattico agli alunni con disabilità” (DM n. 755 del 06/07/2021)

Bando pubblicato con Decreto Rettorale N. 566 del 26/07/2021 - prot. n. 14362

Art. 1  Selezione per l’ammissione ai Corsi

È indetta, per l’a.a. 2020/2021, la selezione, per titoli ed esami, per l’ammissione ai Corsi per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno didattico agli alunni con disabilità della Scuola dell’Infanzia, Primaria, Secondaria di I e II grado, istituiti presso l’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale ai sensi del D.M. n.755 del 6 luglio 2021 e  del D.M. 8 febbraio 2019, n. 92 come modificato dal D.M. 7 agosto 2020, n. 90, in attuazione del DM n. 249 del 10 settembre 2010 e del DM 30 settembre 2011 e successive modificazioni.

È prevista una selezione per ogni ordine di scuola: infanzia, primaria, secondaria di I grado e secondaria di II grado.

Registrazione al Portale di Segreteria studenti e procedure online

Tutte le istruzioni per lo svolgimento delle procedure indicate nel presente bando sono pubblicate alla pagina https://unicas.it/sostegno-vi-ciclo

Per accedere a tutte le procedure descritte nel presente bando è necessario effettuare preventivamente la registrazione ai Servizi On Line (SOL) di Segreteria studenti, al seguente link https://gomp.unicas.it

Conclusa la registrazione, il sistema assegna le credenziali di accesso (un nome utente e una password) che consentiranno l’accesso all’area riservata personale e a tutti i servizi online attivati dalla Segreteria studenti.

Nel caso in cui si riscontrassero problemi tecnici relativi alla registrazione e/o all’accesso si può richiedere assistenza inoltrando una richiesta tramite Help-Desk

Art. 2  Posti disponibili

  1. Il numero di posti disponibili per ciascun ordine e grado di scuola assegnati all’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, in conformità con la programmazione degli accessi definita dall’Allegato A al Decreto del Ministro dell’Università e della Ricerca del 6 luglio 2021, n.755, è il seguente:
  • n. 130 posti per la specializzazione alle attività di sostegno nella scuola dell’infanzia;
  • n. 130 posti per la specializzazione alle attività di sostegno nella scuola primaria;
  • n. 150 posti per la specializzazione alle attività di sostegno nella scuola secondaria di I grado;
  • n. 335 posti per la specializzazione alle attività di sostegno nella scuola secondaria di II grado;

        per un totale di 745 posti.

Art. 3  Requisiti di ammissione

Ai sensi della normativa vigente, sono ammessi a partecipare alle procedure di cui al presente decreto coloro i quali sono in possesso di uno dei seguenti titoli:

a. per i percorsi di Specializzazione sul Sostegno per la Scuola dell'Infanzia e Primaria, titolo di abilitazione all'insegnamento conseguito presso i Corsi di Laurea in Scienze della formazione primaria o analogo titolo conseguito all'estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente; diploma magistrale, ivi compreso il diploma sperimentale a indirizzo psicopedagogico, con valore di abilitazione e diploma sperimentale a indirizzo linguistico, conseguiti presso gli Istituti Magistrali o analogo titolo di abilitazione conseguito all'estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente, conseguiti, comunque, entro l'anno scolastico 2001/2002;

b. per i percorsi di Specializzazione sul Sostegno per la Scuola Secondaria di I e II grado, il possesso dei requisiti previsti al comma 1 o al comma 2 dell'articolo 5 del Decreto Legislativo 13 aprile 2017, n. 59 modificato dalla legge n.145/2018 art.1 comma 792, con riferimento alle procedure distinte per la Scuola Secondaria di I o II grado, nonché gli analoghi titoli di abilitazione conseguiti all'estero e riconosciuti in Italia ai sensi della normativa vigente.

I requisiti previsti dall'articolo 5, comma 2, del Decreto Legislativo n. 59/2017 per i posti di insegnante tecnico - pratico sono richiesti per la partecipazione ai percorsi di Specializzazione sul Sostegno banditi successivamente all'anno scolastico 2024/2025. Sino ad allora rimangono fermi i requisiti previsti dalla normativa vigente in materia di classi di concorso.

Ai sensi della nota MIUR n° 22369 del 13 agosto 2020 “Disposizioni concernenti le prove di accesso ai percorsi di specializzazione sul sostegno agli alunni con disabilità”, i candidati in possesso di abilitazione per altra classe di concorso o per altro grado di istruzione sono esonerati dal conseguimento dei CFU/CFA di cui ai commi 1 e 2 dell’articolo 5 del Dlgs 59/2017, fermo restando il possesso del titolo di accesso alla classe di concorso, così come previsto dal DPR 19/2016 come integrato dal D.M. 259/2017.

Non è consentito l’accesso alla selezione per le classi di concorso ad esaurimento o non più previste dagli ordinamenti: A-29 Musica negli istituti di istruzione secondaria di secondo grado; A-66 Trattamento testi, dati ed applicazioni. Informatica; A-76 Trattamenti testi, dati ed applicazioni, informatica, negli istituti professionali con lingua di insegnamento slovena; A-86 Trattamenti testi, dati ed applicazioni, informatica, negli istituti professionali in lingua tedesca e con lingua di insegnamento slovena; B-01 Attività pratiche speciali; B-29 Gabinetto fisioterapico; B-30 Addetto all’ufficio tecnico; B-31Esercitazioni pratiche per centralinisti telefonici; B-32 Esercitazioni di pratica professionale; B-33 Assistente di Laboratorio.

Sono altresì ammessi con riserva coloro che, avendo conseguito il titolo abilitante all'estero, abbiano presentato la relativa domanda di riconoscimento alla Direzione Generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione, entro la data termine per la presentazione delle istanze per la partecipazione alla presente procedura di selezione.

Resta fermo quanto disposto dall’art.2 c. 2 del D.M. 755 del 6 luglio 2021.

Il possesso dei titoli di ammissione del presente articolo è autocertificato, ai sensi del DPR 445/2000 così come modificato dalla legge n. 183 del 12 novembre 2011, tramite la procedura on line, contestualmente alla presentazione della domanda.

I requisiti di ammissione di cui al presente articolo devono essere posseduti entro il termine per l’iscrizione alle prove di selezione fissato al 10 settembre 2021.

L’Università può adottare in qualsiasi momento provvedimenti di esclusione o decadenza nei confronti di coloro i cui titoli non risultassero validi alla verifica.

Art. 4  Incompatibilità

La frequenza dei Corsi di Specializzazione per il Sostegno agli alunni con disabilità è incompatibile con l’iscrizione a corsi di Dottorato di Ricerca e a qualsiasi altro corso che dia diritto all’acquisizione di crediti formativi universitari o accademici ai sensi dell'art. 3 comma 6 del D.M. n. 249 del 10 settembre 2010. Chi fosse già iscritto a uno di tali corsi, deve presentare, prima dell’immatricolazione, istanza di sospensione del precedente percorso formativo alla segreteria studenti di riferimento.

Art. 5  Selezione e termini di scadenza

La partecipazione alla selezione è subordinata, pena l’esclusione:

  1. Alla presentazione della domanda di partecipazione esclusivamente con procedura online. La procedura informatica sarà attivata entro il 29/07/2021, con avviso pubblicato sul sito dell’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, alla pagina https://unicas.it/sostegno-vi-ciclo

    La scadenza per l’iscrizione alla selezione è fissata alle ore 14:00 del 10 settembre 2021.

  2. Al versamento del contributo di 150 euro per l’iscrizione alla selezione.
    L’avviso di pagamento (bollettino) è scaricabile a conclusione della presentazione online della domanda di iscrizione alla selezione.

I candidati con disabilità superiore al 66% sono esentati dal pagamento del contributo di iscrizione alla selezione.

La tassa di iscrizione non è in nessun caso rimborsabile.

La ricevuta del versamento deve essere portata con sé il giorno di svolgimento del test preliminare ed eventualmente esibita su richiesta al personale addetto all’identificazione.
Si raccomanda di verificare il corretto completamento di tutte le fasi della procedura online, UNICO procedimento di iscrizione alla selezione.

Art. 6  Candidati/e con disabilità e con disturbi specifici dell’apprendimento (DSA)

Coloro i quali si trovano in situazione di disabilità ai sensi della L. 104/1992 e successive modificazioni e integrazioni, o con Disturbo Specifico dell’Apprendimento (DSA) ai sensi della L. 170/2010 e relative linee guida, devono fare esplicita richiesta degli ausili, strumenti compensativi e misure dispensative necessari per sostenere la prova.

Tale richiesta va effettuata online contestualmente all’iscrizione alla prova: è necessario compilare la sezione “Richiesta di ausilio” e allegare la certificazione relativa al proprio stato di invalidità, handicap o DSA rilasciata dal competente ente pubblico.

I candidati e le candidate con disabilità o con DSA residenti in paesi esteri devono presentare la certificazione attestante lo stato di disabilità o di DSA rilasciata nel paese di residenza, accompagnata da una traduzione giurata in lingua italiana o in lingua inglese.

Art. 7  Prove di accesso

È prevista una prova di accesso per ciascun ordine e grado di scuola.

La prova di accesso è volta a verificare, unitamente alla capacità di argomentazione e al corretto uso della lingua, il possesso di:

a) competenze didattiche (diversificate in funzione dell'ordine e grado di scuola);

b) competenze su empatia e intelligenza emotiva;

c) competenze su creatività e pensiero divergente;

d) competenze organizzative e giuridiche correlate al regime di autonomia delle istituzioni scolastiche.

La prova di accesso si articola in:

a) un test preselettivo;

b) una prova scritta;

c) una prova orale.

La prova di accesso riguarda:

  • competenze socio-psico-pedagogiche diversificate per ordine e grado di scuola;
  • competenze su intelligenza emotiva: riconoscimento e comprensione di emozioni, stati d’animo e sentimenti dell’alunno; aiuto all’alunno per un’espressione e regolazione adeguata dei principali stati affettivi; capacità di autoanalisi delle proprie dimensioni emotive nella relazione educativa e didattica;
  • competenze su creatività e pensiero divergente, riferite al saper generare strategie innovative e originali tanto in ambito verbale linguistico e logico matematico quanto attraverso i linguaggi visivo, motorio e non verbale;
  • competenze organizzative in riferimento all’organizzazione scolastica e agli aspetti giuridici concernenti l’autonomia scolastica: il Piano dell’Offerta Formativa, l’autonomia didattica, l’autonomia organizzativa, l’autonomia di ricerca, sperimentazione e sviluppo, le reti di scuole; le modalità di autoanalisi e le proposte di auto-miglioramento di Istituto; la documentazione; gli Organi collegiali: compiti e ruolo del Consiglio di Istituto del Collegio dei docenti e del Consiglio di Classe o Team docenti, del Consiglio di Interclasse; forme di collaborazione interistituzionale, di attivazione delle risorse del territorio, di informazione e coinvolgimento delle famiglie. Compito e ruolo delle famiglie.

a) Test preliminare

Il test preselettivo è costituito da 60 (sessanta) quesiti formulati con 5 (cinque) opzioni di risposta, fra le quali individuarne una soltanto. Almeno 20 dei predetti quesiti sono volti a verificare le competenze linguistiche e la comprensione dei testi in lingua italiana. La risposta corretta a ogni domanda vale 0,5 punti, la mancata risposta o la risposta errata vale 0 (zero) punti. Il test ha la durata di due ore. La valutazione è espressa in trentesimi.

Le date di svolgimento dei test preselettivi sono state fissate dal .D.M. n.755 del 6 luglio 2021 per tutti gli indirizzi della specializzazione con le modalità di seguito indicate:

  • 20 settembre 2021 (mattina) prove scuola dell’infanzia
  • 23 settembre 2021 (mattina) prove scuola primaria
  • 24 settembre 2021 (mattina) prove scuola secondaria I grado
  • 30 settembre 2021 (mattina) prove scuola secondaria II grado,
         salvo eventuali proroghe da provvedimenti e/o decreti ministeriali

I dettagli relativi alle sedi e alle modalità di svolgimento delle procedure di identificazione e di ingresso in aula saranno resi noti cinque giorni prima delle prove mediante pubblicazione sul sito dell’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, alla pagina https://unicas.it/sostegno-vi-ciclo

La sede di svolgimento del test sarà determinata sulla base delle domande di partecipazione pervenute e potrà collocarsi anche al di fuori del Comune di Cassino.

L’esito della prova potrà essere verificato online dalla propria area riservata entro i 15 giorni successivi alla data di svolgimento del test.

È ammesso alla prova scritta un numero di candidate/i pari al doppio del numero dei posti messi a concorso, secondo la graduatoria di merito. Sono altresì ammessi alla prova scritta coloro che, all'esito della prova preselettiva, abbiano conseguito il medesimo punteggio dell'ultimo degli ammessi.

Ai sensi di quanto disposto dal Decreto Ministeriale n.755 del 6 luglio 2021, anche con riferimento al Decreto Interministeriale n. 90/2020, accedono direttamente alla prova scritta, con riserva di accertamento del possesso dei requisiti richiesti:

  • i soggetti che nei dieci anni scolastici precedenti abbiano svolto almeno tre annualità di servizio, anche non consecutive, valutabili come tali ai sensi dell'articolo 11, comma 14, della legge 3 maggio 1999, n. 124, sullo specifico posto di sostegno del grado cui si riferisce la procedura;
  • i candidati di cui all’articolo 20, comma 2-bis della legge 5 febbraio 1992, n. 104;
  • esclusivamente per questo ciclo, in deroga all’art. 4 comma 4 del decreto 8 febbraio 2019, n. 92, i candidati che abbiano superato la prova preselettiva del V ciclo, ma che a causa di sottoposizione a misure sanitarie di prevenzione da COVID-19 (isolamento e/o quarantena, secondo quanto disposto dalla normativa di riferimento), non abbiano potuto sostenere le ulteriori prove.

A tal fine i candidati dovranno allegare, nella procedura on-line di iscrizione, la documentazione comprovante la sottoposizione alle misure di cui sopra riferita al periodo di svolgimento delle prove del V ciclo  nonché  la dichiarazione, nella forma di autocertificazione ai sensi del DPR 445/2000, di superamento della prova preselettiva del V ciclo indicando l’Ateneo presso il quale hanno partecipato alla selezione.

I candidati che accedono direttamente alla prova scritta possono presentare istanza di partecipazione in un solo Ateneo per ciascuna delle distinte procedure di selezione concernenti la scuola dell’infanzia, la scuola primaria, la scuola secondaria di primo grado e la scuola secondaria di secondo grado.

L’elenco degli ammessi alla prova scritta con l’indicazione del luogo, del giorno e dell’ora in cui si svolgerà la prova medesima, sarà reso noto mediante pubblicazione sul sito istituzionale dell’Università, alla pagina https://unicas.it/sostegno-vi-ciclo  entro i 10 giorni successivi alla data di pubblicazione delle graduatorie di merito relative al test preselettivo.

Tale pubblicazione avrà valore di notifica nei confronti dei partecipanti alla prova.

L’assenza del candidato al test preselettivo sarà  considerata  quale  rinuncia  alla  selezione, qualunque ne sia la causa.

b) Prova scritta

La prova scritta, suddivisa per ordine e grado di scuola, ha per oggetto una o più tematiche tra quelle previste per il test preselettivo di cui all’allegato C (art. 2) del DM 30 settembre 2011.

La prova scritta consiste in domande a risposta aperta.

La valutazione della prova scritta è espressa in trentesimi.

Per essere ammesso alla prova orale il candidato deve conseguire una votazione non inferiore a 21/30.

Gli esiti della prova scritta e l’elenco degli ammessi alla prova orale, con contestuale indicazione di luogo, giorno e ora in cui si svolgerà il colloquio, saranno resi noti almeno 7 giorni prima della data prevista per lo svolgimento della prova orale, mediante pubblicazione sul sito dell’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale alla pagina https://unicas.it/sostegno-vi-ciclo

Tale pubblicazione avrà valore di notifica nei confronti dei partecipanti alla prova.

L’assenza del candidato alla prova scritta sarà considerata quale rinuncia alla selezione, qualunque ne sia la causa.

c) Prova orale

La prova orale si svolgerà secondo il calendario che sarà reso noto contestualmente alla pubblicazione dell’elenco degli ammessi.
La prova orale verte sui contenuti della prova scritta e su questioni motivazionali.

La valutazione è espressa in trentesimi.

La prova è superata se il candidato riporta una votazione non inferiore a 21/30.

Gli esiti della prova orale saranno resi noti alla fine di ogni sessione mediante affissione presso la sede di svolgimento dei colloqui.

L’assenza del candidato alla prova orale sarà considerata quale rinuncia alla selezione, qualunque ne sia la causa.

Art. 8  Obblighi dei candidati e delle candidate

Per sostenere le prove d’esame bisogna presentarsi, per le operazioni di appello e di identificazione, nelle sedi e negli orari indicati dall’Università alla seguente pagina https://unicas.it/sostegno-vi-ciclo

È possibile accedere all’aula in cui si svolge la prova esclusivamente dopo le procedure di identificazione, esibendo un documento di riconoscimento in corso di validità.

Qualora il proprio nominativo non risultasse nell’elenco dei partecipanti alla prova predisposto dall’Università, l’interessato può certificare l’avvenuta iscrizione esibendo la ricevuta del versamento del contributo di cui al comma 2 art. 5 del presente Bando.

Le prove devono essere svolte secondo le istruzioni che saranno impartite dalla Commissione esaminatrice rispettando gli obblighi previsti nel presente articolo, pena l’esclusione dalle procedure selettive.

Durante il test preselettivo e la prova scritta i candidati devono:
  • fare uso esclusivamente del materiale fornito dalla Commissione, compreso quello per la compilazione della prova (pennarello e/o penna a sfera);
  • compilare la scheda anagrafica e sottoscriverla;
  • consegnare alla Commissione esaminatrice tutto il materiale ricevuto, a conclusione del test e della prova scritta.

I candidati e le candidate non possono, a pena di esclusione:

  • comunicare fra loro verbalmente o per iscritto, ovvero mettersi in relazione con altri, salvo che con i componenti della Commissione esaminatrice;
  • introdurre in aula appunti manoscritti, testi di qualunque specie, calcolatrici, telefoni cellulari e quant’altro venga comunicato prima dell’inizio della prova.

Art. 9  Titoli valutabili

I titoli culturali, professionali e scientifici valutabili ai fini della graduatoria finale devono essere posseduti alla data di scadenza del presente Bando.

Dalla pubblicazione degli esiti della prova scritta, i soli ammessi alla prova orale sono tenuti a inserire online, dalla propria area riservata, i titoli valutabili secondo i termini indicati a partire dalla pagina https://unicas.it/sostegno-vi-ciclo

L’Ateneo valuterà i titoli dei soli candidati che saranno ammessi alla prova orale.

Il punteggio massimo attribuibile ai titoli valutabili è di 10 punti, assegnati secondo le modalità di seguito riportate:

Titoli professionali

  • 1 punto per ogni anno scolastico (180 giorni anche non continuativi o comunque valutabile come “anno scolastico” ai sensi della normativa vigente) di servizio di insegnamento prestato nelle istituzioni del sistema scolastico nazionale, statali e paritarie - fino a un massimo di 4 punti.

Titoli culturali

            Saranno valutati esclusivamente i seguenti titoli:

  • 1 punto per il possesso del titolo di Dottore di ricerca o diploma di perfezionamento equiparato per legge o per statuto e ricompreso nell’allegato 4 nel Decreto del Ministro dell’Istruzione, dell’università e della ricerca 8 aprile 2009, n. 42 - fino a un massimo di 2 punti;
  • 0.5 punti per il possesso di una laurea vecchio ordinamento, laurea specialistica o laurea magistrale oltre al titolo dichiarato come requisito di accesso - fino a un massimo di 1 punto;
  • 0,5 punti per ogni diploma di perfezionamento universitario, master universitario di I o II livello di durata annuale, corrispondenti a 60 CFU - 1.500 ore, con esame finale; i corsi universitari biennali da 120 CFU - 3.000 ore saranno valutati 1 punto; fino a un massimo di 2 punti (è valutabile un solo titolo per anno accademico).
  • 0,25 punti per ogni corso universitario e/o riconosciuto dal MIUR (MI – MUR) della durata minima di 200 ore, con esame finale, fino a un massimo di 1 punto.

Art. 10  Commissione esaminatrice

La Commissione esaminatrice per ogni ordine e grado di scuola è nominata con Decreto del Rettore.

Art. 11  Graduatoria

Per ogni ordine e grado di scuola, la Commissione formula una graduatoria finale unica degli ammessi al corso, determinata dalla somma dei punteggi conseguiti nella prova scritta, nella prova orale e del punteggio attribuito alla valutazione dei titoli.

In caso di parità di punteggio, prevale chi abbia una maggiore anzianità di servizio di insegnamento sul sostegno nelle scuole. In caso di ulteriore parità, ovvero nel caso di quanti non abbiano svolto il predetto servizio, prevale il candidato o la candidata anagraficamente più giovane.

È ammesso al Corso, secondo l’ordine della graduatoria, un numero di candidate/i non superiore al numero dei posti disponibili.

Le graduatorie saranno pubblicate entro 10 giorni dalla conclusione delle prove orali, alla pagina https://unicas.it/sostegno-vi-ciclo

Nel caso in cui la graduatoria degli ammessi risulti composta da un numero di candidati/e inferiore al numero di posti messi a bando, si procederà ad integrarla con soggetti, collocati in posizione non utile nelle graduatorie di merito di altri atenei, che ne facciano specifica richiesta, a loro volta graduati secondo i criteri stabiliti nel presente bando e ammessi dall’Ateneo sino ad esaurimento dei posti disponibili. A tal fine saranno rese note le modalità delle istanze sul sito istituzionale dell’Università contestualmente alla pubblicazione della graduatoria finale degli ammessi al corso.

Art. 12  Iscrizione in soprannumero

Ai sensi dell’art.4 c.4 del DM 92/2019, sono altresì ammessi in soprannumero ai relativi percorsi, coloro che, in occasione dei precedenti cicli di specializzazione:

a. abbiano sospeso il percorso ovvero, pur in posizione utile, non si siano iscritti al percorso;

b. siano risultati vincitori di più procedure e abbiano esercitato le relative opzioni;

c. siano risultati inseriti nelle rispettive graduatorie di merito, ma non in posizione utile.

Saranno accolte le domande di iscrizione di tutti i candidati che hanno conseguito l’idoneità presso l’Università di Cassino.

I candidati idonei che non intendono partecipare all’immediato avvio dei corsi potranno partecipare ai corsi organizzati dall’Ateneo al termine della fase selettiva con le modalità e le scadenze previste dall’art. 13 del presente Bando.

Nel limite dei posti disponibili, saranno accolte, altresì, le domande di iscrizione dei soprannumerari provenienti da altri Atenei che esibiscono:

  • il requisito di idoneità, per gli atenei del Lazio;
  • il nulla osta all’immatricolazione presso altro ateneo per i soprannumerari provenienti da un ateneo extraregionale.
Con apposito avviso pubblicato sul sito istituzionale alla pagina https://unicas.it/sostegno-vi-ciclo verranno comunicate le tempistiche e le modalità di immatricolazione, e verranno specificate le procedure da seguire per l’immatricolazione ai corsi.

Art. 13  Iscrizione ai corsi

Coloro i quali risultano collocati in posizione utile dovranno effettuare l’iscrizione online, dalla propria area riservata, entro i termini perentori indicati dall’Università sul sito istituzionale alla pagina https://unicas.it/sostegno-vi-ciclo

In caso di collocamento in posizione utile in graduatoria in più ordini e gradi di scuola, si deve optare per l’iscrizione a un solo corso.

Percorsi abbreviati

Ai sensi dell’art. 3 c.5 del D.M. 92/2019 l’Ateneo predispone percorsi abbreviati, finalizzati all'acquisizione del titolo, per i soggetti che hanno già conseguito il titolo di Specializzazione sul Sostegno in un altro ordine e grado di istruzione e risultino utilmente collocati in graduatoria di merito, ovvero ammessi in soprannumero ai sensi dell’art. 4 c.4 del D.M. 92/2019.

Ai fini di cui al comma precedente, l’Ateneo valuta le competenze già acquisite e predispone i relativi percorsi, fermo restando l'obbligo di acquisire i 9 crediti di laboratorio e i 12 crediti di tirocinio, espressamente previsti dal D.M. sostegno, come diversificati per ordine e grado di istruzione.

Art. 14  Tasse di iscrizione

La tassa di iscrizione al corso è fissata in euro 3.000,00 più imposta fissa di bollo di 16 euro. È prevista la seguente rateizzazione dell’importo: prima rata euro 1.500,00 più imposta fissa di bollo di 16 euro; seconda rata euro 750,00; terza rata euro 750,00.

La tassa di iscrizione relativa ai percorsi abbreviati destinati a coloro i quali hanno già conseguito il titolo di specializzazione sul sostegno in un altro ordine e grado di istruzione e risultino utilmente collocati in graduatoria di merito è fissata in euro 1.800,00 più imposta fissa di bollo di 16 euro. È prevista la seguente rateizzazione dell’importo: prima rata euro 900,00 più imposta fissa di bollo di 16 euro; seconda rata euro 450,00; terza rata euro 450,00.

Gli ammessi con disabilità pari o superiore al 66% sono esonerati dal pagamento della tassa di iscrizione e sono tenuti esclusivamente al pagamento dell’imposta fissa di bollo di 16 euro.

Art. 15  Responsabile del Procedimento

Ai sensi della legge n. 241 del 7 agosto 1990, e successive modifiche e integrazioni, il Responsabile del Procedimento è l’Ing. Giuseppe Riccio, Responsabile del Settore Studenti ed Esami di Stato dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale.

Art. 16  Informativa e privacy

Ai sensi dell'art. 13 del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196, si informa che i dati personali forniti dai candidati e dalle candidate saranno trattati in osservanza alle disposizioni di legge in materia di tutela della privacy. L'Informativa sul trattamento dei dati personali redatta dall'Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale ai sensi dell’art. 13 del Reg. UE 2016/679 e del D. Lgs 101/2018 è pubblicata sul sito /siti/segreteria-studenti/informativa-sul-trattamento-dei-dati.aspx

Titolare del trattamento dei dati personali è l'Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale nella persona del suo rappresentante legale. Il Responsabile della protezione dei dati (DPO) è la dott.ssa Elide Di Duca (mail: rpd@unicas.it – pec dpo@pec.unicas.it).

Art. 17  Contatti utili

Sito Web https://unicas.it/sostegno-vi-ciclo

Assistenza on-line Help-Desk GOMP

Pagina facebook - Sostegno VI Ciclo - Unicas

Seguici Su Facebook 85X34

URP
Università di Cassino e del Lazio Meridionale
Ufficio Relazioni con il Pubblico
V.le dell'Università – Rettorato 03043 Cassino (FR)

Posta elettronica e-mail   urp@unicas.it   pec   urp@pec.unicas.it

[Ultima modifica: martedì 27 luglio 2021]