Stampa la pagina Condividi su Google Condividi su Twitter Condividi su Facebook Laboratorio di Metallurgia e Fisica - LaMeFi

SISTEMA DI RICERCA DI ATENEO
Laboratorio afferente al Dipartimento di Ingegneria Civile e Meccanica 
Responsabile Scientifico: Prof. Ing. Iacoviello Francesco

Al Laboratorio di Metallurgia e Fisica LaMeFi (già Laboratorio di Metallurgia ed Economia Industriale LaMEI, a suo volta nato dalle ceneri del Laboratorio di Meccanica dei Solidi e delle Strutture LMSS), afferiscono ricercatori di Metallurgia e di Fisica sperimentale.Le attività del LaMeFi si svolgono nei locali dell’edificio di Ingegneria dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale (via G. di Biasio 43, secondo seminterrato), e presso il laboratorio distaccato presso l’Istituto Tecnico Industriale “E. Majorana” di Cassino (località Folcara).Il LaMeFi si struttura nelle seguenti sezioni:

  • Sezione Metallografica
  • Sezione prove meccaniche
  • Sezione zincatura a caldo
  • Sezione prove di corrosione
  • Sezione prova materiali frenanti (presso l’ITIS “E. Majorana”)

Il Gruppo di Metallurgia, presente a Cassino dal 1990, ha acquisito una notevole esperienza nell'ambito della metallurgia meccanica, sviluppando procedure di prova in ambiente inerte ed in ambiente aggressivo, caratterizzando numerosi meccanismi di danneggiamento, sempre considerando la necessità di una approfondita conoscenza del materiale analzzato come preliminare indispensabile ad una approfondita analisi di detti meccanismi, sia nel caso di rotture ottenute in condizioni controllate (laboratorio) sia in esercizio (failure analysis).

Inoltre, Il gruppo di ricerca afferente al LaMeFi ha acquisito negli anni la capacità di progettare, brevettare e costruire attrezzature e macchine di prova sperimentali, in grado sia di competere con attrezzature e macchine di prova commerciali, sia di avere prestazioni non disponibili nelle attrezzature e nelle macchine di prova commercialmente disponibili

Per informazioni:

Intestazione1

Il gruppo di ricerca di Metallurgia del LaMeFi svolge attività di ricerca sia di base che applicata. Numerosi sono i progetti a cui il gruppo ha partecipato sia come componente che promotore.Il Gruppo ha avuto la responsabilità nazionale di diversi Progetti di Ricerca di Interesse Nazionale (PRIN) ed è stato coinvolto in numerosi progetti di ricerca applicata con diverse aziende nazionali e multinazionali.

Presso il LaMeFi è possibile svolgere tesi sperimentali sui seguenti argomenti:

  • Caratterizzazione dei meccanismi di danneggiamento a trazione nelle ghise sferoidali
  • Caratterizzazione dei meccanismi di danneggiamento a fatica nelle ghise sferoidali
  • Resistenza alla propagazione della cricca di fatica nelle leghe a memoria di forma
  • Infragilimento da idrogeno 
  • Resistenza alla corrosione localizzata di acciai inossidabili
  • Failure analysis
  • Analisi di immagine quantitativa applicata alla metallografia ed alla frattografia
  • Caratterizzazione dei meccanismi di danneggiamento dei rivestimenti metallici

____________________________________________________________

Sezione metallografica:

2 macchine lucidatrici; 
1 inglobatrice a caldo; 
laboratorio chimico per l'esecuzione di attacchi chimici e l'inglobamento a freddo; 
attrezzatura per lucidatura elettrolitica ed esecuzione di attacchi elettrochimici; 
3 microscopi metallografici (dotati di acquisizione ed analisi di immagine); 
1 microscopio digitale (con acquisizione ed analisi di immagine e possibilità di analisi 3D); 
1 stereomicroscopio; 
1 quantometro (per l'analisi della composizione chimica di leghe ferrose e non); 
1 Microscopio elettronico a scansione (SEM); 
1 durometro universale; 
1 microdurometro; 
1 troncatrice metallografica; 
1 troncatrice diamantata; 
2 forni per trattamenti termici.

Sezione prove meccaniche:

1 macchina oleodinamica Instron 8501 (100 kN); 
1 macchina elettromeccanica Galdabini (100 kN); 
1 macchina elettromeccanica prototipale a bassissima velocità di deformazione (100 kN); 
1 macchina prototipale oleodinamica per prove di propagazione di cricche di fatica (50 kN); 
1 macchina elettromeccanica prototipale per l'esecuzione di prove meccaniche "in situ" su microprovini (con possibilità di osservazione al SEM durante la prova); 
1 pendolo Charpy.

Sezione zincatura a caldo:

Attrezzatura necessaria per l'esecuzione in laboratorio di zincature a caldo, con possibilità di controllare i vari parametri di processo.

Sezione prove di corrosione:

3 potenziostati-galvanostati con attrezzatura e software necessari all'esecuzione di prove di corrosione generalizzata e localizzata.

Sezione prove materiali frenanti:

1 macchina prototipale per l'esecuzione di prove di attrito; 
1 macchina prototipale per prove dilatometriche.

Attività didattiche svolte all'interno dei