Stampa la pagina Condividi su Google Condividi su Twitter Condividi su Facebook trame di letteratura comparata

La rivista Trame di letteratura comparata, fondata da Franco Buffoni, poeta e prof. di Letterature Comparate, in collaborazione con l’allora Dipartimento di Linguistica e letterature comparate (Università degli Studi di Cassino e del Lazio meridionale) nasce nel 2000 proponendosi quale nuova finestra per una riflessione sulla natura della letteratura comparata come disciplina.

Oggi Trame è diretta da Marina Giaveri comparatista di fama internazionale in collaborazione con Roberto Baronti Marchiò, responsabile scientifico di TECNAL (Laboratorio di Tecnologia, Narrativa e Analisi del Linguaggio del Dipartimento di Scienze Umane, Sociali e della Salute dell’Università degli Studi di Cassino e del Lazio meridionale). Il comitato di redazione è composto dai membri di TECNAL, un pool di giovani studiosi e ricercatori affiancati da nomi già consolidati in ambito nazionale e internazionale. Inoltre, Trame si avvale della prestigiosa collaborazione di ‘Fabrica’, il centro di ricerca sulla comunicazione del gruppo Benetton.

La rivista accoglie lavori rivolti all’analisi avanzata della cultura e delle letterature straniere in rapporto sia alla loro tradizione, sia in prospettiva comparatistica, offrendo uno spazio di dibattito culturale a studiosi sia italiani sia internazionali.

La rivista è divisa in diverse sezioni: 'la voce' presenta i lavori di autori già affermati nel panorama della critica letteraria; 'dimore' è dedicata alla disamina del tema monografico scelto dal comitato di redazione per ciascun numero; 'poiein' è dedicata alla poesia moderna e contemporanea di autori emergenti nel panorama nazionale e internazionale; 'officina', infine, è riservata alla traduzione e alla traduttologia.


Hanno scritto per trame:

Antonella Anedda
Maria Cristina Assumma
Alfonso Berardinelli
Piero Boitani
Giampiero Bona
Franco Buffoni
Stefano Dal Bianco
Chetro De Carolis
Jos De Haes
Emilia Di Rocco
Stelvio Di Spigno
Gabriele Frasca
Nicola Gardini
Alessandro Gebbia
Simone Giusti
Andrea Inglese
Tommaso Lisa
Paola Loreto
Valerio Magrelli
Allen Mandelbaum

Luca Manini
Fernando Marchiori
Franco Marenco
Giuliano Mesa
Jes
ús Moncada
Andrea Moudarres
Giovanni Nadiani
Giuseppe Nori
Tommaso Pisanti
Antonio Prete
Tommaso Ottonieri
Antonio Riccardi
Massimo Rizzante
Flavio Santi
José Saramago
Daniele Seragnoli
Maria Luisa Spaziani
Nicola Vitale
Paolo Zanotti

Dall'editoriale del primo numero di Trame:

La nascita di una nuova rivista necessita di alcune giustificazioni sia di ordine scientifico sia di ordine pratico. Sul piano scientifico, la riforma dei cicli induce sempre più gli studiosi di letteratura a riconsiderare le proprie ricerche in un' ottica di ambito cornparatistico. Sul piano pratico, [il] Laboratorio intende promuovere la ricerca dei propri afferenti sostenendone la pubblicazione attraverso un periodico in grado di porre tali ricerche in costante rapporto dialettico con ricercatori di altri atenei, con il pubblico degli specialisti e con quello dei lettori, nella convinzione che solo il costante confronto e l'esame attento dei rispettivi risultati possa indicare ulteriori vie di sviluppo alle ricerche in essere.

La struttura della rivista, come si desume dal sommario del primo numero, è articolata in rubriche mirate anch'esse a regolare e disciplinare notizie, informazioni, saggi, senza trascurare l'ambito più direttamente creativo e traduttivo. Solo l'apporto costante, oltre che degli afferenti, anche dei colleghi non strutturati afferenti al Corso di Laurea in Lingue e letterature moderne, potrà permettere alla rivista di continuare a non dover giustificare la propria esistenza; e solo i riscontri critici di colleghi di altri atenei potranno permetterei di ampliare alle due collane di testi e di saggi ((officina» e «dimore», dai nomi di due delle rubriche interne) le tematiche che la rivista si propone di affrontare.

[Ultima modifica: lunedì 26 ottobre 2020]