Stampa la pagina Condividi su Google Condividi su Twitter Condividi su Facebook Premio Valerio Mangoni 1a edizione

Photo Premio Valerio Mangoni 1a edizione

Premio Valerio Mangoni - 1a edizione 2019-2020
31 Maggio, ore 15.30, Aula Magna Ingegneria Luigi Papa
Live streaming Canale YouTube di Ingegneria www.unicas.it/live_ingegneria
Diretta Facebook sull'account Unicas www.facebook.com/universitacassino/live/

Programma
Saluti dalla Comunità Accademica, interverrà il Rettore Giovanni Betta

I nuovi percorsi della laurea magistrale in Ingegneria elettrica
Presidente del Corso di Laurea magistrale Antonio Maffucci

Il premio in memoria del prof. Valerio Mangoni
Direttore del DIEI Mario Russo

La famiglia Mangoni consegna il Premio allo studente Vincenzo Mottola

 

Il Consiglio del Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell’Informazione “Maurizio Scarano” nella seduta del 12 febbraio 2021 ha accolto la proposta, avanzata dalla famiglia, per l'istituzione di un Premio alla memoria del prof. Valerio Mangoni.

Valerio Mangoni è stato professore ordinario di Sistemi Elettrici per l’Energia nell’Ateneo di Cassino, impareggiabile il suo contributo alla ricerca e alla didattica svolte nel Dipartimento nel settore dell’Ingegneria elettrica. Due dei suoi testi didattici, pubblicati dalle Edizioni dell'Ateneo, sono ancora utilizzati dai nostri studenti come testi di riferimento per questa disciplina.

L’iniziativa nasce dall’interlocuzione tra la famiglia del prof. Mangoni e la prof.ssa Paola Verde, portavoce e proponente del Premio nella seduta del Consiglio del Corso di Laurea in Ingegneria Elettrica del 22 gennaio 2021.  Proposta approvata all’unanimità. Il Premio, conformemente alla volontà della famiglia, ha lo scopo di supportare gli studenti nel corso della loro carriera universitaria e consiste nell’erogazione di una somma in denaro equivalente a 1.000,00 €, per ogni anno accademico, a favore dello studente/studentessa, immatricolato/a al I anno del Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Elettrica, che abbia conseguito i migliori risultati. Sono automaticamente ammessi alla selezione tutti gli studenti immatricolati, con posizione amministrativa regolare, per l’a.a. di riferimento. Il vincitore è proclamato sulla base di un criterio di merito che prende in esame la media degli esami sostenuti e il numero di crediti conseguiti nel I anno.

In occasione della 1a edizione, relativa all'a.a. 2019/2020, è stato selezionato lo studente Vincenzo Mottola, al quale verrà consegnato il Premio Valerio Mangoni in occasione della cerimonia che si terrà secondo il programma di cui sopra.

Il prof. Valerio Mangoni di S. Stefano è stato professore di Sistemi elettrici per l’energia per oltre trent’anni presso l’Università di Napoli Federico II per poi trasferirsi nell’Ateneo di Cassino nel 2002, dove aveva già insegnato come supplente fin dai primi anni di attivazione del Corso di Laurea in Ingegneria elettrica. Il suo legame con la Facoltà di Ingegneria dell’Ateneo di Cassino è sempre stato stretto, anche in virtù delle sue origini, appartenendo ad una famiglia di Isola del Liri. Il suo ricordo è indelebile tra i docenti e tutti gli studenti del corso di studi in Ingegneria elettrica. La cura e l’attenzione alla didattica hanno sempre caratterizzato la sua attività di docente. Ha sempre cercato di trasferire a quanti più allievi possibile e ai colleghi più giovani le sue approfondite conoscenze e la sua instancabile passione per l’Ingegneria elettrica. Frutto tangibile di questa sua dedizione sono due pubblicazioni didattiche, Introduzione ai Sistemi Elettrici per l’Energia e  Impianti di Produzione dell’Energia Elettrica, edite dall’Ateneo, distribuite gratuitamente a tutti i suoi studenti e tutt’ora utilizzate dagli allievi ingegneri Unicas. Dopo la quiescenza, il prof. Mangoni ha continuato a tenere corsi e lezioni per gli studenti e a seguire le attività del Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell’Informazione, lasciando un segno indelebile della sua passione per la didattica, che ha continuato a svolgere fino a pochi anni prima della sua morte, avvenuta nel 2019.

 

 

 

[Ultima modifica: mercoledì 26 maggio 2021]