Stampa la pagina Condividi su Google Condividi su Twitter Condividi su Facebook Corso di Laurea in Ingegneria Civile

IL CORSO IN BREVE (LM-23):

Dipartimento di Ingegneria Civile e Meccanica

Sede didattica: Cassino

Tipo di laurea: Laurea Magistrale

Durata: 2 anni

Titolo di ingresso richiesto: laurea

Presidente CDS: Prof.ssa Ing. Maura Imbimbo

Il Corso di Laurea Magistrale in Civil and Environmental Engineering ha l'obiettivo di formare laureati magistrali in possesso di una solida cultura tecnico-scientifica nei diversi settori dell'Ingegneria Civile e Ambientale, creando figure professionali versatili e autonome, capaci di collocarsi nei più svariati ambiti lavorativi a livello nazionale e internazionale.
La scelta di un corso di Laurea internazionale va nella direzione di una crescente globalizzazione della professione e del sistema formativo dell'Ingegneria. Lo studente svilupperà il suo percorso formativo completamente in lingua inglese acquisendo una competenza nel linguaggio tecnico che gli consentirà di muoversi con sicurezza in ambiti professionali internazionali.

Il laureato magistrale in Civil and Environmental Engineering sarà in grado di ideare, progettare, eseguire, pianificare e gestire opere, sistemi, impianti e servizi nei diversi ambiti di interesse dell’Ingegneria Civile quali costruzioni (edili, industriali, strategiche, storiche, beni culturali), infrastrutture (ponti, gallerie e dighe), reti (strade, ferrovie, aeroporti, sistemi di distribuzione, raccolta e smaltimento delle acque), opere di difesa del territorio con una visione aperta alle sfide contemporanee della salvaguardia ambientale, della sostenibilità e di una prospettiva interdisciplinare. A tale scopo, il corso offre dei moduli didattici obbligatori che forniscono una competenza molto ampia ed approfondita di tutti gli aspetti tecnici, normativi e funzionali che sovrintendono la progettazione strutturale, geotecnica, idraulica nonché la costruzione e la manutenzione di edifici, infrastrutture idrauliche e di trasporto, interventi di difesa del territorio e dell’ambiente, coniugando la robusta tradizione dell’ingegneria civile con gli aspetti più innovativi del mondo della ricerca e del futuro del lavoro. Sono presenti, inoltre dei moduli a scelta che forniscono tematiche culturalmente affini al percorso proposto nella logica di un rafforzamento del carattere di interdisciplinarietà, oggi di grande importanza per il settore civile e ambientale.

Gli studenti dovranno formulare il proprio piano di studio, in modo da totalizzare 120 crediti, compresa la tesi di laurea e l'eventuale tirocinio formativo presso aziende qualificate. Per tutti gli studenti sono, inoltre, previsti tirocini formativi presso importanti partner del mondo lavorativo o università e centri di ricerca stranieri nell'ambito di programmi di mobilità internazionali tra i quali l'Erasmus+ con i quali l’Ateneo di Cassino e del Lazio Meridionale è partner.
Lo studente può prevedere di sviluppare una parte del proprio progetto formativo in un ateneo estero partecipando al programma di mobilità per studio Erasmus+.

E', inoltre, possibile scegliere un curriculum 'Civil Engineering (dual degree con Tandon School of Engineering, New York University' che consente di svolgere il primo anno presso l'Università di Cassino e il secondo anno presso la Tandon School of Engineering della NYU (USA), in modo da conseguire un doppio titolo (dual degree) riconosciuto sia in Italia che negli Stati Uniti.

Possono accedere al Corso di Laurea Magistrale gli studenti in possesso di laurea di durata triennale, ovvero di altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo. E' prevista la conoscenza della lingua inglese almeno al livello B2 definito dal Common European Framework of Reference for Languages. Il possesso di tale requisito viene verificato all'atto dell'immatricolazione in base alle procedure descritte nel Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale. Per accedere al corso di Laurea Magistrale è in ogni caso necessario essere in possesso dei requisiti curriculari definiti nei Regolamenti didattici del Corso e avere verificata l'adeguatezza della personale preparazione. Per tutte le informazioni relative alle modalità di accesso si consulti l'apposita sezione.

Gli sbocchi occupazionali del laureato Magistrale in Civil and Environmental Engineering sono nel settore dell'edilizia privata o delle opere pubbliche, come libero professionista oppure al servizio di società di progettazione, imprese di costruzione, come funzionario di enti pubblici, come operatore in società di servizi in contesti sia europei che extraeuropei ed, infine nell’ambito della consulenza specialistica ricoprendo in tutti questi casi spesso ruoli dirigenziali. Il laureato Magistrale in Civil and Environmental Engineering avrà competenze professionali che gli consentiranno di muoversi con sicurezza in ambiti internazionali e che, potranno essere anche un volano o un riferimento per l’internazionalizzazione di imprese ed aziende a livello locale. Ciò rappresenta un ulteriore valore aggiunto a livello locale in quanto può consentire di ampliare, o in molti casi di avviare, le relazioni internazionali delle imprese/aziende/etc. operanti nel tessuto locale.
In un numero più ridotto ma non trascurabile, i laureati in Civil and Environmental Engineering operano nel campo della ricerca scientifica, al servizio di enti di ricerca o di istituzioni accademiche, italiane e straniere.

sito del corso
http://www.civil-environmental-engineering.unicas.it/

In evidenza