Stampa la pagina Condividi su Google Condividi su Twitter Condividi su Facebook Corso di laurea Magistrale in Ingegneria Elettrica

IL CORSO IN BREVE (LM-28):

Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell'Informazione "Maurizio Scarano"

Sede didattica: Cassino

Tipo di laurea: Laurea Magistrale

Durata: 2 anni

Titolo di ingresso richiesto: laurea

Presidente CDS: Antonio Maffucci

Il Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Elettrica ha come obiettivo formativo primario quello di sviluppare nello studente capacità progettuali, di analisi e di gestione di sistemi, tecnologie e metodologie nell'ambito dell'ingegneria elettrica.
Il Corso prepara le figure professionali di: progettista; libero professionista; realizzatore di prototipi; addetto al processo produttivo; energy manager; formatore, insegnante, ricercatore.
Il laureato magistrale in Ingegneria Elettrica acquisisce approfondite competenze nel campo delle metodologie di analisi, della caratterizzazione sperimentale, del controllo e della progettazione di macchine, sistemi e dispositivi elettrici. Tali competenze vengono acquisite attraverso lo studio di materie caratterizzanti l'ingegneria elettrica elettrotecnica; macchine ed azionamenti elettrici; sistemi elettrici; misure elettriche ed elettroniche. La capacità progettuale viene poi consolidata attraverso un'adeguata formazione nelle discipline ingegneristiche affini all'ambito dell'ingegneria elettrica, come quelle relative all'elettronica digitale e di potenza, all'automazione e all'ingegneria meccanica.
Ci si può iscrivere al Corso di laurea magistrale in Ingegneria Elettrica se in possesso della laurea o del diploma universitario di durata triennale, ovvero di altro titolo di studio equivalente, previa verifica del possesso di requisiti curriculari e dell'adeguatezza della preparazione personale.
Nel corso del I anno viene affrontato lo studio delle discipline ingegneristiche di base a contenuto metodologico: Complementi di Elettrotecnica, Controllo digitale, Misure Elettriche, Analisi e qualità dei Sistemi, Azionamenti Elettrici e Macchine a Fluido.
Il primo semestre del II anno è invece dedicato alle materie ingegneristiche specialistiche a contenuto applicativo-progettuali: Elettronica di potenza, Gestione e controllo dei sistemi elettrici e Progettazione Elettromeccanica. Infine, l’ultimo semestre è dedicato all’approfondimento, con la possibilità di scegliere tre insegnamenti (di cui uno obbligatoriamente di un settore caratterizzante). Il percorso formativo si completa attraverso il lavoro di Tesi.
Il Corso di Studi è caratterizzato da fortissime interazioni con aziende e con enti di ricerca in Italia e all’estero, che si traducono in concrete possibilità per gli studenti di trascorre periodi significativi presso tali realtà esterne, nell’ambito dei tirocini e degli stage.
Specificamente, su richiesta dello studente, uno dei tre insegnamenti a scelta può essere sostituito con un tirocinio presso aziende ed enti convenzionati in Italia e all’estero, così come accade per la preparazione della tesi. In alternativa alla scelta dei tre insegnamenti, è possibile svolgere un percorso di alta formazione presso aziende ed enti convenzionati in Italia o all’estero (Progetto di Alta Formazione e Progetto di Applicazioni Avanzate).
Gli sbocchi occupazionali del laureato magistrale in Ingegneria Elettrica sono tipicamente:
- industrie per la produzione di componenti, apparecchiature e macchinari elettrici e sistemi elettronici di potenza; aziende per la produzione, trasmissione e distribuzione dell'energia elettrica;
- industrie elettromeccaniche, manifatturiere e di processo
- industrie per l'automazione e la robotica
- laboratori di misure e prove
- studi libero-professionali

In evidenza